MIGUEL CERVANTES/ Ritrovato il corpo dell’autore del Don Chisciotte: ora l’esame del Dna

- La Redazione

In Spagna si stanno interrogando in queste ore se il feretro deteriorato con su inscritte le iniziali M.C. impresse con chiodi di ferro recuperato a Madrid possa essere o meno di Cervantes

Miguel_Cervantes
Miguel Cervantes

In Spagna si stanno interrogando in queste ore se il feretro deteriorato con su inscritte le iniziali M.C. impresse con chiodi di ferro recuperato nella Chiesa delle Trinitarie a Madrid, dove si crede fu sepolto Miguel Cervantes possa appartenere o meno al noto scrittore. Gli amanti della letteratura spagnola e non solo ne sapranno di più non appena verranno resi noti i risultati della prova del dna a cui sono stati sottoposti i resti ritrovati nel feretro. Gli esperti, che nel fine settimana hanno riattivato le ricerche della salma dellautore del Don Chisciotte, nella chiesa nel cuore del quartiere de Las Letras, invitano tutti a non giungere a conclusioni affrettate, ma non nascondono lottimismo che possa trattarsi di Cervantes. “Non siamo ancora in grado di confermare in maniera incontestabile che si tratti dei resti dello scrittore“, morto nel 1616, ha detto oggi in conferenza stampa lantropologo Francisco Etxebarria, che guida lequipe di una trentina di archeologi, medici forensi, ricercatori e storici. Il feretro è stato individuato sabato in una nicchia denominata numero 1, fra le sepolture scoperte di recente nella Chiesa delle Trinitarie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori