FABIO ROVAZZI / Il cantante ospite nel talk di Rai 3 (Che fuori tempo che fa, 18 dicembre)

- La Redazione

Fabio Ravazzi, il noto cantante italiano è tra gli ospiti di questa nuova puntata del talk show di Rai 3 condotto da Fabio Fazio. La scheda (Che fuori tempo che fa, 18 dicembre).

fabio_rovazzi
Fabio Rovazzi

Tra poche ore va in onda su Rai 3 un nuovo appuntamento con il talk show Che fuori tempo che fa condotto da Fabio Fazio. Come consuetudine c’è da attendersi una puntata spumeggiante grazie alla presenza di tanti ospiti tra cui il giovane ma già affermato cantante Fabio Rovazzi protagonista dell’ultima estate musicale con il tormentone ‘Andiamo a comandare’. Rovazzi si racconterà a Fabio Fazio a poche settimane dall’uscita del suo secondo singolo divenuto un immediato successo battendo ogni record, ovvero ‘Tutto Molto Interessante’.

Nato di Milano, Fabio Rovazzi compierà 23 anni a gennaio. Ha cominciato la sua carriera grazie ai social network ‘Facebook’, ‘Instagram’ e soprattutto ‘YouTube’, piattaforma sulla quale ha pubblicato numerosi video comici divenuti virali. Basti pensare che sul suo canale di YouTube sono iscritte oltre 640mila utenti. Attualmente Rovazzi ha un contratto con la ‘Newtopia – Universal Music’, l’etichetta fondata da J-Ax e Fedez. Il suo ultimo singolo ‘Tutto Molto Interessante’ è stato pubblicato il 2 dicembre e da allora ha raggiunto l’impressionante cifra di oltre ventisei milioni di visualizzazioni. Nel video della hit compaiono anche Fabio De Luigi, Enrico Papi nel ruolo di ‘censore’, Fedez, J-Ax ed altri. “Io non sono un cantante, non ne ho le capacità. – ha spiegato Rovazzi in un recente filmato di risposta ad alcune accuse di plagio che gli sono state mosse – Sono nuovo in questo campo, ma quello che faccio mi diverte. Il mio progetto sembra semplice, ma vi assicuro che fare della comicità semplice e senza filtri è più complicato di quanto si immagini. Non sono protetto da poteri forti, non ho chiesto che il mio singolo fosse passato in radio, né che in tv mi ospitassero”. In una recente intervista per ‘Sky Tg24’, Rovazzi ha invece detto: “Noto che c’è un grande disinteresse della politica nelle nuove generazioni e sicuramente non è una cosa positiva. Ma principalmente perché il web è fatto di cose catchy, si chiamano così perché ti acchiappano e i ragazzini sono fomentati a guardare cose interessanti e divertenti e tutto ciò che è politica, cose noiose, non vanno a seguirlo. Quindi credo che sia anche un po’ questo il problema e parlo di generazioni piccole, poi la mia generazione è ancora piuttosto interessata alla politica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori