SHOOT ‘EM UP – SPARA O MUORI/ Su Rai 4 il film con Clive Owen e Monica Bellucci

Va in onda questa sera su Rai 4 Shoot Em Up – Spara o muori, film del 2007 con Clive Owen, Monica Bellucci e Paul Giamatti. Ecco la trama del film thriller in onda in prima serata

14.11.2015 - La Redazione
infophoto_CLIVE_OWEN_r439
Clive Owen

Protagonisti del film “Shoot Em Up“, pellicola del 2007 diretta da Michael Davis, sono Monica Bellucci e Clive Owen. Il film, in replica su Rai 4, sarà trasmesso nella prima serata di oggi, 14 novembre 2015. Ecco la trama: il signor Smith è un vagabondo che, durante una mattina come tante altre, assiste ad una scena terribile: una donna, con un passeggino, scappa inseguita da un sicario che tenta di ucciderla. Sentendosi quasi in dovere di intervenire, il vagabondo li raggiunge in un magazzino, dove riesce ad uccidere il pericoloso killer. La gioia di essere viva durerà ben poco, però, visto che la madre verrà uccisa da un gruppo di persone armate fino ai denti comandate dal pericoloso Karl Hertz. Il vagabondo dunque si trova con un bambino a carico e, pur di non avere delle responsabilità, decide di abbandonarlo nel parco.

Purtroppo per lui, però, l’uomo dovrà portare con sé il neonato, che chiamerà Oliver, in quanto il bersaglio degli assassini è proprio lui: noterà infatti che una donna, che ha raccolto il bimbo dal parco, viene immediatamente uccisa dai sicari di Hertz, che senza pietà cercheranno di uccidere il piccino. Dopo averlo salvato, Smith si recherà in un bordello, dove cercherà di convincere Donna a tenere il bambino: Smith la supplicherà così tanto che la prostituta alla fine accetterà questo compito delicato. Smith però non sa che gli uomini di Hertz lo hanno seguito e, non appena lui decide di andare via, tortureranno la prostituta affinché questa confessi dove è nascosto il piccolo. Smith però è deciso a capire il perché sia l’obiettivo di questi criminali: riuscirà a capire, dopo aver ucciso alcuni sicari il bambino è frutto di una gravidanza tramite un donatore ben preciso. Dopo esser scappato assieme a Donna, ed aver fatto saltare in aria un locale dove vi erano moltissimi uomini di Hertz, Smith salva il cane che si trovava nella zona, un pastore tedesco che avrebbe dovuto fare la guardia ma che invece si è fatto intenerire da Smith. Durante la fuga, gli uomini di Hertz continuano a dargli la caccia, e per questo decide di far sparire Donna ed il piccolo Oliver, in maniera tale che questi non subiscano le ire dei sicari.

Il vagabondo riuscirà ad avere un colloquio col candidato senatore degli Stati Uniti e scoprirà che è lui il padre del bambino e che la gravidanza artificiale è stata indotta per poter avere un nuovo midollo osseo, visto che lui è affetto da una rara forma di cancro. Smith capirà che il senatore è in combutta con Hertz, in quanto sui suoi pantaloni vi sono peli di pastore tedesco. Dopo aver fatto saltare un aria l’aereo ed essersi salvato grazie ad un paracadute, Smith viene catturato da Hertz e torturato da un collaboratore del criminale. Dopo che una mano gli è stata disintegrata, Smith riesce a liberarsi ed a uccidere tutti gli uomini di Hertz, che morirà in uno scontro a fuoco nell’edificio dove è stato rapito. Alla fine del film Smith riuscirà ad incontrare Donna ed Oliver e a trovare lavoro come cameriere, nonché ad uccidere alcuni banditi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori