I CESARONI 6/ Claudio Amendola e family tra omosessualità, malattia e eco-sostenibilità

- La Redazione

Omosessualità, impegno nel sociale e eco-sostenibilità i temi che renderanno più impegnata la serie tv di Canale 5 in onda dal prossimo 3 settembre. Tante novità, a partire dalla sigla.

alice-e-rudi
Alice e Rudi nella nuova sigla de I Cesaroni (Web)

La famiglia de I Cesaroni è pronta per tornare con la sesta stagione mercoledì 3 settembre in prima serata su Canale 5 con 12 puntate e un carico di novità. Probabilmente a causa degli ascolti non proprio eclatanti delle ultime stagioni, la fiction tenta una strada più impegnata, accogliendo temi come l’omosessualità, la malattia, il sociale e l’eco-sostenibilità, facendo mancare l’ironia che l’ha da sempre contraddistinta. Le novità iniziano dal principio, dove i colorati salti lasciano il posto a un ballo improvvisato e divertente sulle note della storica sigla arrangiate in chiave funky. L’obiettivo dichiarato è richiamare lo stile di Broadway. Anche sul cast le novità sono veramente tante: c’è l’arrivo di una nuova vicina di casa, Sofia alias Christiane Filangieri, che interpreta una mamma che deve gestire importanti cambiamenti; la ricerca del quarto fratello che porta ad Annibale, Margherita Vicario che interpreta Nina, la figlia maggiore di Sofia che sarà spesso in compagnia del bel Luca Capuano (fresco de Le tre rose di Eva), nella serie Federico Forlani suo professore all’università; la comica Debora Villa nel ruolo di Annamaria, divertente e complice amica di Sofia, con cui forma un inedito duo comico; infine, Edoardo Pesce, che interpreta il quarto fratello dei Cesaroni. Edoardo interpreterà un brillante avvocato gay, ma auguriamoci che il tema dell’omosessualità venga trattato con ironia e sensibilità, così come successo con Oscar di Un medico in famiglia (anche se il suo personaggio in quest’ultimo caso è stato privato della sua parte affettiva nelle ultime stagioni). Giulio Cesaroni (Claudio Amendola) diventa il punto di riferimento della stagione. All’indomani della partenza di sua moglie Lucia (Elena Sofia Ricci), provvisoriamente a New York per aiutare la figlia Eva (Alessandra Mastronardi) e per fare la nonna, si trova da solo a gestire l’intera famiglia. Oltre ai figli – Rudi (Niccolò Centioni), ormai universitario e ancora invaghito di Alice (Micol Olivieri), la sorellastra, e Mimmo (Federico Russo) – arrivano a sorpresa Cesare (Antonello Fassari), in rotta con Pamela (Claudia Muzii), da cui vorrebbe un figlio, e Augusto (Mattioli) che, dopo aver girato il mondo in lungo e in largo, decide di stabilirsi a casa del fratello minore. A complicare la vita di Giulio oltre la famiglia ci pensano anche gli amici e tra questi Stefania (Elda Alvigini) che, dopo essere stata abbandonata da Ezio (Max Tortora), si ritrova single a quaranta anni, per poi intraprendere una svolta femminista. Marco (Matteo Branciamore), il figlio più grande di Giulio, ora vive fuori e torna saltuariamente mentre Francesco (Alessandro Tersigni, peraltro presente anche in Un medico in famiglia), il fidanzato di Alice, è stato praticamente adottato in famiglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori