NORA/ Il personaggio di Francesca Cavallin: uscirà definitivamente dalla vita di Rocco? (Rocco Schiavone, quarta puntata 23 novembre 2016)

- La Redazione

Nora, il personaggio interpretato da Francesca Cavallin, uscirà definitivamente dalla vita di Rocco dopo le brutte delusioni avute? (Rocco Schiavone, quarta puntata 23 novembre 2016)

Rocco_Schiavone_r439_FB
Rocco Schiavone - La serie (foto da Facebook)

Nora il personaggio interpretato da Francesca Cavallin nella fiction Rocco Schiavone, si è innamorata del protagonista. Ad un certo punto, si è però accorta del fatto che i sentimenti provati da lui non erano forti come i suoi e, così, ha deciso di dire basta e di chiudere una storia, che, purtroppo per lei, non era come avrebbe voluto e sperato. Nora è una donna molto bella e molto elegante. Fa parte della buona società di Aosta, è di classe ed indipendente economicamente, grazie al negozio di abiti da sposa di cui è proprietaria. Atelier, che, nella prima puntata della serie televisiva tratta dai romanzi di grande successo di Antonio Manzini, è stato il luogo dove il vicequestore (Marco Giallini) e Nora hanno avuto un rapporto intimo nel retrobottega, mentre nel negozio c’era una cliente che provava un abito da sposa. Questa scena è molto significativa perchè spiega in modo chiaro la natura del rapporto tra Nora e Rocco, che non ricambia la donna con gli stessi sentimenti che lei nutre nei suoi confronti. Rocco Schiavone non ama Nora ma con lei cerca solo un modo di riempire l’enorme vuoto lasciato dalla morte prematura della moglie Marina, interpretata da Isabella Ragonese. Nora cerca in tutti i modi di “conquistare” il vicequestore romano, trasferito dalla Capitale ad Aosta, per motivi disciplinari, ma non ci riesce. Il primo momento di rottura tra i due si ha dopo la festa di compleanno di Nora, da cui Rocco scappa, facendosi venire a prendere dagli agenti della sua Squadra, simulando un’emergenza improvvisa. Nora, ovviamente, resta malissimo dopo questa fuga inaspettata di Rocco, avvenuta, poi, in un giorno così importante davanti a tutti i suoi amici. Schiavone, così, comprende di aver sbagliato e va da Nora a chiederle scusa, più per dovere che per amore nei suo confronti lei. Nora, in un momento di orgoglio, dice al vicequestore che deve fare qualche cosa per farsi perdonare, come, regalarle dei fiori, magari. Ma qua c’è l’ennesima delusione per la povera Nora, che intanto comincia a seguire Rocco perchè crede che abbia un’altra e lo sorprende in un hotel, dove il vicequestore è andato per interrogare il figlio di una donna coinvolta in un caso, e tra i due scoppia, ancora una volta, la passione. Nora, però, reclama sempre i suoi fiori e, quando vede Schiavone entrare dal fioraio pensa che sia fatta. Non è così, però, i giorni passano ed i fiori non arrivano e, così, spinta anche dall’amica Anna (Marina Cappellini), va ad informarsi e scopre che i fiori comprati da Schiavone non sono per lei ma per un funerale. Naturalmente Nora va su tutte le furie e, nonostante sia perdutamente innamorata del poliziotto, va in questura e lo insulta e lo molla davanti a tutti. E Rocco Schiavone non perde tempo a sostituirla con la sua amica, quella del consiglio sulla questione dei fiori. Anna è una pittrice, una donna affascinante, che sa tenere testa al vicequestore e che, incurante dei sentimenti della sua migliore amica, non ci pensa due volte a cominciare una relazione con lui, che l’ha colpita subito. 

Nora ci resta molto male e, nella quarta puntata della fiction di Rai 2, esprimerà tutto il suo disappunto e il suo dolore a Rocco Schiavone, che, con la solita freddezza, appare distaccato e noncurante del malessere di Nora. Nora uscirà definitivamente dalla vita di Rocco? Probabilmente sì, perchè il cuore del poliziotto fugge davanti ad ogni rapporto che potrebbe diventare serio e Nora, da quello che ha fatto vedere ai telespettatori in queste prime puntate della serie diretta da Michele Soavi, non sembra avere il carattere ed il piglio necessari per stare con uno come Rocco Schiavone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori