Le Iene Show / I servizi: le reazioni sui social e i terroristi dell’Isis. Puntata 16 novembre 2015

- La Redazione

Le Iene Show, anticipazioni e servizi puntata 16 novembre 2015: Giulio Golia sarà a Messina, dove incontrerà il sindaco della città, Marco Viviani in Svizzera a parlare di eroina

iene-ilary-teo-439
Le Iene Show

Nella puntata del 16 novembre il programma di Italia1 de Le Iene Show ha affrontato varie tematiche ma alla luce dei fatti di Parigi sono stati i servizi sull’ISIS a generare più discussione fra gli spettatori che hanno seguito la puntata. “Dite ai servizi segreti francesi che #LeIene in una puntata hanno intervistato più terroristi #isis di quanti loro ne stiano cercando”, “Dubito.. Un terrorista vero non si farebbe riprendere. Ma @redazioneiene ,se lo fosse e facesse quanto detto, non avreste rimpianti?”, “Qui si tratta solo di mente manipolata e fede strumentalizzata da interessi economici. #leiene” e “Il problema è che loro ci sparano e noi li intervistiamo” sono i commenti apparsi sui social dopo i due servizi sull’ISIS al momento come è logico che sia al centro dei pensieri di molti italiani preoccupati dopo quanto successo in Francia. Tanti altri i commenti alcuni anche non riportabili per insulti che spesso, purtroppo, avvengono sulla rete e sui social in maniera quasi automatica.

Gli attentati di Parigi sono stati al centro dell’ultima puntata de “Le Iene Show” condotta da Ilary Blasi e Teo Mammuccari. Due servizi hanno avuto come protagonisti dei presunti terroristi dell’Isis in Iraq. Oltre ad aver toccato il problema dell’acqua a Messina, una delle Iene, ovvero Matteo Viviani è andato in Svizzera per indagare su una clinica speciale che somministra eroina ai propri pazienti. In questo modo la città di Ginevra intende diminuire il problema del traffico illegale di droga e i casi di Hiv. Due degli intervistati, che vengono seguiti da un team di medici prima e durante ogni somministrazione, hanno detto di aver avuto benefici dal progetto.

Filippo Roma è riuscito a scovare Francesca Chaouqui, la donna al centro delle intercettazioni del Vaticano. Fuggendo dall’inviato, la donna ha risposto a qualche domanda con strane frasi, parlando di alieni e dicendo di non essere a conoscenza di molte cose. In chiusura di puntata Le Iene sono tornate a trattare il team dell’ISIS riproponendo un servizio di Luigi Pelazza che qualche mese fa era andato a parlare con un uomo appartenente al gruppo estremista dopo gli attentati di Charlie Hebdo. L’uomo aveva detto che tutta l’Europa avrebbe dovuto sentirsi minacciata e alla luce di quanto successo a Parigi le sue parole assumono un contorno ancora più tragico.

Nina Palmieri ha incontrato uno gigolò che dice di essere stato con un prete. Il ragazzo ha anche ripreso l’uomo mentre usava cocaina e secondo lui gli avrebbe offerto altra droga e un lavoro in cambio di favori sessuali. Dopo il suo rifiuto il prete si sarebbe rivolto ad altri escort, amici dell’intervistato. La iena indaga e tramite un complice riesce a incontrare il prete che a volte si presenta come giudice e non come uomo di chiesa. Alla fine l’uomo ammette il suo problema ma non parla dei soldi dati nè della sua professione anche se l’escort è convinto che continui ancora a usare chat di internet per organizzare incontri.

Nadia Toffa ha trovato la storia incredibile di un chirurgo che operava senza essere laureato in medicina. Due donne sarebbero morte per causa sua e ora ha varie cause a suo conto anche se lui, scovato dalla iena, continua a dire di essere laureato. La storia sembra finta ma l’uomo per venti anni ha operato in un ospedale senza averne le qualifiche. La Toffa non riesce a fargli ammettere nulla e lui dice che ne parlerà ai processi mentre altre indagini hanno svelato che dei colleghi l’hanno coperto in tutti questi anni di lavoro in ospedale andato avanti prima che qualcuno mettesse in sospetto i suoi presunti studi.

Matteo Viviani è andato a Gineva in Svizzera dove esiste una clinica che in maniera legale dà eroina ai propri pazienti. Ex tossicodipendenti possono registrarsi nella struttura e ricevere dosi di eroina che viene prima controllata e verificata da medici, i quali poi seguono anche l’assunzione da parte dei pazienti accertandosi che il tutto avvenga nelle giuste condizioni igienico sanitarie. Questo ha permesso alla città di far diminuire il traffico illegale e di salvare alcuni tossicodipendenti dal rischio di AIDS e altre malattie. Viviani ha parlato con due pazienti che hanno detto che la loro vita è migliorata di molto dopo aver cominciato a far parte della clinica di Ginevra.

Visto quanto sta succedendo a Messina con l’assenza di acqua che dura da settimane, Giulio Golia è andato nel capoluogo siciliano per studiare la situazione. I cittadini stanno cercando di ricorrere ai ripari come possono ma la situazione è dura e problematica per molte famiglie. La iena ha poi indagato sulle cause di quanto successo e ha scoperto come l’acquedotto della città non si stato controllato per anni. La mafia potrebbe essere dietro quanto accaduto negli anni passati e infatti nel servizio successivo si parla ancora di pizzo e malavita. Un inviato intervista un uomo che ha pagato un impresario pubblico per lavorare ma questi ora nega tutto davanti alle telecamere.

Stefano Corti ha raccontato la storia di Massimiliano Sechi un ragazzo con handicap e senza gli arti superiori. Nonostante questo il giovane conduce una vita normale e tiene lezioni in giro per il mondo sull’importanza della vita e dello stare bene. Inoltre è un campione di videogame e nel filmato ha sfidato il calciatore del Milan Niang in una partita ai videogiochi per poi divertirsi anche sul campo. Il francese ha fatto i complimenti a Massimiliano per la sua forza di volontà e per il coraggio dimostrato che ne fanno un esempio per i giovani di tutto il mondo e che lui stesso porta in giro nei suoi eventi.

Mauro Casciari è andato nelle isole Far Oer dove si pratica la terribile mattanza delle balene ancora oggi. Nonostante la popolazione locale non ne abbia più bisogno per nutrimento, la pratica va avanti e spesso i corpi delle balene sono poi rigettati in male dopo essere state uccise. Molti abitanti del luogo sono ancora a favore di tutto questo e il giorno dell’evento è aspettato dai cittadini delle isole come un avvenimento importante. Abitanti e negozianti si rifiutano di parlare della mattanza anche se ormai nessuno, visto le alte dosi di mercurio presente nelle balene, mangia più questo tipo di carne. I messaggi da parte dell’Unione europea non sono stati seguiti e la pratica continua.

Una giovane iena è andata in Iraq e ha intervistato alcuni militanti dell’ISIS ora in carcere. Un video molto interessante alla luce di quanto successo con gli attentati di Parigi. Gli uomini hanno detto di credere ancora fermamente agli insegnamenti dell’ISIS e che sono pronti a uccidere omosessuali o chi beve alcool come detto dal Corano secondo la loro interpretazione. Anche se si trovano in carcere i combattenti continuano ad essere sicuri che quanto imparato sia giusto e anche se il servizio è stato fatto prima di Parigi si dicono convinti che sia necessario fare attentati per convertire altre persone all’Islam.

Chi si nasconde dietro il profilo Facebook di Gianni Morandi? L’inviato de “Le Iene Show” Nicolò De Devitiis è andato a indagare per scoprire se effettivamente il cantautore si avvale dell’aiuto di un social media manager per pubblicare foto e altri contenuti sulle pagine dei suoi social network. Della vicenda se ne è parlato qualche giorno fa, quando la giornalista Selvaggia Lucarelli aveva notato sotto una foto di Gianni Morandi la frase “mettila verso le 13 o le 14”, una sorta di indicazione sulla pubblicazione dell’immagine. La situazione sembrava poi essere stata risolta, ma l’inviato de “Le Iene Show” tornerà ad approfondire. Clicca qui per vedere l’anteprima del servizio

Ilary Blasi e Teo Mammucari conducono questa sera una nuova puntata de “Le Iene Show”, in onda come sempre alle 21.10 su Italia Uno. Quale vestito indosserà la conduttrice per questo nuovo appuntamento? Come ogni settimana, sul sito ufficiale della trasmissione e tramite i vari social network è possibile votare l’abito che Ilary sfoggerà questa sera: in questa occasione è possibile scegliere tra uno scintillante vestito di paillettes e un lungo abito elegante. Quello che riceverà più preferenze da parte degli spettatori verrà indossato dalla conduttrice in questa puntata. Clicca qui per votare

E’ stata pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale de “Le Iene Show” una breve anteprima del servizio di Matteo Viviani che vedremo nel corso della puntata di stasera. L’inviato è andato fino a Ginevra, in Svizzera, dove vengono prescritte dosi di eroina ai tossicodipendenti per i quali altre forme di trattamento sono risultate inefficaci. Dopo la diffusione della droga in città, inizialmente negli anni Ottanta si intraprese una politica repressiva che però non risolse il problema, così si preferì andare verso una politica di riduzione dei rischi. Ma è possibile che uno Stato distribuisca droga pesante? La Iena intervisterà a riguardo Ruth Dreifuss, ex Presidente della Confederazione Svizzera e Membro della Commissione globale per le politiche sulla droga, il Prof. Daniele Zullino, medico Responsabile Servizio Dipendenze Ospedale Universitario di Ginevra, e il dott. Gerald Calzada Ribalta, medico Capo Clinica Servizio Dipendenze. Clicca qui per vedere l’anteprima del servizio

Tra i vari servizi che vedremo questa sera nella nuova puntata de “Le Iene Show”, ci sarà anche quello di Dino Giarrusso a Firenze: l’inviato del programma di Italia Uno si è recato nel capoluogo toscano per un’inchiesta sulla trasparenza del Comune fiorentino e, in particolare, per verificare la rendicontazione delle spese di rappresentanza sostenute in passato da Matteo Renzi (quando era sindaco della città prima di diventare presidente del Consiglio) e dal suo successore Dario Nardella, attuale primo cittadino. Nel corso della serata si parlerà anche di scissionismo politico, con Enrico Lucci che raggiungerà con la sua solita ironia Pippo Civati, Stefano Fassina, Raffaele Fitto e altri protagonisti della politica italiana.

Ilary Blasi e Teo Mammucari sono pronti a tornare sul piccolo schermo di Italia 1 per una nuova puntata de Le Iene Show, in compagna dell’immancabile e irriverente Trio Medusa. Sia i conduttori che i comici sono pronti ad introdurre e commentare i servizi in onda con la consueta ironia in grado di rendere un prodotto televisivo, che presenta spesso situazioni difficili e ingiuste, in modo fresco e piacevole. Le Iene Show, Matteo Viviani in Svizzera – Tra i servizi che vedremo in onda questa sera ce ne sarà uno realizzato da Matteo Viviani, che si è recato a Ginevra, in Svizzera. Questo paese è stato uno dei primi a formalizzare la prescrizione medica di eroina per tutti i pazienti dipendenti e sui quali non ha funzionato nessun altro tipo di terapia: forse il passo fatto dalla Svizzera è giustificato anche dal fatto che negli anni ’80 la nazionale ha dovuto affrontare una vera e proprio crisi sanitaria, con il consumo della droga alle stelle e tutte le relative conseguenze. È proprio di quel periodo, infatti, la nascita del binario 9, un luogo dove i tossicodipendenti avrebbero potuto consumare la loro dose, avere siringhe pulite e ricevere anche assistenza medica: Viviani, dopo aver spiegato al pubblico tutto questo, intervisterà il professor Daniele Zullino, responsabile del Servizio Dipendenza dell’Ospedale Universitario di Ginevra, ma anche il dottore Gerald Calzada Ribalta, medico capo clinica Servizio Dipendenze e Ruth Dreifuss, ex presidente della Confederazione Svizzera e membro della commissione globale per le politiche sulla droga. Filippo Roma e l’inchiesta sul Vatileaks – La iena Filippo Roma stasera, in occasione della settima puntata del programma, tornerà ad occuparsi del Vatileaks con un’intervista a Francesca Chaouqui. Giulio Golia a Messina – Infine, chiudiamo le anticipazioni di oggi con il servizio che verrà presentato da Giulio Golia, che è stato a Messina, dove gli abitanti sono rimasti senza acqua per più di 20 giorni a causa di una frana, che ha provocato il malfunzionamento dell’acquedotto. Giulio Golia ha incontrato il sindaco della città, Renato Accorinti.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori