WILD/ Steve Backshall alla scoperta dei piranha. Puntata 29 maggio 2014

- La Redazione

andata in onda ieri sera su Italia 1 alle 21.10 una nuova puntata di “Wild – Oltrenatura”, il programma d’avventura condotto da Fiammetta Cicogna e Carlton Myers

WILD_CARLTON_MYERS_R439
Carlton Myers

Nella puntata di giovedì 29 maggio di Wild Oltrenatura, condotta da Fiammetta Cicogna e Carlton Myers, ecco un viaggio alla scoperta degli aspetti più segreti e nascosti del globo terrestre. Continua l’avventura del giovane alpinista Simone Moro nella scalata della pericolosa eimpegnativa cima del Nanga Parbat mentre Myers si cimenta in una Wild Experience che lo mette a confronto con numerosi rettili ed anfibi. Se Steve Backshall presenta alcuni tra i sessanta animali più pericolosi della terra, alcuni servizi, ossia gli Shock Docs, mostrano invece alcune persone affette da malattie rare. La puntata inizia con un servizio che racconta la strana avventura accaduta a Vladimir, un simpatico paracadutista ucraino, che durante un lancio deve fare i conti con un grifone impigliatosi nel paracadute. L’atterraggio viene reso notevolmente difficoltoso ma a salvare il giovane Vladimir ci pensa, fortunatamente, il paracadute di riserva. Appena giunto sul suolo, il paracadutista tenta di salvare la vita del grifone e con non poche fatiche ci riesce. Carlton preannuncia la Wild Experience che lo vedrà impegnato a confrontarsi con alcuni rettili ed anfibi. Nel servizio successivo, un gruppo di escursionisti rimane bloccato nel canyon a causa di una pioggia torrenziale. Si tratta di una vera e propria esperienza traumatica durata per ben un’ora e mezza, al termine della quale tutti i componenti riescono a sopravvivere anche se nessuno di loro aveva creduto di farcela. Fiammetta Cicogna presenta quindi il gruppo di Andrea Lanciano che darà prova della propria abilità attraverso alcune acrobazie. Nel servizio seguente viene raccontata la storia di un tentativo di selfie pericoloso e mal riuscito. Un sub, infatti, nel tentativo di girare un documentario sul mondo delle mante, s’intrattiene eccessivamente con la camera nel tentativo di riuscire a realizzare un selfie ma gli si avventa contro una manta che porta via con sé tutta l’attrezzatura fotografica. Un altro filmato documenta l’attività di una giovane orsa intenta a cerare cibo per sfamare i suoi due cuccioli. Con notevoli difficoltà, dato che pescare non è il suo punto forte, riesce a guadagnarsi un pesce notevolmente conteso e raggiunge i suoi due orsetti. Andrea Lanciano, intanto, in compagnia di Fiammetta è pronto per dare una dimostrazione del radi, attività molto simile al parkur che pratica col suo team. A seguire, Wild ci porta in un aeroporto americano durante un tornado. Le vetrate dell’aeroporto vanno in frantumi e progressivamente tutta la struttura cede, senza destare fortunatamente feriti. Brutta esperienza, nel seguente servizio, per un alpinista di nome Jesus Novas che decide di recarsi sull’Annapurna nonostante l’elevato rischio di valanghe. La valanga sopraggiunge veramente e la paura per i sopravvissuti è veramente tanta ma, grazie al cielo, riescono a passarla liscia. Il Wild Quiz della serata è incentrato su Armando, un simpatico accalappiapolli, chiamato per liberare il cortile di un albergo da alcuni galli che col loro canto risvegliano i clienti della struttura all’alba. Nonostante l’impegno profuso e lo sforzo del giovane, i polli continueranno a muoversi liberi e indisturbati poiché rendono difficili le fasi della loro cattura. Steve Backshall presenta una delle specie più mortali al mondo: i piranha. Catturatone uno, per mostrarlo da vicino, l’esemplare lo morde ma Steve non lascia abbattersi e il servizio continua. A seguire, Wild documenta uno strano caso occorso in Australia, dove un piccolo paesino è totalmente infestato dai topi. I topi sono un veicolo prediletto per la diffusione di malattie e minacciano di mettere a serio rischio il lavoro svolto dagli agricoltori locali. Vivere in una località con un’invasione di ratti in corso non è certo un’esperienza esaltante ma fortunatamente la fame ed il clima rigido riescono a debellare l’invasione di questi fastidiosi animali. Continua intanto l’avventura di Moro sulla cima del Nanga Parbat, dove la temperatura raggiunge valori critici pari a 50-60 gradi sotto zero.  Moro non si sente particolarmente bene, avverte stanchezza e stress e per questo decide di iniziare a scendere. Breve servizio sui crolli e sui danni catastrofici del devastante terremoto di Assisi del 1997 e quindi spazio al racconto della storia di tre persone affette da una sindrome che le costringe a mangiare con una frequenza inaudita, solo per eliminare quella sensazione di fame irrefrenabile che li attanaglia. Tra gli affetti da questa patologia vi sono: Leona, undici anni, Greg, dodici anni e Chris. Leona viene ricoverata in una struttura che dovrebbe guidarla nel dimagrimento, mentre Chris decide di trasferirsi in un ostello a Londra, nonostante la madre possieda la paura che il figlio possa trovare locali dove poter mangiare in modo disordinato. Leona, dopo alcune settimane, riesce a perdere ben 12 chili, mentre Chris dopo aver raggiunto i 200 chili non è riuscito a portare la sua battaglia fino in fondo e così all’età di 25 anni ha lasciato questa terra. Sul finire della puntata, ultimo wild file su un disastro aereo che ha dirottato i passeggeri nel deserto. I sopravvissuti devono vedersela con le caratteristiche del sito e degli animali del posto ma dopo mille intemperie riescono a trovare un alloggio per cacciatori, unico nel raggio di un paio di chilometri. La puntata, con questo, termina e viene rinnovato l’appuntamento per la prossima settimana.

Questa sera, giovedì 29 maggio 2014, alle 21.10 su Italia 1 va in onda una nuova puntata di Wild – Oltrenatura con Fiammetta Cicogna e Carlton Myers. Mentre Fiammetta sarà impegnata con i ragazzi che fanno raid nella natura selvaggia, l’ex cestista dovrà affrontare una wild experience tra rettili e anfibi. Non mancheranno le avventure Simone Moro l’alpinista italiano impegnato nella salita verso il Nanga Parbat, la nona vetta più alta del mondo. Spazio anche alla storia di Chris affetto da una malattia rara che lo costringe a mangiare di continuo. Verranno mostrate  le immagini di Steve Backshall nella sua missione alla ricerca dei 60 animali più mortali del mondo. Infine torneranno anche i filmati “shock doc” che raccontano patologie rarissime che colpiscono soprattutto i bambini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori