STRISCIA LA NOTIZIA/ In versione ridotta per la Champions League. Riassunto e ascolti ultima puntata (oggi, mercoledì 25 novembre 2015)

- La Redazione

“Striscia la Notizia” torna questa sera con un nuovo appuntamento condotto come sempre da Ezio Greggio e Michelle Hunziker. La puntata di ieri è andata invece in onda in versione ridotta

striscia_scrittar_r439
Striscia la notizia

Dopo la puntata di ieri andata in onda in versione ridotta per lasciare spazio alla sfida di Champions League tra Barcellona e Roma, torna questa sera un nuovo appuntamento con “Striscia la Notizia” condotto da Ezio Greggio e Michelle Hunziker. Prima di scoprire tutti i nuovi servizi della serata, andiamo a vedere cosa ci ha riservato la breve puntata di ieri che ha fatto comunque registrare una media di 3.992.000 spettatori e uno share del 15.15%. Parte il servizio dedicato alla satira politica, con Vespone che incontra l’ onorevole Alessia Morano del Pd, con cui parla delle nuove proposte di Berlusconi. Poco dopo l’inviato incontra Andrea Romano con cui scambia qualche chiacchiera sul ministro Alfano e il capo del governo Matteo Renzi. È poi la volta del senatore Roberto Formignoni che parla delle misure adottate in Italia per contrastare l’allarme sicurezza. Anche il senatore Maurizio Gasparri, di Forza Italia, si intrattiene a scambiare qualche scherzosa battuta con Vespone. In vista della partita di Champions League, non poteva certo mancare lo spirito calcistico di Cristiano Militello. Quindi, parte subito la rubrica Striscia lo Striscione. Da Jesi, ad Ancona, Militello incontra alcune persone a cui chiede di salutare Ezio Greggio e Michelle Hunziker. Nell’occhio del ciclone, durante questo servizio, troviamo le partite inglesi, alcune battute di cronisti affermati, un cameraman russo che cade a terra durante l’inno nazionale ed una simpatica Ilaria D’Amico, nella sua diretta del programma dedicato al calcio. Poi ci sono alcune segnalazioni inviate da attenti telespettatori del mondo del calcio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori