CHE TEMPO CHE FA/ Chi è Rocco Hunt, vincitore di Sanremo Nuove Proposte

- La Redazione

Dopo la prestigiosa vittoria nella sezione dedicata alle nuove proposte di Sanremo, il rapper campano Rocco Hunt parteciperà questa sera alla nuova puntata di Che tempo che fa

hunt_R439
Rocco Hunt

Dopo la prestigiosa vittoria nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo, il rapper campano Rocco Hunt incontra nuovamente Fabio Fazio nello studio di Che tempo che fa, in onda questa sera su Rai Tre. Il suo vero nome è Rocco Pagliarulo ed è nato a Salerno nel novembre del 1994. Ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della musica a soli undici anni, partecipando a concorsi, jam e gare di freestyle che lo hanno messo subito in grande evidenza, anche grazie a testi dotati di grande efficacia. Nel 2010 ha pubblicato il suo primo lavoro, “A music’ è speranz”, seguito l’anno successivo da “Spiraglio di periferia”, nel quale il rapper campano ha dato vita a collaborazioni con artisti del calibro di Nto’ e Clementino. Il mixtape conteneva anche un singolo come O mar’ e ‘o sole, che ha avuto un buon riscontro commerciale, contribuendo a regalare una prima notorietà su larga scala al giovanissimo artista. Un anno molto importante per la carriera di Rocco Hunt è stato il 2013, nel corso del quale ha firmato il suo primo contratto con una major discografica, la Sony BMG, per poi pubblicare il suo primo lavoro ufficiale in studio, Poeta urbano, prodotto da Fabio Musta. Un album dal quale sono stati estratti ben tre singoli: Fammi vivere, Io posso e L’ammore vero. Ormai in piena fasi di lancio, è stato quindi selezionato per fare parte della sezione riservata alle giovani promesse del Festival di Sanremo 2014, cui ha partecipato con il brano Nu juorno buono, riuscendo a trionfare, prima volta in assoluto per un rapper, sul palco del Teatro Ariston. Ora, dopo il trionfo alla kermesse canora ligure, la sua popolarità è naturalmente molto elevata e gli appassionati attendono con molta curiosità l’uscita del suo nuovo lavoro ufficiale in studio, prevista per la fine di marzo. Un lavoro che vede peraltro la partecipazione di musicisti del calibro di Noyz Narcos, Clementino, Ensi, Federico Zampaglione ed Enzo Avitabile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori