SQUADRA ANTIMAFIA 7/ Calcaterra salva la Ferretti. Replica e riassunto puntata 2 novembre 2015: video streaming

- La Redazione

Squadra Antimafia 7, replica e riassunto puntata 2 novembre 2015: come vederla sul web in video streaming grazie al servizio di Video Mediaset. Calcaterra salva la Ferretti e la figlia

squadra_antimafia_7
Squadra Antimafia 7

Ieri, 2 novembre 2015, su Canale 5 è andata in onda la penultima puntata della settima stagione di Squadra Antimafia. Gli appassionati della serie hanno potuto assistere fin dalle prime battute ad una scena carica di pathos con Calcaterra che arrivato nell’abitazione della Ferretti. le punta un’arma contro, mentre dalla stanza esce anche la figlia della donna. Mentre la Cantalupo chiede perdono alla squadra, Calcaterra si ritrova a dover salvare l’ex magistrato dai suoi assassini. Sciuto e Pietrangeli indagano sulla ragazza tossica morta carbonizzata, così si recano a casa sua, mentre una giovane coppia trova il cadavere di Saro chiuso in un congelatore. Calcaterra invita la Ferretti e sua figlia a tornare in Italia per incriminare Torrisi, alla Duomo invece, viene organizzato un blitz per scovare lo spaccio di droga, dove vengono effettuati vari arresti. Un’altro agguato attende la Ferretti e sua figlia ed ancora una volta è Calcaterra a salvargli la vita, prendendo in ostaggio uno dei malviventi, per estorcergli informazioni. La Duomo viene a sapere della morte di Saro tra l’incredulità di Sciuto; nello stesso momento, la madre della vittima, scappa dal nascondiglio dove si trova per sapere che fine abbia fatto il figlio. Dalle analisi svolte, si viene a sapere che De Silva era sul luogo dell’omicidio, quindi è lui l’assassino. Purtroppo alla scena con Saro sulla barrella, assiste da lontano anche Carmela. Costretto a scappare per l’arrivo a breve della polizia, uno degli uomini dei Corvo, capisce che è stato De Silva ad uccidere il giovane ragazzo; sul luogo nel frattempo arrivano gli uomini della Duomo, che troveranno però la villa disabitata. Pietrangeli intanto continua la sua indagine sul killer misterioso ed è sempre più convinto che sia l’amico Calcaterra, questo suo pensiero ovviamente non gli dà pace. Cantalupo indagando avverte la squadra che la droga che trattano i Corvo è l’efedrina e Tempofosco capisce che arriverà in Sicilia via mare. I malviventi sopracitati sono sempre più sicuri che l’assassinio di Saro sia De Silva, così toccherà a Rachele indagare sulla morte del cugino. La Duomo ferma un tir che trasporta apparentemente fertilizzante, mentre in realtà all’interno c’è l’efedrina, e ne arresta il conducente. Nel covo della Duomo, colui che prepara la droga, scappa ma Keke lo ritrova e lo spara alla schiena, subito dopo una volante della polizia, trova il cadavere in strada. All’obitorio, Pietrangeli ed Orso, vedono il suo corpo e cercano di capire il motivo del suo decesso, Keke viene accusato di aver sbagliato nell’ucciderlo. La squadra di poliziotti scopre l’identità del cuoco e che apparteneva ai Corvo e le intuizioni di Tempofosco in aggiunta all’esperienza della Cantalupo portano la Duomo vicino al ritrovo dei mafiosi. Quando arrivano, trovano il luogo incendiato per nascondere le prove, ma capiranno che non è il vero laboratorio, così si preparano a trovare il luogo reale. La Ferretti e sua figlia Sara sono in auto in fuga, ma quest’ultima decide di tornare indietro, perché non é più d’accordo con la madre. Rachele scopre grazie all’accesso sul computer di De Silva che sta facendo il doppio gioco, così viene avvertito Keke, che di lui non si è mai fidato; arrivato nel covo però, l’ex agente segreto nota che il suo pc manca dalla scrivania. Nello stesso momento Tempofosco si trova anche lui nel covo dei Corvo ed intervenendo permette a De Silva di uccidere Rachele tirandogli un coltello alla gola. Tempofosco deve poi mettersi in fuga dove insieme al vice questore della Duomo, sparando contro gli uomini di Keke. Carmela nello scappare viene vista da Sciuto che la chiama ma lei continua la sua fuga finchè non viene catturata dall’ex capo di Crisalide, Spagnardi. La Cantalupo invece, in compagnia di Caputo, mette le manette a Torrisi, mentre la Ferretti e sua figlia tornate da Calcaterra, aspettano il suo risveglio, e quando avviene, lui stesso dice che è l’ora di chiudere questa storia.

Replica Squadra Antimafia 7, nona puntata 2 novembre 2015: come vederla in video streaming – È possibile vedere o rivedere la puntata di Squadra Antimafia 7 andata in onda ieri grazie al servizio di video streaming disponibile su Mediaset.it, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori