AMORE CRIMINALE/ Replica e riassunto puntata 27 aprile 2015: come vederla in video streaming

- La Redazione

Amore Criminale, replica e riassunto puntata 27 aprile 2015: come vederla in video streaming dal sito di Rai.tv. Le storie di Vincenza e di Sonia raccontate da Barbara De Rossi

amore_criminale_de_rossi_439
Amore Criminale, diretto da Barbara De Rossi

Ieri sera, lunedì 27 aprile 2015, è andata in onda la seconda puntata di Amore Criminale, ecco quello che è successo: i casi trattati sono due. Il primo è quello di Vincenza che dopo essersi sposata inizia a vivere in un incubo, costretta a subire minacce e violenza da parte del marito, dal quale aveva anche avuto una figlia. L’uomo non si risparmia nemmeno davanti alla bambina che assiste sempre ai litigi e alle botte. Per amore verso la figlia Vincenza riesce a scappare e a rifugiarsi per un anno in una casa famiglia dopo aver denunciato il suo aguzzino. Ora grazie alla vicinanza di esperti e sostenuta dalla famiglia è riuscita a rifarsi una nuova vita con un altro compagno dal quale ha avuto anche due bambine. Il secondo caso, che viene anche trattato più largamente in studio, è quello di Sonia che per ben 26 anni è stata vittima dei maltrattamenti da parte dell’uomo che credeva di amare. Per tutti questi lunghi anni ha subito sempre in silenzio affinché il figlio non si accorgesse di nulla, facendo finta di vivere in un ambiente sereno. Invece era costretta a violenze pesanti, abusi sessuali di ogni genere. Grazie all’aiuto del figlio è riuscita a sottrarsi all’uomo e a trovare la forza di denunciarlo. In studio vi sono ospiti che affrontano l’argomento con molta sensibilità e professionalità, tra cui Adolfo Margiotta che ha letto alcuni passi degli atti giudiziari relativi alla condanna dell’ex marito di Sonia, in cui vengono descritti, in maniera anche molto dettagliata, tutti i reati commessi dall’uomo per tanti anni, che lo hanno portato a lunghi anni di carcere, dove è tutt’ora. In studio vi è anche la dottoressa e psicologa Anna Costanza Baldry.

Proprio quest’ultima approfondisce degli aspetti legati alla vicenda che purtroppo accomuna tantissime altre donne. Queste infatti hanno paura di denunciare poiché sono spaventate dal fatto di non essere credute e che dopo possano subire violenze peggiori. In realtà oggi si tratta di un tema che ha trovato una grande sensibilità anche nelle istituzioni e sono sempre di più le associazioni che offrono sostegno sia materiale che psicologico per mettere fine alla violenza e ai soprusi. Si cerca di indagare nell’animo anche di chi commette tali delitti, da cosa viene spinto e quali sono le cause scatenanti. In genere si tratta di disturbi psichici o di traumi subiti o a volte anche un piccolo pretesto può diventare un motivo per alzare le mani e prendersela con chi si ha di fronte. A volte tali uomini hanno soltanto questo impeto di violenza nei confronti della moglie che diventa vittima della sua rabbia repressa, e non verso i figli. Infatti tante donne decidono di non denunciare per non turbare l’equilibrio dei figli e nascondono i maltrattamenti anche di fronte a loro, che a volte restano ignari di tutto. Infatti nel caso di Sonia il figlio non si è mai accorto di ciò che succedeva alla madre e solo 26 anni dopo è stata al suo fianco e ha combattuto con lei per riprendersi la sua dignità e la sua libertà. Barbara De Rossi ha saputo magistralmente raccontare ogni avvenimento, partecipando emotivamente a quanto accadeva in studio e fermandosi a chiarire meglio dei dettagli dei racconti che possono avere degli spunti di riflessione e possono riguardare anche altre donne. Si tratta infatti di aspetti che accomunano tante moglie, madri o fidanzate che si trovano in una situazione simile, che provano vergogna per quanto le accade e hanno paura di denunciare chi fa loro del male. L’obiettivo della puntata è quello di creare uno spiraglio, sebbene piccolo, per tante donne che pensano di non essere in grado di riprendersi in mano la propria vita. Sono anche indicate molte associazioni cui rivolgersi per avere supporto. Inoltre un grande aiuto che le donne maltrattate possono dare a se stesse è quello di parlare sempre e non nascondere la propria situazione, rivolgendosi sempre alle forze dell’ordine per chiedere che vengano presi provvedimenti.

Replica Amore Criminale, puntata 27 aprile 2015: come vederla in video streaming – E possibile vedere o rivedere la puntata di Amore Criminale trasmessa il 27 aprile 2015 grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori