UNDERCOVER 3/ Anticipazioni puntata 31 dicembre 2015: la squadra di Popov indaga sull’omicidio di Asya

- La Redazione

Undercover 3, anticipazioni puntata 31 dicembre 2015: Ivo vuole che Grigorov gli restituisca il dossier su Martin per non far saltare la sua copertura e che arresti Uncino…

undercover_3
Undercover

Stasera, giovedì 31 dicembre 2015, il piccolo schermo di Premium Action manderà in onda due nuovi episodi della terza stagione di Undercover: si tratta dell’undicesimo e del 12esimo, dal titolo “Tutta la verità” e “Caccia all’uomo”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Martin (Ivaylo Zahariev) teme che la sospensione di Popov (Vladimir Penev) possa influire sulla sua permanenza nella Polizia, ma il Commissario gli ordina di continuare la sua missione. Bogdan Benishev (Lyuben Chatalov) viene messo a capo della squadra al suo posto ma annuncia agli agenti che condurranno i casi in modo molto diverso. Intanto, il Museo Nazionale di Sofia fa produrre delle copie di antichi manufatti bulgari in previsione del loro arrivo. Ivo (Zachary Baharov) si interessa al tesoro antico e contatta il gioielliere che ha fatto le copie per produrne delle altre. Jarro (Mihail Bilalov) ottiene invece i fondi per la campagna elettorale ed il sostegno del partito grazie all’influenza della Fondazione. Il Boss festeggia la vittoria con Elitsa (Teodora Duhovnikova) e le fa qualche avance ma la giornalista lo rifiuta. Ivo scopre che i gioielli stanno per essere spostati ed ordina a Zdravko (Alexander Sano) di prepararsi ad assaltare il portavalori. Nello stesso momento, Martin riceve da Elitsa alcuni documenti che potrebbero incastrare Jarro. Tempo dopo, la Corte fissa un’udienza per rivalutare le imputazioni su Jarro e rilasciarlo su cauzione in previsione delle elezioni. Il giorno dopo, gli uomini di Ivo deviano il portavalori e usano un furgone identico per fare la consegna. Zdravko e altri due uomini si travestono da poliziotti e si sostituiscono alla scorta del vero portavalori, prelevando così il tesoro. Benishev scopre l’inganno ma decide di nascondere l’accaduto. Martin informa Popov dell’accaduto e il Commissario sfrutta la situazione per riprendersi il posto. Il tesoro viene recuperato dalla Polizia e Ivo viene informato che Uncino (Marian Valev) era a conoscenza della sua operazione. Il trafficante sospetta così che sia stato lui a fare la soffiata agli agenti. Jarro scopre invece che la sua candidatura è stata rifiutata per via dei documenti che Popov ha fatto pervenire direttamente al partito. Popov subisce un furto nel suo appartamento e si accorge che dalla cassaforte è stato prelevato anche il dossier su Martin. Il Commissario teme che possa cadere nelle mani sbagliate e che la copertura dell’agente venga fatta saltare. Intanto, Ivo affronta Uncino sul tesoro di Sofia ma scopre che non è stato lui ad ingannarlo. In compenso Ivo viene a sapere dei traffici di Uncino con le carte di credito ed ordina a Zdravko di stargli addosso. Il trafficante vuole sapere come avviene il suo giro d’affari e come avvengono i prelievi. Nel frattempo, i due ladri scoprono di essere in possesso di documenti scottanti e decidono di ricattare Martin per avere dei soldi. L’agente chiede i contanti ad Uncino ma il criminale vuole prima aspettare di avere i guadagni delle carte di credito. Nel frattempo, Jarro decide di fare la sua mossa contro Ivo e cerca di attirare dalla sua parte gli spacciatori che lavorano per lui. Tutti i criminali vengono uccisi poco dopo il loro incontro e la squadra sospetta che sia opera di Uncino. Zdravko consegna al suo capo le prove che incastrano Uncino e Ivo le consegna a Grigorov (Robert Yanakiev) in modo che intervenga a fermare il suo giro d’affari. L’agente decide di passare il caso all’Antifrode e di non dire quali criminali siano coinvolti. Kirov (Josif Shamli) inizia a nutrire dei sospetti e che abbia voluto allontanarli dagli uomini di Ivo perché è corrotto. Martin si rifiuta di dare i soldi ai ladri e li invoglia ad informare Ivo. L’agente ruba il documento prima che avvenga la consegna ma i ladri ne avevano già fatta una copia. Nello stesso momento, Jarro uccide una prostituta mentre si trova in preda alla droga. Elitsa entra subito dopo e Jarro la violenta per farla tacere.

Nell’undicesimo episodio di Undercover 3, in onda stasera su Premium Action e dal titolo “Tutta la verità” Ivo vuole che Grigorov gli restituisca il dossier su Martin per non far saltare la sua copertura. Inoltre vuole che proceda con l’arresto di Uncino. Zdravko decide di sistemare il rapporto con Adriana e la convince a riprendere in mano la loro relazione. Intanto, la squadra di Popov indaga sull’assassinio di Asya ma non hanno nessuna prova. Il Commissario sospetta che l’episodio sia collegato con il caso delle ragazze moldave. Popov scopre anche che Zori si è innamorata di Martin e che l’agente la corrisponde. Temendo il peggio, la costringe a prendere rifugio a Londra in attesa che le acque si calmino. Zarev inizia a raccogliere delle prove che gli permettano di arrestare Grigorov. Nel 12esimo episodio, intitolato “Caccia all’uomo” gli inganni di Grigorov vengono a galla e l’agente viene arrestato. Nello stesso momento, gli uomini di Ivo risalgono a Martin e riescono a catturarlo. Uncino è divorato dai rimorsi e decide che non può rimanere con le mani in mano. Il criminale torna così a Sofia sperando di essere ancora in tempo per salvare Martin dalla vendetta di Ivo. Kirov viene invece chiamato per appurare l’identità di un cadavere perché il coroner sospetta che ci sia stato uno scambio di corpi. Il cadavere che si ritrova nelle celle risulta infatti già stato consegnato ai familiari. L’agente scopre che la giornalista Elitsa e’ stata uccisa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori