Anticipazioni Il tredicesimo apostolo 2, quinta puntata 17 febbraio e riassunto quarta

- La Redazione

Il tredicesimo apostolo 2, le anticipazioni della quinta e penultima puntata che andrà in onda il 17 febbraio: Gabriel lascia la Chiesa e cerca di vivere l’amore con Claudia

tredicesiamo-apostolo-2-r439
Claudio Gioè e Claudia Pandolfi
Pubblicità

Lunedì 10 febbraio sono andati in onda due nuovi episodi della seconda stagione della fiction “Il tredicesimo apostolo”. In “Fede” Daniele, Alessandro e Manuel sono tre fratelli che hanno recentemente perso la madre. In seguito a questo tragico evento assistono a delle apparizioni all’interno di una grotta. La notizia non tarda a diffondersi in tutto il quartiere, soprattutto grazie al parroco locale, il quale spera che tale evento, che i giovani ritengono opera della Madonna, possa portare una ventata di cambiamento in un posto dove la vita è decisamente difficile. Ad essere inviato sul posto è Gabriel (Claudio Gioè), su decisione di Padre Isaia (Stefano Pesce), che spera di riuscire a fargli fare chiarezza una volta per tutte sul difficile momento che sta vivendo. Egli infatti ha finalmente scoperto il suo incredibile potere oscuro. Il primo sopralluogo ha termine con una nuova visione, stavolta sperimentata dallo stesso Gabriel, il quale per questo decide di chiamare Claudia (Claudia Pandolfi). Entrambi pensano possa esserci una componente psicologica in quanto accaduto, ma tutti i fratelli riescono a superare i test previsti dal Vaticano, e pare proprio siano in possesso di poteri incredibili, uno dei quali gli consente di parlare ogni lingua. Gabriel decide dunque di indagare più a fondo, chiedendo a Stefano e Rebecca di studiare le apparizioni prettamente femminili avvenute nel corso dei secoli. Spunta così la pista di un demone alquanto pericoloso, Lilith, anche se Claudia propone una spiegazione del tutto scientifica alle visioni avvenute. Secondo lei infatti nella grotta sarebbero presenti delle tossine, le quali potrebbero essere la causa delle allucinazioni. Non curante delle indagini del Vaticano, il parroco locale ha già dato inizio ai lavori per creare un santuario, che spera possa portare dei soldi un quartiere disagiato come il suo. Per quanto riguarda invece la storia personale di Gabriel, pare chiaro che Rebecca inizi ad avere qualche dubbio, osando perfino contraddire Serventi (Tommaso Ragno). Infine però, proprio su indicazione di entrambi, Gabriel riuscirà a raggiungere quel cimitero misterioso che fa da sfondo ai suoi incubi, essendo ritratto in uno dei quadri rinvenuti in casa di sua madre. Sul posto però non ci va da solo, portando con sé Isaia e padre Alonso (Yorgo Voyagis), e qui trova anche altri elementi del suo incubo, ovvero le scale, la porta ma soprattutto lo specchio. Questo gli mostra un suo riflesso terrificante, celando inoltre l’ingresso a un’oscura stanza segreta. Entrato in questa stanza viene aggredito da frammenti di ricordi della sua infanzia. In questo modo si rende finalmente conto che il suo incubo non è affatto del tutto frutto della sua fantasia, ma che ha delle solide basi radicate nella sua memoria. Proprio in questa stanza infatti Serventi e gli altri uomini del Candelaio gli hanno offerto un potere oscuro immane, insegnandogli anche a controllarlo. Dinanzi a questa sconvolgente epifania Gabriel si pone un’importante domanda, se sia giusto che egli continui il suo cammino nella Congregazione della Chiesa.

Pubblicità

In “Patto di sangue” Gabriel non ha ancora preso una decisione definitiva, ma prima che possa farlo Isaia gli chiede di partire subito per le Marche. Una volta qui si reca in un piccolo paesino, dove una giovane ragazza, Anastasia Lorenzini, ha vissuto un’esperienza di premorte, dopo essere rimasta per ben tre giorni intrappolata nella sua auto in fondo a un lago. Il compito del sacerdote è riuscire a capire in che modo sia riuscita a sopravvivere. La giovane mostra dei particolari segni sul collo, che inducono Gabriel a ipotizzare un caso di vampirismo. Inoltre in paese sono in tanti ad avere paura, dal momento che alcuni animali sono stati trovati del tutto dissanguati, trascinati nei boschi o nelle campagne. Tutto ciò non fa altro che confermare la tesi che la giovane sia ormai un vampiro. Anche in questo caso Gabriel contatta Claudia, che si mostra ovviamente scettica, optando per una via scientifica. La situazione però si complica ulteriormente a causa di un duplice omicidio. La giovane infatti viene assassinata dal fattore della sua proprietà, e la sua morte è seguita dopo poco da quella di sua madre. Claudia giunge sul posto e rischia d’essere la prossima vittima del vampiro, scovato finalmente da Gabriel. Si trattava di Vera, la giovane e bella presunta figlia del fattore, che in realtà altri non era che la sua compagna. Claudia è incredula e ancora una volta le sue convinzioni scientifiche si ritrovano a vacillare. Sia lei che Gabriel però vengono tratti in salvo dallo stesso fattore, che si macchierà le mani del sangue della sua stessa compagna. La drammatica esperienza vissuta però fa comprendere a Gabriel quanto Claudia sia ormai imprescindibile per lui. Egli decide dunque di lasciarsi guidare dal cuore, concedendosi a Claudia con tutta la passione di cui è capace. I due fanno l’amore e ormai è chiaro che il sacerdote ha preso una decisione. Isaia intanto incontra Serventi, il che lo sconvolge, e decide di indagare a fondo, partendo proprio dalla morte di Castello. Nel corso delle indagini scova un depliant, che fa riferimento a un’associazione religiosa, che egli si precipita a raggiungere. Il mistero si infittisce quando sul posto egli trova ad attenerlo il monaco Vargas, il quale lo prende in disparte e decide di spiegargli dove si trova. Quest’associazione è e deve restare segreta, e il suo unico scopo è quello di indagare sul passato di Gabriel, scoprendo tutta la verità sull’oscuro e temibile potere di cui egli è in possesso.

Claudia e Gabriel sembrano pronti a vivere il loro amore liberamente. Le anticipazioni della quinta puntata, la penultima, de Il tredicesimo apostolo 2, confermano infatti che Antinori è pronto a lasciare il sacerdozio, credendo così di rovinare i piani di Serventi e di poter vivere con Claudia. Tuttavia la Munari dovrà fare i conti con una creatura generata dagli incubi di una sua paziente, capace di uccidere nei sogni. Gabriel scopre inoltre che esiste un ordine segreto della Chiesa che ha lo scopo di ucciderlo.

Pubblicità

Nella puntata de Il tredicesimo apostolo 2 in onda stasera, di cui trovate più in basso le anticipazioni, vedremo anche Padre Alonso, interpretato da Yorgo Voyagis. Il simpatico attore greco è stato intervistato da ilsussidiario.net a cui ha raccontato un episodio divertente avvenuto durante il periodo delle riprese: “Durante una pausa mi ero messo a passeggiare per il centro di Roma vestito con l’abito da scena, il sigaro in mano, assieme alla mia compagna, che è una ragazza molto bella. Tutta la gente ci guardava scandalizzata e diceva: ma chi è quel prete? Mi sono divertito tantissimo quella volta. Le signore che incontravamo guardavano per terra con imbarazzo. Una situazione involontariamente comica”. Riguardo la trama della fiction, Voyagis ha spiegato che Alonso sosterrà Gabriel “fino alla fine, fino all’ultimo respiro”. Inoltre, ha anche detto che il suo personaggio “conclude la seconda serie. La scena finale la conclude proprio lui”. Non ci resta che scoprire come. Clicca qui per leggere l’intervista integrale.

Oltre alle anticipazioni della quarta puntata de Il tredicesimo apostolo 2, che trovate più in basso, ora la pagina Facebook ufficiale di Fiction Mediaset ha pubblicato alcune foto con alcune delle scene che vedremo quesa sera. Cliccando qui notiamo che la maggioranza vede Claudia e Gabriel molto vicini e in atteggiamenti di dolcezza, che stridono con lo sguardo severo di Isaia, che si nota in alcuni fotogrammi. Molto probabilmente siamo vicini a un punto chiave della serie.

Gabriel e Claudia tornano questa sera su Canale 5 con la quarta puntata de Il tredicesimo apostolo 2, di cui trovate più in basso le anticipazioni. A queste si aggiunge il video del promo, diverso da quello trasmesso finora dalle reti Mediaset, in cui vediamo Claudia e Gabriel in riva al mare in un momento intenso e carco di pathos, che porta i due, lo intravvediamo appena, a baciarsi. 

Questa sera, lunedì 10 febbraio 2014, su Canale 5 va in onda la quarta puntata de Il tredicesimo apostolo 2 – La rivelazione, la fiction con Claudio Gioè alias Padre Gabriel Antinori e Claudia Pandolfi, nei panni della dottoressa Claudia Munari. Settimana scorsa gli ascolti hanno sfiorato i 3,5 milioni di telespettatori e questa sera la sfida non sarà per nulla facile, visto il livello della concorrenza. Vediamo comunque le anticipazioni degli episodi in onda questa sera. Nel primo, intitolato “Fede”, padre Gabriel dovrà verificare un’apparizione della Madonna in una grotta situata in una borgata di periferia. il gesuita si troverà a dover mediare tra fanatismo religioso dei fedeli e rigidi dogmi delle alte sfere ecclesiastiche, ponendosi domande sul significato della fede. Gabriel si troverà anche faccia a faccia con il lato più oscuro del suo potere che non riesce a controllare e che preoccupa la Congregazione. Nel secondo episodio, dal titolo “Patto di sangue”, una ragazza, quasi completamente dissanguata ma viva, scatena la paura in un villaggio di campagna. Gabriel e Claudia dovranno affrontare una creatura leggendaria: un vampiro. Infine, Gabriel, tormentato dalle domande su se stesso e sui suoi poteri, deciderà se lasciare la Chiesa o meno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori