SQUADRA MOBILE/ Replica e riassunto quarta puntata 11 maggio 2015: come vederla in video streaming

- La Redazione

Squadra Mobile, riassunto trama e replica quarta puntata dell’11 maggio 2015: come vederla in video streaming grazie al servizio di Mediaset. Ardenzi inizia a sospettare di Sabatini!

Liotti-Bilello-Tirabassi-squadra-mobile-w439-h302
I protagonisti di Squadra Mobile

Siamo arrivati al quarto appuntamento con Squadra Mobile, la serie tv Taodue spin-off di Distretto di Polizia. Vediamo cosa è successo nella puntata in onda ieri su Canale 5: la morte del giovane agente di polizia Marcello (Marco Feroci) che si è sparato davanti agli occhi di un incredulo Roberto Ardenzi (Giorgio Tirabassi) ha scioccato praticamente tutti gli agenti del distretto. In particolare la vicenda ha lasciato un segno soprattutto nellanimo dello stesso Ardenzi non solo perché si trattava del figlio di un ex collega ma anche e soprattutto per avere la netta sensazione di non avere fatto abbastanza per evitare che questa tragedia potesse aver luogo.

In ragione e ricordando le ultime parole dette da Marcello sulla presenza in centrale di poliziotti corrotti, Ardenzì è più che mai deciso nellappurare la verità. Tuttavia per Ardenzi ci sono tanti altri motivi di preoccupazione, soprattutto per la propria persona. Infatti, il padre del ragazzo è naturalmente furioso per quello che è successo e sfoga tutto il proprio dolore e malessere nei riguardi dello stesso Ardenzi che lui vede come principale responsabile di quanto accaduto. Come se non bastasse Sabatini (Daniele Liotti) continua a muoversi nellombra per evitare che possano arrivare a scoprire le sue responsabilità nella vicenda e di come sia lui il poliziotto corrotto a cui faceva riferimento lo stesso Marcello. Sabatini ha rilasciato nellambito del suicidio di Marcello, una testimonianza falsa che ha come principale conseguenza quella di far partire unindagine su quanto accaduto con principale sospettato lo stesso Ardenzi.

Nel frattempo ci sono altri casi di cui si deve occupare la squadra mobile. Il primo è un incredibile e drammatico giro di prostituzione che riguarda un folto numero di ragazze e che viene gestito da dei criminali cinesi. Del fatto si occupano Sandro (Antonio Catania) e Giacomo (Pippo Crotti) che riescono a risolvere la vicenda arrestando i responsabili. Invece, Isabella(Valeria Bilello), con il prezioso supporto di Roberta, riesce ad evitare lennesimo dramma familiare che si conclude con un femminicidio, convincendo una donna che viene maltrattata e continuamente fatta oggetto di violenze fisiche e piscologiche dal marito, a trovare il coraggio per denunciarlo. Tuttavia per Isabella ci sono dei guai allorizzonte e che riguardano la propria persona. La donna viene fatta oggetto di una serie di mail contenenti delle minacce. Isabella essendo del mestiere riesce a scoprire con una certa semplicità che si tratta del suo ex fidanzato nonché fratello della propria collega. Luomo sembra aver perso completamente la ragione e si comporta come un vero e proprio stalker, seguendo ovunque Isabella che si sente braccata e sotto pressione. Anche Sandro ha dei problemi che sono riconducibili alla sfera familiare e che lo portano ad eccedere nel bere. Luomo per poco non paga la propria debolezza a caro prezzo peraltro mettendo a rischio la vita del figlio.

Conscio di come la situazione gli stia sfuggendo di mano, ne parla con Ardenzi per trovare una soluzione. Ardenzi però deve occuparsi per prima cosa della propria salvaguardia visto che viene chiamato dal giudice per le indagini preliminari, dal quale scopre di essere indagato e che in tal senso sia stata fondamentale la testimonianza resa da Sabatini. Questo fa nascere un violento scontro che vede Ardenzi contro Sabatini. Allinterno del commissariato laria si fa piuttosto pensante e le tensioni tra colleghi sono sempre più frequenti. In tutto questo Valeria (Serena Rossi) e Riccardo (Marco Rossetti) mente stanno lavorando su un caso di omicidio finiscono per cedere allattrazione che ognuno dei due prova nei confronti dellaltro e quindi si ritrovano a fare lamore. Isabella proprio non riesce a liberarsi del fratello di Roberta che si fa sempre più insistente e violento tantè che in un paio di circostanze deve intervenire Ardenzi.

Riccardo nel frattempo scopre qualcosa di molto importante ed ossia che qualcuno ha staccato i fili delle telecamere allinterno della stanza dove si tengono gli interrogatori ed ossia nel posto dove Marcello ha ucciso il rom. Riccardo avverte della cosa Ardenzi che mettendo insieme i pezzi del puzzle di cui dispone si accorge che nella vicenda ci potrebbe essere un coinvolgimento di Sabatini. Lo stesso Sabatini nonostante tutti i problemi dellultimo periodo riprende a gestire i loschi affari che ha in essere con i rom.

Replica Squadra Mobile, quarta puntata 11 maggio 2015: come vederla in video streaming E possibile vedere o rivedere la puntata di Squadra Mobile andata in onda ieri grazie al servizio di video streaming proposto da Mediaset, cliccando qui. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori