ORANGE IS THE NEW BLACK 3/ Anticipazioni puntata 5 novembre 2015: qualcuno sta sorvegliando Alex?

- La Redazione

Orange is the New Black 3, anticipazioni puntata 5 novembre 2015:  Suzanne riesce a conquistare molti fans all’interno del carcere grazie ai suoi racconti, Alex è sorvegliata?

orange_is_the_new_black
Orange is The New Black 4, in prima Tv su Premium Stories

Stasera, giovedì 5 novembre 2015, torna su Premium Stories la terza stagione di Orange is the New Black con il nono episodio dal titolo “Paura ed altri odori”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo rimasti la settimana scorsa: Gloria (Selenis Leyva) detta chiare regole a Red (Kate Mulgrew) riguardo alla sua gestione in cucina e le dice che non potrà mai tornare a cucinare ma che dovrà occuparsi della pulizia degli utensili. Red è comunque contenta di aver ottenuto il suo lavoro e Norma (Annie Golden) di nascosto le assegna comunque dei compiti in modo che possa partecipare alla preparazione dei piatti. Norma torna indietro nel suo passato e ricorda il momento in cui conobbe la comunità di hippie con cui visse per numerosi anni. Il leader aveva visto in lei qualcosa di speciale e per la prima volta Norma si era sentita importante nonostante non potesse parlare. Il guru le aveva promesso che le avrebbe insegnato a cambiare la sua storia e pian piano Norma aveva scoperto di avere un particolare dono.

Nel frattempo Suzanne (Uzo Aduba) si dedica alla scrittura e mostra qualche racconto di fantascienza alla Rogers (Marsha Stephanie Blake), che lo critica duramente perché lo ritiene osceno. La detenuta è invece convinta che si tratti di arte e lo fa leggere a qualche compagna che dimostra di apprezzare le sue descrizioni erotiche. Piper (Taylor Schilling) mette a conoscenza Alex (Laura Prepon) della sua idea di business e le mostra il completino che ha confezionato di nascosto dalla Whispers. La detenuta crede di poter usare gli scarti per poter produrre dei modelli e che i suoi potenziali clienti potrebbero essere i feticisti. Piper pensa che gli uomini pagherebbero molti soldi per poter avere degli indumenti indossanti dalle detenute e Alex la sostiene affinché metta in atto il progetto. Intanto, Caputo (Nick Sandow) si occupa di addestrare le nuove guardie e mostra loro come reagire ad eventuali scontri fra le detenute ma Pearson (Mike Birbiglia) lo sprona invece a sfruttare l’investimento dell’azienda in altro modo. Red scopre che Norma è considerata una guaritrice dalle altre detenute e decide di metterle in riga perché pensa che si stiano approfittando di lei. Norma ricorda a quando in passato aveva scoperto che il guru era un impostore proprio nel giorno in cui aveva deciso di sposarlo assieme a numerose altre ragazze. Durante una visita del figlio, Sophia (Laverne Cox) si rende conto che il figlio di Gloria ha una brutta influenza sul suo ragazzo e che gli insegna troppe parolacce. In un secondo momento le detenute hanno una furiosa lite riguardo all’educazione dei figli e il loro rapporto si interrompe definitivamente. Norma suggerisce a Red di non mollare con il proprio lavoro e che lei sarà la responsabile della cucina ma la detenuta non crede alle sue parole.

Tuttavia Gloria decide di cedere il proprio posto proprio a Red per poter gestire meglio la situazione con il figlio e la donna comincia a ricredersi sui poteri di Norma. Alex pensa ad un piano per portare gli articoli al di fuori della prigione e pensa che una delle nuove guardie possa fare al caso loro. Poco dopo Piper invece affida a Cal (Michael Chernus) il compito di farle il sito per il suo commercio online e scopre che gli indumenti potrebbero valere diverse centinaia di dollari. Piper decide di espandere il suo commercio il più possibile e ingaggia diverse detenute come indossatrici dei suoi completini chiedendo anche a Stella (Ruby Rose) di partecipare alla diffusione degli articoli. Le nuove guardie subiscono un piccolo incidente con lo spray al peperoncino e Caputo riesce ad ottenere di poter fare alcune ore di addestramento. Nella stessa occasione Caputo scopre che Pearson non è il suo capo e che il posto di direttore risulta vacante. Daya (Dascha Polanco) invece comincia a credere di dover tenere suo figlio e non è convinta che i soldi della nonna potrebbero rendere migliore il futuro del bambino.

Nell’episodio di Orange is the New Black in onda stasera, Suzanne riesce a conquistare molti fans all’interno del carcere grazie ai suoi racconti di fantascienza, ma il suo ultimo capitolo aggrava la depressione alcolica di Poussey. Le detenute disprezzano il nuovo cibo della mensa e sono arrabbiate per l’aumento dei prezzi degli articoli spaccio. Piper convince le sue compagne ad indossare le mutandine rubate alla fabbrica e riesce a vendere gli articoli con un buon profitto. Le nere cominciano a discutere del fatto che Norma abbia dei poteri, ma molte di loro sono scettiche e pensano che non sia rispettosa della religione che professa. Rogers si accorge che Healy ha prescritto degli antidepressivi a Soso e che le ha mentito dicendo che si trattasse solo di rabbia. In una riunione a Utica, i dirigenti dell’MMR dimostrano di essere interessati solo alla riduzione dei costi e all’accumulo dei profitti.

Caputo comincia quindi a disprezzare Pearson anche perché non sostiene le sue iniziative riguardo alla formazione del personale. Daya scopre che la madre di Mendez sta organizzando un accordo finanziario per toglierle il bambino e decide di dire all’uomo che non è il vero padre. Alex ha un nuovo sospetto su una detenuta che crede che sia stata inviata da Kubra per ucciderla e la paranoia su Lolly la fa tornare indietro agli anni in cui viveva a Parigi. Lolly viene vista mentre registra in maniera dettagliata ogni mossa di Alex e la cosa dà conferma ad Alex di essere realmente sorvegliata. Sophia scopre che il figlio sta cambiando totalmente e che l’influenza del figlio di Gloria stia influendo troppo ma la ex moglie le spiega che Michael sta seguendo alla lettera i suoi suggerimenti sbagliati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori