Questo è il mio paese/ Oggi, 17 novembre 2015, non va in onda. Terza puntata, ascolti: la fiction vince la serata. Il tweet di Rita Dalla Chiesa

- La Redazione

Questo è il mio paese: oggi, martedì 17 novembre, la serie diretta da Michele Soavi non andrà in onda per lasciare spazio a Italia – Romania. Terza puntata, gli ascolti premiano la fiction

Violante_Placido
Violante Placido (Infophoto) è la protagonista di Questo è il mio paese

-La fiction di Rai Uno “Questo è il mio paese” andata in onda ieri lunedì 16 novembre 2015, è stata capace di incollare davanti al televisore milioni di telespettatori. Tra gli oltre 5 milioni di spettatori sintonizzatisi sulle frequenze della rete ammiraglia Rai c’era anche Rita Dalla Chiesa, ex conduttrice di “Forum” che ha voluto manifestare tramite Twitter tutto il suo apprezzamento per la serie che vede Violante Placido nel ruolo di protagonista. Questo il messaggio pubblicato su Twitter dalla figlia del Generale Alberto Dalla Chiesa:”#questoeilmiopaese quanto purtroppo e’ tutto vero. Bravi tutti, bellissimi messaggi, voglia di aria pulita. #rai1“. Clicca qui per vedere il tweet di Rita Dalla Chiesa sulla fiction “Questo è il mio paese”.

Rai 1 continua a portare a casa davvero degli ottimi risultati in termini di audience, grazie alle mini serie e alla fiction che propone ogni anno. Ieri sera, lunedì 16 novembre 2015, è stata trasmessa la terza puntata di Questo è il mio paese, con Violante Placido: su Canale 5, il diretto competitor, era il film Avatar diretto da James Cameron. Nonostante l’avversario temibile, la fiction ha portato a casa uno share del 20.67%, con 5 milioni e 67mila telespettatori con gli occhi attaccati al piccolo schermo del primo canale nazionale, aggiudicandosi anche la prima serata. Il pubblico, ormai, si è affezionato ad Anna e a tutti i protagonisti, e di certo anche il prossimo appuntamento andrà altrettanto bene.

La miniserie Questo è il mio paese diretta da Michele Soavi e con nel cast Violante Placido sta regalando sicuramente grandi emozioni e continui colpi di scena. Sul web quando c’è la diretta di Rai 1 aumentano esponenzialmente gli hashtag legati al titolo della serie o ai nomi dei protagonisti. Quello più ricorrente finisce sempre per essere #ViolantePlacido. Stasera i commenti, come al solito, sono stati piuttosto positivi: “Scopro che Violante Placido ha 40 anni e praticamente sembra mia figlia”, “L’accento della Placido lascia molto a desiderare, ma la sua recitazione ci fa passare sopra a questo”, “Se secondo qualcuno non sanno recitare nemmeno Michele e Violante Placido io mi arrendo. Stupendi”. Clicca qui per vedere dal web gli altri tweet.

 Questo è il mio paese quest’oggi non andrà in onda come successo la scorsa settimana quando occupò la prima serata di Rai 1 sia al lunedì che al martedì. Lo rivedremo in televisione il prossimo lunedì quando il calendario di giorni ne segnerà 23. Questo perchè questa sera la prima rete della televisione nazionale trasmetterà l’amichevole di calcio Italia-Romania. La squadra del commissario tecnico Antonio Conte scenderà in campo per una seconda amichevole di preparazione all’Europeo che vedrà luogo in Francia nell’estate del 2016. Gli azzurri vengono dalla sconfitta per 3-1 contro il Belgio di venerdì scorso.

La terza puntata di Questo è il mio paese ha regalato tante sorprese e anche spunti interessanti che ci hanno invitato a riflettere molto attentamente. Lo spunto riguardante lo sfruttamento del lavoro degli extracomunitari africani ha sicuramente grandi attinenze con il momento reale che vive il nostro paese e non solo. Violante Placido fa ruotare tutta la serie attorno a lei grazie a personalità e grandissima intelligenza nell’interpretare un ruolo molto complicato e che nella sua carriera aveva avuto pochi precedenti. La regia di Michele Soavi è molto presente e vede l’autore sempre pronto a dare un tono a ogni inquadratura. L’uomo è cresciuto nella scuola di Dario Argento e negli anni ottanta ha realizzato film considerati ora cult come ”La Setta” e ”Dellamorte Dellamore”. Sicuramente possiamo dire che questa serie è riuscita e fino a oggi ha regalato molte più luci che ombre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori