GHOSTBUSTERS 3 / Paul Feig promette più horror e meno volgarità, tutto pronto per il reboot

- La Redazione

I fan di Ghostbusters possono stare tranquilli. Le riprese del terzo capitolo del reboot del cult fantasy cominceranno presto. Ecco l’intervista al regista Paul Feig e i suoi piani

GhostbustersR439
Bill Murray in una scena di Ghostbuster del 1984
Pubblicità

I fan di Ghostbusters possono stare tranquilli. Le riprese del terzo capitolo del reboot del cult fantasy cominceranno presto e il regista Paul Feig ha assicurato che questa volta non sarà posto il veto della censura poichè lui ha deciso di puntare più sulle scene horror che sulle battute volgari. In una lunga intervista l’autore di grandi successi come Le amiche della sposa ha anticipato che vuole dedicare il suo film ad un pubblico più giovane e che il cast sarà più nutrito di quanto chiunque possa aspettarsi. “Ora come ora vi posso dire che ci potrebbero essere 50 acchiappafantasmi” ha affermato Feig che sta aspettando di ricevere l’ok alla prima bozza della sceneggiatura per iniziare a pensare al cast. Il regista ha sottolineato: “Quando fai un film come Ghostbusters, sono tutti interessati. Ma io ho troppo rispetto per l’originale”. Il suo piano è quello di creare un film più spaventoso dell’originale, una sorta di commedia horror con un occhio alla censura. E a chi lo critice per i contenuti troppo sopralerighe dei suoi film risponde: “La ragione per cui la maggior parte dei miei film sono R-Rated è che mi piace fare film onesti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori