MASSERIA MELCARNE/ La cucina tradizionale del locale salentino in gara su Sky Uno: vincerà? (Alessandro Borghese – 4 Ristoranti, 13 dicembre 2016)

- La Redazione

La masseria Melcarne, nel Salento, sarà in gara stasera, 13 dicembre: il prestigioso locale cercherà di sbaragliare la concorrenza e vincere la sfida (Alessandro Borghese – 4 Ristoranti)

Alessandro_Borghese_FB_r439
Alessandro Borghese (foto da Facebook)

Stasera, 13 dicembre 2016, va in onda la gara 4 Ristoranti: una sfida a colpi di piatti, ricette e qualità del servizio, sotto gli occhi dell’implacabile Alessandro Borghese. A sfidarsi saranno quattro locali pugliesi, in particolare di Lecce, quattro masserie, tutte gestite da ristoratrici, come la Masseria Melcarne, di Gilda. La Masseria Melcarne si trova a Surbo, in provincia di Lecce, nel cuore del Salento più selvaggio, all’interno di un’antica torre fortificata che oggi ospita un’azienda biologica che si estende per circa 60 ettari: nei campi del leccese i frutti arrivano dalla terra direttamente alla tavola. La Masseria Melcarne si è aggiudicata due prestigiosi riconoscimenti Trip Advisor nel 2014 e nel 2016 ottenendo il famigerato certificato di garanzia della guida gastronomica. Il tutto grazie alla genuinità delle materie prime. Intorno alla Masseria Melcarne ci sono infatti oliveti, frutteti e orti: a Surbo i titolari di questo spettacolare ristorante producono da soli patate, orzo e grano e allevano gli animali liberi nei campi. Da qualche anno la fattoria è stata trasformata in azienda agrituristica che offre agli ospiti una varietà di prodotti naturali, base del menù della Masseria Melcarne. Gli ospiti del ristorante potranno scegliere tra i piatti tipici della Puglia cucinati da chef che rispettano i sistemi antichi, ma che osano con un pizzico di innovazione: sulla carta della Masseria Melcarne troverete pietanze come le sagne ‘ncannulate al sugo, gli spaghetti alle olive, le carni grigliate, le fette di caciocavallo alla piastra e come dessert le creme alle confetture di albicocca. Tra gli antipasti consigliati dalla masseria ci sono le olive da tavola in salamoia, ottime come finger food da stuzzicare rigorosamente senza posate o anche come condimento per la pastasciutta. È possibile anche portare a casa un pezzo della straordinaria dispensa della Masseria Melcarne: in vendita nella fattoria i preziosi prodotti coltivati nei campi dell’azienda come l’olio extravergine, il patè di olive celline, i vasetti di marmellate di arance, limoni, mandarini e miele. In occasione del Natale la Messeria propone uno speciale menù: come antipasto ci sono sfizierie e fritturine, tra i primi piatti si può scegliere tra le sagnette ‘ncannulate con ragù alla pugliese, la lasagna con porri e funghi cardoncelli, il tortello di carciofi e speck con crema al parmigiano tartufato e noci, gli gnocchetti di semolino con baccalà mantecato e le crépes con radicchio e fonduta di formaggi. Quanto ai secondi piatti, ci sono l’agnello al forno con verdure selvatiche, il brasato di manzo al Primitivo di Manduria e le patate con panatura alle erbette. Alla voce dessert e fine pasto abbiamo un carpaccio di frutta, un soufflé al caffè e al pistacchio di Bronte e i dolcetti di Natale. In alternativa per i bambini il locale offre frittini, sagnette ‘ncannulate con ragù alla pugliese, orecchiette al sugo di pomodoro, schiacciatine di carne, purè di patate, carpaccio di frutta e soufflé al cioccolato con dolcetti di Natale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori