SPETTEGULESS/ Video: Gigi Buffon resta in mutande, sfida bellezza tra Mara Venier e Maria De Filippi (Oggi, 20 ottobre 2016)

- La Redazione

Spetteguless, video: Gigi Buffon resta in mutande in campo, Mara Venier e Maria De Filippi si sfidano a colpi di bellezza. La rubrica di Striscia La notizia. Oggi, 20 ottobre 2016

Striscia_Notizia_Greggio_Hunziker_r439
Striscia la notizia

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale Spetteguless di Striscia la Notizia, il programma quotidiano di Canale 5, condotto in questo momento da Michelle Hunziker ed Ezio Greggio. Vediamo quali sono stati i nomi dei personaggi famosi al centro dei petegolezzi della puntata di giovedì scorso 13 ottobre. Al terzo posto del podio Mara Venier che sul trono di ‘Tu si che vales’ svela quello che Teo Mammuccari le ha detto in segreto dietro le quinte: “E’ entrato improvvisamente in camerino, non si sa perché, ha fatto delle battute, delle proposte”. E Rudy Zerbi ha subito sottolineato: “Lo fa con tutti, lo ha fatto anche con me”. Poi Mammuccari ha rivelato che Mara Venier gli avrebbe chiesto: “Secondo te sono più bella di Maria (De Filippi)?”. E Spetteguless non ha mancato di girare la domanda ai telespettatori: “chi avrà scelto Mammuccari tra Venier e De Filippi?”. “Rudy Zerbi”, è stata la risposta ironica. Al secondo posto della classifica della rubrica Stefano Bettarini e Valeria Marini al Grande Fratello Vip. Sono state mostrate alcune immagini dei due concorrenti del programma ma soprattutto i commenti della Marini sulla prestanza fisica di Bettarini. Lui però si è lamentato in confessionale delle ‘attenzioni’ un po’ troppo ‘pressanti’ della showgirl nei suoi confronti. Infine la primo posto della classifica di Spetteguless di Striscia la Notizia Gigi Buffon al termine della partita Italia-Macedonia. Il portiere della Nazionale viene mostrato in campo senza pantaloncini. Che cosa sarà successo?, si chiede il programma di Antonio Ricci. Clicca qui per rivedere il video degli Spetteguless di Striscia la Notizia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori