CLAUDIO LIPPI/ Chi è il conduttore e opinionista televisivo ospite oggi a Domenica Live (26 aprile 2015)

- La Redazione

Domenica Live, chi è Claudio Lippi – conduttore, cantante e opinionista televisivo – ospite oggi nel nuovo appuntamento con il contenitore pomeridiano condotto da Barbara D’urso

Claudio_Lippi
Claudio Lippi - Infophoto

Nella puntata di Domenica Live in onda oggi, 26 aprile 2015, ci sarà anche Claudio Lippi come ospite di Barbara DUrso: nato nel 1945, ha iniziato la sua carriera di uomo dello spettacolo come cantante. Furono infatti tantissimi i 45 giri che il futuro conduttore televisivo riuscii ad incidere durante gli anni 60 e 70, prima come solista, e successivamente come componente del gruppo I crociati. Queste piccole avventure gli permettono anche di fondare, assieme al fratello, la casa discografica Disco Azzurro, che però ebbe poco successo, costringendo i fratelli ad abbandonare, dopo circa cinque anni, quel progetto. Dal mondo del canto Claudio si sposta a quello radiofonico: tra i programmi di maggior successo vi è quello Musica In, dove la sua voce viene facilmente riconosciuta, nonché apprezzata, da parte del pubblico. Il successo nella radio della Rai dunque gli permette di passare alla televisione: condurrà infatti, sempre per la Rai, diversi programmi che assumono il ruolo di contenitore per ragazzi, e successivamente viene impegnato in alcuni programmi in prima serata, come ad esempio Mille ed una luce.

Attorno alla fine degli anni 70, oltre condurre diversi altri programmi, come ad esempio Sette e Mezzo, che lo vede darsi il cambio con Raimondo Vianello, Claudio diviene anche un doppiatore. Sarà sua infatti la voce di tutti i Barbapapà maschili, e questo gli permette di avere maggior visibilità, anche perché Claudio canterà la sigla del cartone animato, venendo affiancato da Orietta Berti e Riccardo Vecchioni. La carriera di Claudio Lippi però prende una piega inaspettata attorno agli anni 80 e 90: nella sua vita entra a far parte Luana Ravegnini, ovvero una giovane ragazza della quale si innamora, e con la quale convoglia a nozze. Tutto sembra filare per il verso giusto: Claudio viene sempre chiamato a dirigere diversi programmi televisivi, e diviene un volto noto nel piccolo schermo. Purtroppo però, i problemi personali lo fiaccano: cagionevole di salute, e col divorzio in corso, Claudio si sente male in studio prima del programma Pranzo, e questo lo terrà lontano per diverso tempo dagli schermi. Tornerà nel 1993, conducendo diversi programmi, e tre anni dopo, per diverse stagioni, rivestirà anche il ruolo di comico, visto che sarà il conduttore di Mai dire Gol. Lippi sostituisce Teocoli, in rotta con la Gialappa, e per questo motivo viene scelto Claudio, che nel 1999 chiude la relazione con Luana. Nel nuovo millennio invece, Claudio non appare come conduttore vero e proprio, ma come opinionista e commentatore: sarà presente a Mattino 5, la Prova del Cuoco e tantissimi altri programmi.

La sua tranquillità e modo di fare gli permettono comunque di essere una presenza fissa sempre ben apprezzata, in quanto il cantante e conduttore riesce a reggere perfettamente il peso dei suoi tanti ruoli che gli vengono assegnati. Più recentemente invece, è stato giudice al programma Tale e Quale Show, dove giudica appunto i vari concorrenti che si susseguono nelle imitazioni dei personaggi famosi. Una carriera ricca di cambiamenti, e una vita privata movimentata hanno fatto di Lippi un volto molto apprezzato della televisione italiana, e spesso la sua presenza aumenta a dare un valore aggiuntivo al programma. Seppur ora sia sempre meno attivo, Claudio viene apprezzato sia dai colleghi che dal pubblico, soprattutto quando conduceva il quiz Si o No, che gli ha consegnato le chiavi del successo televisivo vero e proprio, oppure quando con Lopez si esibiva nel gioco del Cangurotto, presente a Buona Domenica, che è riuscito ad intrattenere, per diversi anni, il pubblico italiano, regalando momenti di divertimento puro, e privo di un qualsiasi gesto o vocabolo volgare, al pubblico del piccolo schermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori