Alexander, stasera su Rete 4 il film con Collin Farrell e Angelina Jolie. Video trailer

- La Redazione

Stasera su Rete 4 va in onda il film Alexander. Vediamo la trama e il trailer della pellicola diretta da Oliver Stone con protagonisti Collin Farrell e Angelina Jolie

alexander
Alexander

Stasera Rete 4 propone il film Alexander diretto da Oliver Stone. Si tratta della storia di Alessandro Magno, sulle sue conquiste e sul suo dominio sulla Macedonia. La pellicola si apre con la scena su Babilonia nel 323 A.C. con la morte di Alessandro. La scena poi si sposta ad Alessandria d’Egtitto di circa 40 anni dopo. Tolomeo, faraone dEgitto, racconta la storia di Alessandro e ne ripercorre la vita. Alessandra Magno è interpretato da Collin Farrell. Ecco il trailer del film.

Questa sera, giovedì 24 luglio, su Rete 4 va in onda Alexander, film del 2004 diretto da Oliver Stone. Nel cast compaiono grandi attori: Anthony Hopkins, Collin Farrell, Angelina Jolie, Val Kilmer, Jared Leto, Christopher Plummer, Jonathan Rhys Myers, Joseph Morgan e Gary Stretch. Siamo intorno al 283 prima della nascita di Gesù Cristo. Il Faraone dEgitto, Tolomeo (Anthony Hopkins) incomincia a raccontare alla propria corte di Alessandria dEgitto la storia del grande Alessandro Magno (Colin Farrell), morto quarantanni prima nella città di Babilonia. Alessandro nacque come frutto dellamore di Olimpiade (Angelina Jolie) e del re Filippo (Val Kilmer) di Macedonia. Alessandro viene cresciuto da una madre che gli parlava spesso di come occorresse trattare con le persone paragonandole a dei serpenti e soprattutto nelle lezioni che gli teneva Aristotele con le allusioni alla conquista del Mondo conosciuto. Alessandro cresce avendo sempre al proprio fianco l’amico Efestione (Jared Leto), che diventerà in seguito anche uno dei suoi principali consiglieri nonché generale. Sua madre Olimpiade nutriva un grande amore nei confronti di Alessandro. Quando ormai Alessandro è diventato un uomo, sua madre, conscia di come Filippo stesse per prendere in sposa Euridice già in dolce attesa, mette in guardia il figlio rispetto alla possibilità di poter perdere il proprio diritto al trono per cui lo invita a prendere in sposa una donna macedone dalla quale avere un bambino. Il consiglio di Olimpiade non viene preso in considerazione in quanto Alessandro ama segretamente Efestione. Durante il matrimonio tra Filippo e Euridice, scoppia una tremenda lite tra Alessandro, Attalo, zio di Euridice, e lo stesso Filippo. Il risultato è che Filippo si vede costretto a disconoscere il proprio figlio e a mandarlo in esilio dal regno della Macedonia. Non passa tantissimo tempo che Filippo viene vilmente assassinato con conseguente scoppio di una guerra contro la Persia di Dario (Raz Degan). Luccisione del padre cambia decisamente le carte in tavola con Alessandro che viene richiamato in patria anche perché essendo lunico erede, deve essere lui a guidare la Macedonia anche in ragione della imminente battaglia contro una super potenza come quella persiana che poteva vantare e contare su un esercito ampiamente più numeroso rispetto a quello macedone. Alessandro asseconda la richiesta dei generali del proprio defunto padre e decide quindi di prendere il comando dellesercito muovendo guerra contro il potente Dario. Alessandro vara una interessante strategia di attacco nei confronti delle linee nemiche. Alessandro riuscirà nel proprio intento e, mostrando anche grande coraggio nel corso della battaglia, riesce a sbaragliare lesercito nemico mettendo in fuga Dario insieme ai propri generali. una vittoria importantissimo che tuttavia lascia grande dispiacere nellanimo del condottiero in quanto ha portato alla morte tantissime persone non solo nelle fila macedone. A questo punto Alessandro si trova ad essere a solo 25 anni praticamente il re del Mondo conosciuto e quando entra con il suo esercito nella capitale del regno nemico, Babilonia, viene salutato dal popolo come una sorte di liberatore. 

Alessandro si dimostra magnanimo, concedendo la salvezza a Statira, la figlia di Dario, e tutta la sua famiglia. Una decisione che sembra scontentare i generali dello stesso conquistatore incominciando a far nascere i primi malumori. Olimpiade scrive più volte al figlio affinchè le permetta di andare a Babilonia in maniera tale da poterlo aiutare nella gestione del regno. Tuttavia non solo Alessandro non permette alla madre di stargli accanto ma riparte con il proprio esercito per allargare i confini del regno verso l’Asia con l’obiettivo di civilizzare tutti i popoli della Terra. Anche la sfera sentimentale di Alessandro è piuttosto complicata per via delle richiesta dei suoi uomini affinchè sposasse una macedone per dare la luce a un erede mentre lui decide di prendere in moglie Rossane, una donna conosciuta in una tribù, che non prende bene la sua relazione con Efestione. La vita di Alessandro si concludere a Babilonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori