DA VINCI’S DEMONS 3/ Anticipazioni puntata 10 dicembre 2015: Nico e Vanessa discutono sul loro futuro

- La Redazione

Da Vinci’s Demons 3, anticipazioni puntata 10 dicembre 2015: Leonardo è alle prese un’iscrizione in turco che non riesce a decifrare e che potrebbe rivelare informazioni importanti

Da_Vinci_Demons
Da Vinci's Demons (foto da Facebook)

Stasera, giovedì 10 dicembre 2015, il piccolo schermo di Fox Manderà in onda il settimo episodio di Da Vinci’s Demons, dal titolo “Alis volat proplis”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Riario (Blake Ritson) si risveglia incatenato e scopre che Leonardo (Tom Riley) l’ha sedato, ma l’amico lo avvisa che ha trovato un antidoto per liberarlo dal Labirinto. Il Conte prova ad ingannarlo ma Leonardo sa che si trova di fronte ad una creatura maligna. L’inventore gli rivela anche che è lui l’uomo devoto pieno di rimorso che stanno cercando e che è l’assassino del Cardinale Rodrigo (Gerard Horan) e di Clarice (Lara Pulver). Intanto, Vanessa (Hera Hilmar) piange la morte di Dragonetti (Ian Pirie) e Laura (Simone Lahbib) fa l’ultimo tentativo per farla alleare a Roma, ma la Regina rifiuta ogni accordo. Nel bosco, Lucrezia (Laura Haddock) ascolta Sophia (Sabrina Bartlett) parlare con la madre, ma la ragazza afferma che non sia morta e che le ha detto che deve raggiungere Leonardo. Lucrezia capisce che Lupo Mercuri (Nick Dunning) sta cercando proprio lei e decide di usare uno stratagemma per fare uscire entrambe. La donna riesce a bloccare la chiusura della botola e uccide Lupo Mercuri proprio poco prima che Sophia gli riveli cosa c’è scritto sulla Pagina. Leonardo lo spinge a rivelarsi e fa uscire la Bestia dal corpo di Riario. L’inventore mette a punto la dose di veleno corretta e rimane immobile alle provocazioni del Demone che gli descrive le atrocità commesse. La Bestia cerca ogni strada possibile per entrare nella sua mente e lo mette di fronte al fatto che le sue invenzioni hanno provocato la morte di molti uomini. Leonardo fa l’errore di prestargli attenzione, ma Zoroastro (Gregg Chillin) interrompe la loro conversazione ed è costretto a metterlo al corrente di ciò che sta facendo. Nello stesso momento, Firenze viene scossa dalle rivolte dei Guardiani della Notte e Nico (Eros Vlahos) sa che non si fermeranno fino a quando non troveranno l’assassino di Dragonetti. Il vero Riario si riprende e Zoroastro prova a muovergli qualche accusa ma Leonardo crede che sia innocente e che sia succube del condizionamento del Labirinto. L’inventore scopre che tutta Firenze vuole ucciderlo e anche che Sisto (James Faulkner) sta per arrivare in città. Riario sa che se il Papa ritirerà la Crociata quando verrà a conoscenza dell’episodio e gli suggerisce di dire tutto al Consiglio, ma Leonardo attua subito un piano per salvarlo. L’inventore decide di sfruttare il cadavere di un turco per inscenare una farsa e fa in modo che sia proprio Nico a catturare il Mostro d’Italia. Leonardo inietta invece il veleno a Riario mentre Vanessa riceve Sisto a palazzo. Nemmeno le parole del Papa smuovono Vanessa e Laura comincia a fare domande sulla scomparsa improvvisa del Conte. Le guardie iniziano a cercare Riario in ogni casa e la Bestia lancia un urlo per farsi trovare. Zoroastro sviene prima di poter avvisare le guardie del pericolo e il Conte le uccide tutte in modo brutale. Leonardo si ritrova di fronte a Riario, ma decide di lasciarlo perdere per non attirare l’attenzione del Papa durante la dimostrazione delle sue invenzioni. L’inventore aziona il cannone con il suo nuovo missile e affonda una nave preparata per l’occasione. Subito dopo, Zoroastro nota che il Conte è scomparso e Leonardo lo trova mentre sta cercando di uccidere Laura. L’inventore lo convince a desistere e comincia a raccontargli di aver gioito durante la battaglia di Otranto, ma la Bestia fa un taglio alla gola della donna. Leonardo usa quindi la psicologia e parla direttamente alla parte pura del Conte, facendogli presente che vuole uccidere Laura per sopprimere il senso di colpa. L’inventore gli fa anche presente che possiede il libero arbitrio e che può scegliere di svegliarsi in quel momento. Le sue parole colpiscono nel segno e Riario abbandona il coltello, riprendendo completamente il controllo della propria mente. Nel bosco, i figli di Mitra si presentano a casa di Lupo Mercuri ma Lucrezia riesce a far fuggire Sophia con la Pagina in direzione di Firenze.

Nel settimo episodio di Da Vinci’s Demons 3, dal titolo “Alis volat proplis” Leonardo è alle prese un’iscrizione in turco che non riesce a decifrare e che potrebbe rivelare informazioni importanti. Nel frattempo, un vecchio nemico torna a Firenze e ostacola in tutti i modi la crociata, e Nico e Vanessa mettono in discussione il loro futuro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori