ALEX BELLI/ Isola dei Famosi 2015, leader e maestro di sopravvivenza: l’attore va a prendere la legna

- La Redazione

Alex Belli, Isola dei Famosi 2015. Dopo Playa Bonita, il naufrago si è mostrato un vero leader e maestro di sopravvivenza a Cayo Paloma. Vediamo la sua settimana sull’isola.

alexbelli
Alex Belli

Con un messaggio la produzione avvisa i naufraghi che cè la possibilità di andare a prendere la legna su Playa Uva. Tutto deve compiersi in trenta minuti. Il gruppo decide di mandare Alex Belli, che non si tira indietro e arriva nella spiaggia a bordo di una barchetta, attraversando loceano, e raccoglie quanta più legna possibile. Li ho trovato i legni, anche lì ho fatto mente locale, perché ogni cosa va fatta con un metodo, ho cercato di caricare i legni più pesanti nella parte posteriore, poi sono ripartito tranquillo per il ritorno. Adesso la legna cè, ma dobbiamo pensare che anche questo è un bene non infinito. Quindi bisogna centellinare la legna e farne tesoro, commenta lattore. In realtà sarebbe dovuto andarci con una delle gemelle, come aveva deciso il gruppo, ma ha preferito avventurarsi da solo.

Alex Belli è senza dubbio tra naufraghi più attivi nel corso della seconda settimana de Lisola dei famosi. Linizio non è stato dei migliori visto che è stato messo a conoscenza su Playa Bonita che la fase fatta di comfort e quantaltro poteva scordarseli. In particolare, Wilson ossia il cameriere che serviva squisiti piatti a base di pesce e non solo, ha messo a conoscenza Alex Belli e gli altri due naufraghi presenti, Fanny Neguesha e Pierluigi Diaco, di come sia stato licenziato per cui per loro occorre mettersi allopera per trovare del cibo con cui sfamarsi. Alex Belli si mette immediatamente allopera tentando di pescare qualcosa ma il risultato non è senza dubbio dei migliori. Dunque anche Alex Belli è costretto per qualche ora a patire la fame. Si arriva alla prima puntata che inizia con Alessia Marcuzzi che informa su Playa Bonita, Alex Belli e gli altri due, del fatto di avere a disposizione un solo minuto per mettere a posto tutte le proprie cose e partire alla volta di Cayo Paloma per unirsi con gli altri naufraghi e quindi entrare nel vivo del reality. Per Alex Belli, Pierluigi Diaco e Fanny cè subito un confronto con gli altri naufraghi nellambito della cosiddetta prova ricompensa nella quale riescono a dimostrarsi i migliori per cui la vincono. I tre avrebbero quindi diritto a mangiare delle succulenti polpette ma ne nasce una polemica per come siano state composte le squadre ed alla fine per mettere a tacere tutte le discussioni lo stesso Alex Belli propone di non accettare il premio, cosa che viene fatta. Nelle prime ore di permanenza sullisola Alex Belli dimostra immediatamente di avere le idee molto chiare su cosa fare ed infatti riesce ad organizzare al meglio laccensione del fuoco ed il modo per costruire una capanna che possa essere maggiormente robusta e solida rispetto a quella che la settimana prima avevano costruito i naufraghi. Lo stesso Rocco Siffredi riconosce come Alex Belli sia il vero leader del gruppo, in quanto in grado di sopravvivere senza problemi in queste situazioni ed inoltre interviene nelle varie discussioni che nascono, cercando di stemperare gli animi ed arrivare alla pacificazione. Nella prova leader, Alex Belli dimostra di essere uno dei più in forma del gruppo ottenendo il primo posto con Rocco Siffredi che chiude alle sue spalle per cui saranno loro due a giocarsi nella prossima puntata serale il ruolo di leader. Lo stesso Belli nella prova ricompensa si dimostra essere il naufrago con le idee più chiare su come affrontare la suddetta prova riuscendo ad ottenere risultati soddisfacenti tra cui la vittoria di due kg di filetto di vitello. La carne tuttavia provoca delle divisioni nel gruppo su come deve essere cucinata con lo stesso Belli che ricorda a tutti come ci si trovi in un reality sulla sopravvivenza e non in un ristorante. Infine, Belli dimostra di non prendersela quando Valerio Scanu imita il suo linguaggio.       



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori