X MEN LE ORIGINI/ Su Italia 1 il film con Hugh Jackman e Liev Schreiber

- La Redazione

Stasera, domenica 22 febbraio 2015, va in onda su Italia 1 il film X Men – Le origini con Hugh Jackman nel ruolo del personaggio Marvel Wolverine. Ecco la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Stasera va in onda su Italia 1 il film X Men – Le origini. Vediamo la trama. Nel 1845 in Canada un bambino di famiglia benestante, James Howlett, è molto malato e ha come unica compagnia il giovane figlio del giardiniere della sua villa, Victor (Liev Schreiber), di poco più grande di lui. Il giardiniere entra in casa e litiga violentemente con Elizabeth Howlett, mamma di James. Il padre corre a vedere cosa sia successo, e quando James scende, attirato dagli spari, lo trova morto. Il trauma scatena i suoi poteri mutanti, e per la prima volta, provando un dolore atroce, estrae delle ossa dalle nocche, i suoi artigli, e scagliatosi contro il giardiniere, lo uccide violentemente. Alla fine si scopre che il giardiniere è il vero padre del ragazzo, e che il morto ha sempre e solo mentito. Sua madre è terrorizzata da quanto visto, e dunque James deve darsi alla fuga. Victor lo insegue e raggiunge. I due sono fratelli e si promettono di proteggersi a vicenda. Passano i secoli e i due fratelli non muoiono. Il loro corpo, raggiunta una certa maturità, non invecchia. Attraversano indenni guerre come quella di Secessione o le due mondiali, con Victor che col tempo si diverte sempre più nell’uccidere, menter James prova a contenersi in qualche modo. I due vengono accusati d’aver ucciso un superiore, e dunque condannati all’esecuzione, ma questa non dà esiti, e quando William Stryker (Danny Huston), maggiore dell’esercito statunitense, si accorge di loro, propone loro di entrare a far parte della sua squadra, composta solo da mutanti. I due accettano e conoscono Wade Wilson, abile con le katane, Dukes, in grado di assorbire gli impatti dei colpi altrui, Bradley, che comunica con gli apparecchi elettronici, Wrath (Will.i.am), che può teletrasportarsi e Zero, abite con le armi da fuoco. Stryker li spedisce in varie missioni, tra cui una in Nigeria, per recuperare un meteorite. Qui Victor si dimostra sempre più bestia che uomo, e così James lascia il gruppo, fuggendo in Canada e cambiando nome in Logan (Hugh Jackman). Vive sulle Montagne Rocciose e fa il boscaiolo. E’ felice insieme alla sua compagna Kayla (Lynn Collins), che fa l’insegnante. Stryker va da lui per chiedergli aiuto. C’è qualcuno in giro che ha preso di mira gli ex membri della squadra, di cui tre sono già morti. Chiede a Logan di trovare il responsabile, ma questi rifiuta, non volendo rinunciare alla pace trovata. Il giorno dopo Victor arriva sul posto e uccide Kayla. Logan arriva troppo tardi e stringe tra le braccia la fidanzata ormai defunta. Analizza le ferite e capisce che c’è il fratello dietro tutto questo. Lo insegue e trova in un bar, ma mentre Logan ha smesso di allenarsi, pur temprato dal lavoro di boscaiolo, Victor è un soldato, e lo batte, spezzandogli gli artigli d’ossa. Ricoverato in ospedale, Logan s’imbatte nel colonnello, e furiosamente lo accusa d’essere il responsabile di quanto accaduto. Avrebbe dovuto dirgli subito che c’era Victor dietro tutto questo. Stryker gli assicura di poterlo aiutare, farlo diventare più forte così da vendicarsi. Logan viene condotto nella base di Alkali Lake, dov’è sottoposto a un esperimento atroce, atto a mutare il proprio scheletro, ricoprendolo d’adamantio, una lega indistruttibile, che andrà a fondersi con le sue capacità rigenerative, rendendolo quasi immortale. La lega non è terrestre, ma ricavata dal meteorite recuperato in passato. L’operazione riesce e nasce così l’Arma X, Wolverine. Logan però è incontrollabile, e resosi conto di quanto subito, fugge via distruggendo tutto. Si rifugia nel fienile di due anziani, che vengono uccisi dall’Agente Zero (Daniel Henney). Della morte dei due viene accusato Logan, che si scaglia contro l’intero esercito, che Stryker gli ha messo alle calcagne. Uccide l’agente Zero e corre da Wrath, che ora fa incontri di boxe. Da lui scopre che Victor lavora ancora per Stryker, e che rapiscono giovani mutanti per degli esperimenti. L’ultimo della lista è Scott Summers, che diventerà poi Ciclope. L’unico a conoscere l’isola segreta è Gambit (Taylor Kitsch), un mutante di Las Vegas. Qui Victor uccide Wrath, e quando Logan lo fronteggia, Gambit lo assale credendo si tratti di uno degli scagnozzi di Stryker. Victor scappa e alla fine Gambit, convinto da Logan, lo conduce sull’isola di Stryker, che ha cumulato il dna di tanti mutanti in un unico, Wade Wilson, ovvero Deadpool. Manca però il dna di Logan. Kayla non è morta, e il piano era di far subire il trattamento a Logan. Questi si sente tradito e scappa e Stryker rimangia le promesse fatte a Victor e Kayla, ovvero di subire un’operazione come quella del fratello e liberare sua sorella. Kayla urla e grazie al suo potere attira Logan, che ha la meglio su Victor ma non lo uccide, stordendolo. I giovani mutanti in gabbia vengono liberati e fuggono, guidati dalla voce del Professor X (Patrick Stewart). Stryker scaglia Deadpool contro Wolverine, che sta per avere la peggio ma viene aiutato da Victor, che poi scappa. Gambit trae in salvo Wolverine, che trova Kaya ferita a morte, e viene sparato da Stryker, convinto ad andar via dal potere della mutante, che poi muore. I giovani mutanti trovano il Professor X e vanno con lui. Gambit trova Wolverine con dei proiettili in testa. Non ricorda il suo passato, e si allontana lasciando il corpo di Kayla in terra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori