AFFARI TUOI/ La siciliana Adriana rifiuta 133.000 euro e ne vince 20.000

- La Redazione

Questa sera, su Rai Uno a partire dalle 20.30, andrà in onda un nuovo appuntamento con Affatri tuoi, il gioco dei pacchi più famoso della tv condotto da Flavio Insinna

affari-tuoi-insinna-R439
Flavio Insinna conduce Affari Tuoi

Pronti per una nuova puntata di Affari Tuoi? Il gioco dei pacchi condoto da Flavio Insinna torna in questa questa sera su Rai Uno a partire dalle 20.40. in attesa di scoprire chi sarà il concorrente che sfiderà la fortuna e i tranelli della dottoressa, facciamo un passo indietro andando a ripercorrere quanto successo ieri. Dopo i saluti ai telespettatori di tutta Europa, viene estratto il concorrente della puntata: è la volta di Adriana, rappresentante della regione Sicilia col pacco numero nove, che chiama subito il  numero dieci, nel quale vi è un solo euro, per fortuna della concorrente. L’Umbria, è il secondo pacco, con 5.000 euro al suo interno, mentre il terzo è il quattordici dell’Emilia Romagna, contenente il doppio del pacco precedenteQuarto pacco è il numero tre del Piemonte, con la matta: la concorrente sceglie la busta dell’Umbria, ovvero Stella, e col verdetto della busta bisogna scoprire il valore dell’incognita X, che con un tocco fortunato della concorrente è pari a 22.000 euro. Il sette della Val D’Aosta costa alla concorrente 30.000 euro, mentre il pacco due della Calabria invece un semplice centesimo. La concorrente spiega che a suo marito Rosario, essendo morbido ma allo stesso tempo molto forte di carattere, lo chiama orsacchiotto corazzato, mentre lei invece viene chiamata tormento dal marito.  L’offerta della dottoressa è di 30.000 euro, rifiutata in tempo brevissimo: la nuova serie di chiamate si apre col pacco undici del Molise, da 100.000 euro, dal sedici dell’Abruzzo, contenente i 250.000 euro, e l’ultimo pacco invece è quello della Puglia, ovvero il numero diciotto, che risulta essere sempre molto salato, ovvero 75.000 euro, che elimina gran parte dei pacchi di valore sul tabellone. La concorrente, prima di conoscere l’offerta, racconta che col marito non litiga mai, e che ha conosciuto a scuola il marito, e che a catturarla è stata il suo sguardo tenero ed affettuoso.  La concorrente decide anche di rifiutare l’offerta dello scambio, proseguendo quindi nella chiamata dei vari pacchi, spiegando che la sorte le ha dato il numero nove e che lei lo terrà probabilmente fino alla fine della puntata. La chiamata iniziale è il cinque, il Veneto da 10 euro, che viene seguito dal pacco tredici della Lombardia, con 50.000 euro, e si conclude col pacco dodici della Toscana, con 5 euro al suo interno.  Adriana spiega che come lavoro è un’insegnante precaria, mentre il marito è un consulente informatico: tra offerta e cambio, la concorrente sceglie per il cambio, spiegando che il numero nove non l’ha convinta, scegliendo il numero otto, che gli piace di più rispetto al pacco nove, che viene aperto immediatamente. Con la scoperta del Pachito si può ballare, dato che la concorrente ha cambiato il suo pacco prima di rimanere a mani asciutte. 

Col pacco numero sei viene finalmente eliminato il tritacarne, ed infine, il terzo pacco della serie chiamato è il numero venti, della Puglia, la nuova arrivata Patrizia, che smentisce la regola che il nuovo ha sempre moltissimi soldi, dato che trova solo 50 euro.  Nuova offerta, che consiste nel scegliere tra un solo tiro e 40.000 euro, e la concorrente sceglie il tiro, optando per l’apertura del pacco numero quindici delle Marche, contenenti 100 euro. Anche i 52.000 mila euro vengono rifiutati, ed il pacco aperto è il quattro della Basilicata, con dentro 20 centesimi. Ultimo pacco aperto è il diciassette del Lazio, contenente l’incognita X, ovvero i 22.000 euro. Restano in gioco i 20.000 euro ed i cinquecento mila euro, e l’offerta ultima è di 133.000 mila euro, che vengono prontamente rifiutati, perché la concorrente vuole giocare e non avere rimorsi, malgrado vi abbia riflettuto tantissimo sulla scelta da effettuare.  All’interno del suo pacco però vi sono “solo” i 20 mila euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori