REAZIONE A CATENA/ I Pinguini si riconfermano campioni e battono i Penna e Pennelli. Riassunto della puntata 10 luglio 2015

Reazione a Catena, 10 luglio 2015: i Pinguini si riconfermano campioni battendo gli sfidanti Penna e Pennelli da Pavia. Per i vigili venuti dalla Sardegna vittoria finale di 32.750 euro

11.07.2015 - La Redazione
Reazione_a_catena_Fb_r439
Reazione a catena

Ecco nello specifico il racconto della puntata dal 10 luglio 2015 del gioco serale Reazione a catena che tiene incollato sempre più pubblico in questo periodo estivo. La seconda apparizione del trio de I Pinguini, i vigili della Sardegna che ieri hanno vinto circa quattromila euro e che stasera se la vedranno con tre fratelli che arrivano dalla provincia di Pavia. Maurizia, Cesare e Mauro sono i Penna e Pennelli dal momento che nei tre cè chi dipinge e chi scrive per professione. Il primo game, Caccia alla Parola, vede una lotta tra i due schieramenti dove però prevale quello dei campioni che chiudono con 8.000 euro contro 4.000. La prima Catena Musicale vede i Penna e Pennelli assicurarsi quattro risposte contro le due dei campioni che però, avendo lultima mano, possono svelare il motivo misterioso che è Albachiara di Vasco Rossi che aveva come indizio la parola cinque e portarsi così a 17.000 euro contro 12.000. La musica cambia nella seconda Catena Musicale che vede gli sfidanti guadagnare quattro risposte esatte e il titolo della canzone riconosciuta in Strada facendo di Claudio Baglioni (linizio era la parola rifornimento) che gli consente di raggiungere e di sorpassare i campioni in carica con il punteggio di 25 mila contro 21 mila. Ma è nel terzo gioco del Quando, Dove, Come e Perché che i tre fratelli non solo fanno man bassa con un clamoroso cappotto ma addirittura centrando la soluzione al primo colpo per ben due volte. Mentre i tre amici sardi rimangono ancorati a 21.000 euro, i fratelli prendono il volo con ben 49.000 euro. Tutto può cambiare con Una tira laltra ma anche nella prima fase del gioco, i Penna e Pennelli dominano incontrastati con tutte le soluzioni centrate e decidendo di cedere la zip da 15.000 euro ai Pinguini che, sbagliandola, indirizzano il premio agli sfidanti che ora sono arrivati a 79.000 contro gli immobili 21.000. La seconda manche vede un minimo di resistenza da parte dei campioni che approfittano della zip da 20mila euro che gli sfidanti sbagliano. Allalba del gioco della Intesa Vincente i Penna e Pennelli hanno raggiunto 94.000 euro contro i 51.000 degli amici sardi. Tocca proprio a loro, in svantaggio, a cominciare il gioco che determinerà il trio finalista. Il percorso è titubante e vede due errori compiuti ma, nonostante tutto, i Pinguini conquistano 6 punti, ossia lo stesso risultato della sera precedente. Per i Penna e Pennelli lemozione gioca un brutto colpo: i tre sono in fibrillazione e commettono due errori oltre a giocare tutti i pass. Il raggiungimento dei sei punti è veramente duro e, guadagnato il settimo che li certificherebbe nuovi campioni, tentennano nei secondi finali per prendere tempo per non correre il rischio di retrocedere nuovamente, non facendo una bella figura.
Ma, tantè che conquistano di misura il titolo e si presentano allUltima Catena con 131.000 euro. Il percorso procede spedito anche se viene commesso un errore che dimezza il montepremi. Lultima parola è presa e quella da indovinare si compone di SCA. Decidono di comprare il terzo elemento che è volante e per 32.750 euro danno la loro soluzione che è scopa e che è la soluzione giusta e vincente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori