LE TRE ROSE DI EVA 3/ Anticipazioni: Davide, Edoardo, Maniero e il Vescovo, colpo di scena in arrivo? Giornata dell’autismo, il video di Giorgia Wurth

- La Redazione

Le tre rose di Eva 3, tra anticipazioni e trama sembra che i personaggi si stiano “posizionando” in attesa di svelare pian piano i misteri della serie e verso un colpo di scena

Le_Tre_Rose_Di_EVa3_r439
Le tre rose di Eva

In occasione della giornata mondiale dedicata all’autismo, sul profilo Facebook de Le tre rose di Eva 3 è stato pubblicato un video in cui la protagonista della fiction Giorgia Wurth legge una toccante lettera scritta dalla madre di un ragazzo autistico. Come leggiamo nella didascalia, la lettera è scritta da Sisa Zito per il figlio Antony: “Voglio donarti tre rose, una per l’amore che ti dono, una per il coraggio per non arrenderti e una per andare avanti nella vita anche quando non ci sarò più per starti vicino”. Il video ha raccolto oltre 540 “mi piace” in meno di un’ora: clicca qui per vederlo

-Anche ieri sera abbiamo visto una nuova puntata della terza stagione de Le Tre rose di Eva e adesso dovremo attendere il prossimo 10 Aprile per rivedere i nostri beniamini. Intanto, in rete, si parla di maledizione dei Gori. I personaggi più “vecchi” di Villalba, infatti, sembrano impauriti da una catastrofe che potrebbe arrivare da un momento all’altro. Questo ha a che fare con la maledizione è solo paura per quanto accaduto in passato?

Brusco calo di ascolti per Le tre rose di Eva 3, che in meno di una settimana perde ben un punto e mezzo di share e più di 300mila telespettatori. La fiction di Canale 5 segna una battuta d’arresto rispetto alla puntata andata in onda venerdì scorso, quando aveva registrato oltre il 17.5% di share grazie a 4.336.000 telespettatori. Ieri il bottino è stato decisamente più magro: a sintonizzarsi su Canale 5 sono stati poco più di 4 milioni di telespettatori e lo share è rimasto sotto al 16%.

Ci sono ancora dei Gori in giro e la corposa eredità potrebbe fare gola a tutti com’è stato per la governante che nella scorsa stagione avrebbe voluto metterci le mani sopra, ma adesso, chi c’è dietro queste morti? La donna uccisa era una Gori e l’arrivo del piccolo Davide non fa che peggiorare le cose. Chi è il bambino? E’ un fratellino di Aurora oppure un suo nipotino. Forse Rosa Gori aveva un fratello o una sorella che vivevano nascosti e forse proprio quest’ultima potrebbe essere la donna uccisa nella prima puntata. Sarà davvero così?

Puntata forse di passaggio la terza de Le tre rose di Eva 3, durata anche più delle precedenti. Abbiamo visto i protagonisti quasi riposizionarsi, in attesa probabilmente di nuove rivelazioni e gialli da risolvere, a partire da quello riguardante il giovane Davide, che sembra avere molto a che fare con il misterioso pentacolo che ha fatto la sua comparsa nella terza serie della fiction Endemol. Un personaggio che sarà sicuramente da tenere docchio è anche Maniero, ormai sempre più vicino a Marzia. Il dottore sembra avere un preciso piano, che sicuramente si disvelerà nel corso della serie. Le puntata sono tante e dunque la lentezza vista oggi è forse è un prezzo inevitabile da pagare, avendo tra laltro avuto una seconda serie ricca di suspense in ogni settimana. Difficile ripetersi, anche perché nel 2013 sono stati tanti i personaggi fatti uscire violentemente di scena e riproporre qualcosa di analogo avrebbe fatto perdere un po di credibilità al prodotto. Dunque il filone mistery resta, ma stavolta il suo sviluppo resta più lento, magari per portare a un colpo di scena più forte rispetto a quelli del passato.

Certo sembra far riflettere molto quel che ha detto Caterina, lanziana donna di servizio di casa Gori, ad Aurora: porta una maledizione nel suo sangue che la mette in pericolo. Dunque aspettiamo di capire cosha davvero a che fare la donna coi riti esoterici relativi al pentacolo e vediamo anche se Veronica tonerà pienamente a essere malvagia, proprio per strappare ancora una volta Alessandro ad Aurora. Senza dimenticare che il Vescovo Carini tiene un atteggiamento un po sospetto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori