AGENTS OF SHIELD 3/ Anticipazioni puntata 15 dicembre 2015: Ward rapisce Fitz e Simmons

- La Redazione

Agents of SHIELD 3, anticipazioni puntata 15 dicembre 2015: Rosalind decide di ritornare all’ATCU per indagare su Malick, ma viene uccisa dal lontano da Ward. Coulson vuole vendetta…

Agentsof_SHIELDR439
Agents of SHIELD 3, in prima Tv su Fox

Stasera, martedì 15 dicembre 2015, il piccolo schermo di Fox manderà in onda un nuovo episodio di Agents of SHIELD 3: si tratta del nono, dal titolo “Closure”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Malick (Powers Boothe) rivela a Ward (Brett Dalton) di sapere che sta cercando il caveau dei Von Strucker ma nega la sua esistenza. Gli agenti dell’HYDRA lo attaccano ma Ward li cattura e promette di farli sopravvivere se gli diranno dove si trova il caveau. Lo S.H.I.E.L.D. consegna invece Garner (Blair Underwood) all’ATCU mentre Mack (Henry Simmons) comincia a preoccuparsi per May (Ming-Na Wen) ma il direttore crede che l’agente parlerà quando si sentirà pronta. Lincoln (Luke Mitchell) si accorge che lo guarda male e sospetta che May lo ritenga responsabile della cattura di Garner. Skye (Chloe Bennet) dirotta il discorso verso loro due e gli propone di andare avanti prima di definire la loro relazione. Mack teme che il direttore abbia una relazione con Rosalind (Constance Zimmer), ma Coulson (Clark Gregg) gli riferisce solo di averla portata alla base per capire se si può fidare di lei. Il direttore raduna tutto lo S.H.I.E.L.D. e ordina agli agenti di iniziare a raccogliere ogni tipo di informazione sull’ATCU. Intanto, Ward tortura gli agenti con la fiamma ossidrica e uno di loro gli rivela che il caveau si potrebbe trovare a Zepkow. Coulson accoglie Rosalind alla base e con una scusa copia i dati del suo cellulare. Skye hackera il sistema e provoca un tilt nel reparto IT dell’ATCU in modo che contattino i tecnici per risolvere il problema. Mack risponde alla chiamata e finge di essere dell’FBI, avvisandoli che invierà due specialisti per analizzare la situazione perché c’è stata una violazione di dati. Bobbi (Adrianne Palicki) e Hunter (Nick Blood) convincono il direttore a farli entrare nella base e che il sistema è stato compromesso da qualcosa che hanno introdotto nella struttura nelle ultime 24 ore. Il direttore chiede l’autorizzazione a Rosalind e Coulson finge di ricordare che la cella di contenimento di Garner ha un rilevatore. Nel frattempo, Ward sfrutta un aereo per Mosca e si lancia mentre è ancora in volo, mettendo a rischio i passeggeri. Fitz (Iain De Caestecker) inizia una ricerca sul simbolo del portale ma Simmons (Elizabeth Henstridge) lo ferma perché crede che il suo comportamento sia eccessivamente corretto. Fitz pensa in realtà che la loro relazione sia maledetta e la bacia in un impeto di passione. Skye suggerisce ad Hunter le frasi da usare per mantenere la copertura e il direttore riferisce con facilità il prompt per accedere al sistema. Bobbi si allontana ed entra nel reparto medico mentre May richiede espressamente di iniziare la missione con Lincoln e mette in funzione il quirjet. Nello stesso momento, Malick incontra Garner e gli chiede che cosa stia nascondendo lo S.H.I.E.L.D. Bobbi invece scopre che Garner non c’è, e che la ATCU si occupa in realtà di creare gli Inumani facendo assumere il Terrigene a chiunque. Hunter avvisa la squadra che Banks (Andrew Howard) sta per scoprirlo mentre Coulson rinchiude Rosalind nella cella di contenimento e le impone di dimostrargli che non è dell’HYDRA. Bobbi ed Hunter riescono a fuggire, ma Mack scopre che la stasi non è stata usata su tutti e i due agenti si ritrovano di fronte ad un Inumano. Rosalind casca dalle nuvole e riferisce che è Malick a gestire il reparto medico. La donna riesce a convincere Coulson a farsi aiutare per estrarre gli agenti ed ordina a Banks di accompagnare Bobbi ed Hunter al quirjet. In Germania, Ward entra nel caveau ma si ritrova di fronte a Malick che gli rivela di averlo sottoposto ad una specie di test. L’industriale gli confida che l’HYDRA è molto antica e gli mostra un frammento del monolito. Malick gli riferisce che secoli prima l’Inumano più potente è stato confinato nel pianeta alieno e che l’organizzazione sta formando un esercito per servirlo. A Ward viene offerto il posto di secondo in comando ma in cambio deve dire come ha fatto lo S.H.I.E.L.D. a riportare indietro qualcuno dall’altro pianeta. In un altro tempo, Ward incontra Garner e immerge la sua cella di gas per risvegliare il Lash (Matthew Willig).

Nel nono episodio di Agents of SHIELD 3, dal titolo “Closure” Rosalind decide di continuare la sua relazione con Coulson e di ritornare all’ATCU per indagare su Malick. Poco dopo, la donna viene uccisa a distanza da Ward, e Coulson comincia a progettare la sua vendetta. L’HYDRA entra nell’appartamento per prendere il direttore ma Mack riesce a portarlo verso la base. Coulson interroga tutti i suoi agenti per capire quale sia il punto debole di Ward e decide di rapire il fratello Thomas. Il giovane Ward rivela che odia profondamente Grant perché ha ucciso i loro genitori e decide di aiutare Bobbi nel tracciare la sua posizione. Intanto, Simmons e Fitz vengono rapiti dall’HYDRA e Ward li sottopone ad alcune torture per farli parlare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori