BODY OF PROOF/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 3 luglio 2015: Megan partecipa a un party su invito della madre

- La Redazione

Body of Proof, anticipazioni puntata 3 luglio 2015: Megan indaga sulla morte di un uomo che abitava in un bel quartiere di Filadelfia. In seguito, su un cadavere smembrato

Body-Of-Proof-3-Cast
Body of Proof

Questa sera su Rai Due in prima serata, alle 21.15, va in onda il telefilm made in USA Body of Proof. Nel primo episodio in onda oggi, intitolato “Tutto in famiglia” vedremo Megan ripensare al padre mentre cerca di scoprire le cause della morte di un uomo. Nel frattempo Peter cercherà di aiutarla a risolvere i problemi con la figlia Lacey. Il telefilm Body of Proof si potrà seguire, oltre che su Rai Due anche sul sito di Rai Tv cliccando qui.

Stasera, venerdì 3 luglio 2015, Rai 2 torna a trasmettere la prima stagione di Body of Proof: verranno mandati in onda il quarto, il sesto e il settimo episodio della serie, intitolati rispettivamente Il puzzle, Alta società e Tutto in famiglia. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco i casi trattati negli episodi di settimana scorsa: un tempo Megan (Dana Delany) Hunt era un importante neurochirurgo, almeno fino al momento in cui un terribile incidente d’auto non l’ha lasciata con una parestesia, ovvero una sindrome che colpisce gli arti, e nel corso di un intervento delicato la porta a uccidere un paziente, il che ovviamente pone fine del tutto alla sua brillante carriera. L’unico modo per restare in questo ambito, o quasi, è quello di reinventarsi come esaminatrice medica, sotto la stretta sorveglianza di Kate Murphy (Jeri Ryan).

Il primo caso è quello di Angela Swanson, il cui cadavere è stato rinvenuto in un fiume. Megan viene chiamata sulla scena del crimine da Peter Dunlop (Nicholas Bishop), così da poter aiutare nello svolgimento delle indagini. Bud Morris (John Carroll Lynch) e Samantha Baker (Sonja Sohn) sospettano si possa trattare di una morte accidentale, e dunque non di un omicidio, ma occorre prima di tutto passare dal laboratorio, dove Megan collabora con Ethan e Curtis (Windell Middlebrooks). Parando con i genitori si scopre che loro la ritenevano impegnata in una relazione con qualcuno che lavorava con lei. A questo punto i sospetti si concentrano su Tom Hanson, ex della ragazza, col quale era solita litigare. La situazione divenne pesante quando lui la spinse addirittura giù per una rampa di scale, spedendola in coma.

Viene interrogato anche il capo di Angela, che s’innervosisce alle domande di Megan, che scopre un caso gestito dalla donna che avrebbe potuto far infuriare Bradford, ma soprattutto nello stomaco della vittima rinviene dell’amoxicillina, nonostante fosse allergica. A uccidere Angela è stata Jill, moglie di Bradford, avendo scoperto la loro relazione. Le ha versato dell’amoxicillina in una bottiglia d’acqua, e mentre faceva jogging la giovane s’è sentita male ed è morta. Nella seconda indagine, due corpi vengono trovati in un’auto. Due colpi di pistola. Si chiamavano Dave e Linda, e quando Megan, Samantha e Bud arrivano sulla scena del crimine ritengono ci siano chance che possa trattarsi di un semplice caso di omicidio suicidio. Dave però non ha soltanto un proiettile in corpo, bensì due, e di certo Linda non avrebbe potuto sparare una seconda volta da morta. Megan riesce a collegare Brian, l’ex di Linda, a Dave, scoprendo che proprio il defunto era al ristorante di Brian la notte della sua morte. Brian però ha un alibi di ferro, essendo con Nina, sua dipendente, all’ora dell’omicidio.

Linda lavorava al ristorante, ma veniva abusata psicologicamente. Dave lo scoprì e fronteggiò Brian, il quale decise di passare a Nina, che la polizia porta via da lui, avendo già causato a Linda gravi problemi di bulimia nel corso degli anni. Dave aveva intenzione di sposare la sua Linda, ma il fatto che fossero una coppia interraziale non andava giù ad Eric Singleton, il quale decise di appropriarsi dell’anello di fidanzamento dall’auto dei due, che però erano già morti. Dei residui negli occhi di Linda suggeriscono che l’omicida le abbia chiuso le palpebre, e dunque la conoscesse e magari le volesse bene. Megan pensa subito ai suoi genitori, che sapevano delle intenzioni di Dave. Una volta portati in sala interrogatori, Al confessa quasi subito d’aver ucciso sua figlia e il suo futuro genero. Il suo obiettivo era soltanto quello di spaventarli, così da non farli sposare. Per un semplice errore ha ucciso lei, per poi andare nel panico e sferrare due colpi anche a Dave. Al chiede scusa a sua moglie e poi viene arrestato.

Data la storia delicata, Megan prova in seguito a contattare sua figlia, tentando di riavvicinarsi a lei. Nel terzo caso, in una stanza di un motel viene trovato il cadavere di Elena, operatrice sociale uccisa da un colpo di pistola. Megan nota che ha avuto un intervento al cranio, che lei stessa ha eseguito, scoprendo che lei era stata una sua paziente. Megan parla col capo di Elena, e questi non ha idea del perchè fosse in un motel, dal momento che non aveva alcun appuntamento lì nei pressi. Tracce di latte materno vengono rinvenute sulla maglietta della vittima, il che porta a Holly, una sua cliente, che ha da poco avuto un bambino. Ammette che era passata da lei, ma che poi era dovuta fuggir via in tutta fretta, ancora prima di poterla ripulire.

Si scopre che aveva una relazione col suo capo, ma questi giura che ore prima di morire aveva chiuso la loro storia. L’assassino doveva essere all’esterno della camera, stando alle rilevazioni balistiche. Sul proiettile trovano tracce della pelle di Sean Wilcox, un criminale da poco uscito di prigione, il quale nega d’averla uccisa, ma ammette che lei aveva prenotato la camera per lui, così da dargli un posto dove stare. S’è svegliato in camera dopo aver sentito il colpo, fuggendo dopo aver visto il cadavere. Le indagini portano a Vincent, un amico di Sean, ma il riso trovato sul proiettile riporta a Holly, che l’ha uccisa per impedirle di portarle via suo figlio, avendo scoperto che era tornata a drogarsi.

In Tutto in famiglia Megan deve indagare a proposito dellomicidio di un uomo, che sembra essere stato ucciso in un quartiere altolocato di Filadelfia: questa sarà unoccasione per la protagonista di ripensare al rapporto avuto con il padre. Intanto, lex neurochirurga deve anche fare i conti con il comportamento di sua figlia Lacey, e anche delle sue amiche, che spesso non hanno freni: un aiuto in questo campo arriverà da Peter. In Alta società Megan partecipa ad un party, dietro linvito preciso di sua madre: in realtà alla festa potrebbe esserci il sospettato numero uno del caso sul quale sta lavorando, lomicidio di una famosa e affermata editrice di un giornale.

Infine, in Il puzzle, Megan e il resto della squadra devono indagare in merito ad un caso che inizia in maniera particolare, con un piede e una mano ritrovati, senza il resto del corpo. Le indagini portano Megan in un casino, scovano la vittima, Cal, nei video della sorveglianza. Vengono trovati altri frammenti, ovvero un pezzo di coscia e un ginocchio. Sua figlia deve riconoscerne i frammenti dalle cicatrici degli interventi, e aiuta a scovare il resto del corpo, ben celato in un frigorifero, ma manca ancora qualcosa, ovvero la testa, il che rende il caso tanto strano quanto incredibilmente inquietante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori