CUORI IN ATLANTIDE/ Su Iris il film con Anthony Hopkins. Trailer (oggi, 19 ottobre 2015)

- La Redazione

Questa sera Iris propone il film Cuori in Atlantide, diretto da Scott Hicks e tratto da un racconto di Stephen King. Vediamo la trama di questa pellicola con Anthony Hopkins 

Tv_Telecomando_DiagonaleR439
Fotolia

Questa sera alle 21.00 Iris trasmette ‘Cuori in Atlantide’, un film drammatico diretto da Scott Hickis ed interpretato da Anthony Hopkins e Anton Yelkin. La trama racconta di un fotografo sulla cinquantina che, per partecipare al funerale di un amico d’infanzia, torna nella sua terra natale dopo moltissimi anni. Questo tuffo nel passato gli ricorderà di quando aveva incontrato un sensitivo dall’oscuro passato. Ecco il trailer del film.

Iris questa sera trasmette il film Cuori in Atlantide, tratto da un racconto di Stephen King  e interpretato da Anthony Hopkins e Anton Yelchin. Quest’ultimo, grazie al ruolo interpretato (Bobby), ha vinto lo Young Artist Award. La pellicola, diretta da Scott Hicks, è riuscita anche a vincere la rana di bronzo al Camerinage 2001 per la miglior fotografia. Dunque Cuori in Atlantide sembra avere un certo “spessore” tecnico, oltre che una trama che dovrebbe essere forte della sua origine letteraria.

Questa sera Iris propone il film Cuori in Atlantide, diretto da Scott Hicks e tratto da un racconto di Stephen King dal titolo “Uomini bassi in soprabito giallo”. Il cast è composto da Anthony Hopkins (nel ruolo di Ted Brautigan), Anton Yelchin (Bobby Garfield), David Morse (Bobby Garfield adulto), Hope Davis (Lisa Garfield), Mika Boorem (Carol Gerber), Celia Weston (Alana Files), Alan Tudyk (Monte Man). Vediamo la trama. Bobby Garfield è un fotografo affermato, torna nel suo paese natale per il funerale di un amico di vecchia data, Sully. Una volta giunto sul luogo però, viene informato di un’altra morte avvenuta anni prima, quella della sua amica Carol.

Tornare nella sua vecchia casa provoca nel fotografo dei ricordi di un’estate del 1960. Era piccolo, aveva 11 anni e vicino casa sua abitava un signore alquanto misterioso, costui era Ted Brautigan, un uomo anziano e solitario, che nonostante questo suo carattere schivo ha fatto amicizia con il ragazzo. Bobby vede in lui il padre che non ha avuto, dato che è morto quando era troppo piccolo, e compensa il mancato affetto della madre, impegnata a occuparsi di se stessa e del suo abbigliamento. Man mano che l’amicizia con Ted aumenta, Bobby scopre i poteri che quest’uomo custodisce, infatti è capace di leggere cuore e mente delle persone, ed è proprio per questo motivo che è ricercato.

L’estate trascorre e Bobby tiene compagnia all’anziano signore leggendogli il giornale e badando che nessuno viene a cercarlo. In tutto ciò il giovane fotografo riesce a dare il suo primo bacio, la fortunata è Carol, una sua amica di cui è innamorato. Quest’ultima poi viene picchiata da un ragazzo, mentre la madre di Bobby, Liz, viene violentata dal suo capoufficio, e invece di denunciarlo dà la colpa a Ted denunciandolo, anche se lui è estraneo a tutta la vicenda. L’accusa ricevuta lo fa catturare dagli uomini che lo cercavano da tempo, i cosiddetti Uomini grigi. Bobby che oramai tiene al suo amico, fa di tutto per gestire al meglio la situazione, comportandosi da persona adulta, contrariamente alla sua età.

Finito il flashback di quella sua estate, Bobby torna alla sua vita da adulto ricordando a quando da piccolo andò via con la madre per iniziare una nuova vita altrove. Incontra poi una giovane ragazza e scopre che è la figlia della sua amica Carol, così regala a lei una foto dove è ritratta sua madre. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori