Striscia la notizia/ Puntata seguita da 3.605.000 spettatori con il 15.59 per cento di share. News. Oggi 27 aprile 2015

- La Redazione

Oggi, lunedì 27 aprile 2015, alle 20.40 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento con Striscia la notizia, condotto da Ficarra e Picone. Ecco il riassunto e gli ascolti della puntata. 

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia

Oggi, lunedì 27 aprile 2015, alle 20.40 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento con Striscia la notizia, condotto da Ficarra e Picone. Prima di vedere i servizi di oggi, diamo uno sguardo agli ascolti registrati sabato scorso dal tg satirico di Antonio Ricci: è stato seguito da 3.605.000 spettatori con il 15.59 per cento di share. Ecco il riassunto della puntata: parafrasando la mitica canzone di Sergio Caputo, i due conduttori introducono la trasmissione di questo Sabato italiano ed introducono tre notizie frivole, così le chiamano, su un probabile acquisto del Milan, un signore palermitano ultra ottantenne che frequenta l’Istituto per geometri ed un rapinatore di farmacie nel torinese. Mister neuro invece denuncia uno spreco incredibile di energia elettrica a Roma. Al Foro Italico le luci sono sempre accese, sia di giorno che di notte. Uno spreco incredibile in un momento in cui i tagli alla spesa pubblica hanno imposto durissimi sacrifici in settori importantissimi per il cittadino come la sanità, la cultura ed altri ancora. Dopo il servizio di Striscia le luci sembrano spente ma all’improvviso si riaccendono, poi si spengono ancora. Sembra ch si prendano gioco degli inviati. E’ d’obbligo a questo punto un confronto con i responsabili. Informato dei fatti il Direttore marketing e sviluppo del Coni prende l’impegno di prestare maggiore attenzione per evitare questi scandalosi sprechi in un momento così difficile. Luca Galtieri invece mostra il decadimento della cultura calabrese. La celebre Villa Zerbi, emblema della cultura regina, sta cadendo a pezzi. Il video mostra una villa con cornicioni caduti, pareti scrostate e ringhiere ormai quasi completamente divelte. I giardini invasi da erbacce ed arbusti che hanno devastato gli incantevoli spazi esterni della villa. I tagli alla cultura non consentono disponibilità economiche per un adeguato restauro. L’ennesima incuria italiana che fa male alla cultura ed al turismo. Antonio Casanova, dalla base operativa delle frecce tricolori mostra un’altra delle sue magie: fa sparire un aereo che da 30 anni è protagonista degli affascinati spettacoli creati dagli uomini volanti della nostra aeronautica. Poi, magicamente, fa riapparire in pista di decollo un nuovo aereo realizzato appositamente per festeggiare , nella giornata del 25 Aprile, i 55 anni dell’esistenza del mitico stormo delle Frecce tricolori. E’ la volta poi della Sardegna. L’inviato Cristian Cocco mostra l’ennesimo cedimento di una strada. La 554 bis, detta anche strada della speranza, è stata teatro di numerose chiusure per cedimenti strutturali. L’Anas ha speso centinaia di milioni per risistemarla ma appena si aggiusta un tratto subito dopo ne crolla un altro. Il Presidente del Consiglio nazionale dei Geologi, Gian Vito Graziano, ammette che un problema di fondo esiste e che il responsabile rimane sempre e comunque l’Anas. Ad oggi la strada è costata ben 55 milioni di euro. Per la strada della speranza sembra proprio che non ci sia alcuna speranza di sopravvivenza. Concludono la puntata l’esperto di botanica Luca Sardella e la sua assistente Janira Maiello, che regala preziosi consigli per mantenere le rose più a lungo ed addirittura in eterno imbalsamandole con la cera. Luca invece parla del potere della Pitaia Gialla nel regolare le funzioni intestinali. Pochi semi del frutto, presi regolarmente, garantiscono una motilità intestinale invidiabile. La puntata si conclude con questi utilissimi consigli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori