CODICE GENESI/ Il film post apocalittico con Denzel Washington e Gary Oldman

- La Redazione

Domenica 23 febbraio 2014, su Rai Movie alle ore 21:15, verrà trasmesso “Codice genesi”, film americano post apocalittico del 2010, diretto da Albert ed Allen Hughes. Ecco la trama.

denzel_washington_r439
Denzel Washington (infophoto)

Domenica 23 febbraio 2014, su Rai Movie alle ore 21:15, verrà trasmesso “Codice genesi”, film americano del 2010 diretto da Albert ed Allen Hughes. La pellicola è ambientata nel 2043 in uno scenario apocalittico causato dalla guerra nucleare combattuta trent’anni prima, che ha ridisegnato l’aspetto e il clima terrestre. La Terra è diventato un territorio ostile, dove trovare acqua non è un’impresa semplice. Eli (Denzel Washington) è in cammino, apparentemente in cerca di acqua. Durante il suo tragitto viene aggredito da un gruppo di criminali che sconfigge con facilità, dimostrando di avere delle doti speciali. L’uomo giunge nella città costruita da Carnegie (Gary Oldman), un criminale che aspira a creare un regno, costruendo altre città simili, legittimando il proprio potere con il possesso di un misterioso libro, che sta cercando con l’aiuto dei suoi uomini. Nella città Eli viene attaccato da un gruppo di motociclisti che riesce a sconfiggere, dimostrando a Carnegie le sue doti. L’aspirante dittatore decide di ospitare Eli e di rifocillarlo, ordinando a sua figlia Solara (Mila Kunis) di sedurre l’ospite. L’azione non va a buon fine ma Solara nota che Eli ha recitato una preghiera prima di mangiare ed è in possesso di un misterioso libro. Carnegie, saputo ciò da sua figlia, si rende conto che Eli possiede il libro che sta cercando con tutte le sue forze, la Bibbia, ed ordina ai suoi uomini di eliminare l’uomo. Eli da sfoggio della sua bravura nel combattimento e delle sue doti soprannaturali (scarsa vulnerabilità alle armi da fuoco) e dopo aver ucciso tutti gli uomini di Carnegie, ferisce l’uomo ad una gamba con un colpo di fucile. Solara, affascinata da Eli, lo conduce alla riserva d’acqua e spera in cuor suo di poter continuare il suo viaggio con l’uomo. Eli non vuole alcun intralcio nel suo cammino ma la ragazza è vittima di un tentato stupro da parte di due criminali. Eli la salva e decide di portarla con se. Durante il tragitto Eli rivela alla ragazza di essere in possesso dell’ultima copia della Bibbia esistente, poiché le restanti copie sono state distrutte dai sopravvissuti al conflitto, che hanno riconosciuto nel libro la causa della guerra. Eli, una persona fortemente animata dalla fede, è intenzionato a condurre l’ultima copia della Bibbia in un posto sicuro, lontano da persone senza scrupoli come Carnegie, intenzionate ad impossessarsene per soggiogare i sopravissuti. Nel corso del viaggio Eli e Solara vengono aggrediti e catturati dagli uomini di Carnegie. Eli è costretto a cedere la Bibbia a Carnegie che dopo la consegna lo ferisce gravemente con un’arma da fuoco.

Solara riesce a liberarsi e ad aiutare Eli a raggiungere la meta del viaggio, Alcatraz, dove un gruppo di sopravvissuti sta cercando di ricostruire la civiltà e la cultura previgente. Carnegie scopre che la copia della Bibbia è in braille (può essere letta solo da un non vedente) ma sua moglie Claudia (Jennifer Beals), non vedente, inorridita dalla crudeltà di suo marito si rifiuta di tradurla. Carnegie vede il suo effimero impero andare a pezzi e le sue condizioni di salute peggiorare, a causa delle ferite riportate nello scontro con Eli. Eli, agonizzante, riesce a recitare tutti i versi della Bibbia (che conosce a memoria), trascritti dal leader dei sopravvissuti di Alcatraz, Lombardi (Malcolm McDowell).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori