DETTO FATTO/ Anticipazioni puntata 21 dicembre 2016: Osvaldo Bevilacqua presenta il suo libro “L’Italia nascosta”

- La Redazione

Detto Fatto, anticipazioni puntata 21 dicembre 2016: Osvaldo Bevilacqua presenta il suo nuovo libro “L’Italia nascosta”, consigli di cucina e di stile in vista di Natale

caterina_balivo_instagram_R439
Caterina Balivo a Detto Fatto

Caterina Balivo è pronta a tornare in scena anche oggi, mercoledì 21 dicembre 2016, con una nuova puntata di Detto Fatto, il programma ricco di tutorial che si occupa di moda, cucina, make-up e diversi argomenti che attraggono specialmente l’attenzione del pubblico femminile. Durante l’appuntamento odierno, Emanuela Tonioni spiegherà al pubblico di Rai 2 come realizzare cuscini a forma di stella da regalare o che servano per rendere ancora più accogliente la propria abitazione. Il maitre chocolatier Mirco della Vecchia, invece, realizzerà un albero di cioccolato decorato con confetti e Dario Tornatore si occuperà, in un modo molto particolare, di due piatti appartenenti alla tradizione meneghina, il panettone e i carciofi. Andando avanti, l’ospite d’eccezione sarà Osvaldo Bevilacqua, che presenterà ai microfono di Detto Fatto il libro “L’Italia nascosta”. In conclusione, torneranno anche i consigli di look di Simona Mazzei e una nuova missione per ‘l’elfo Gianpaolo’. In attesa di scoprire tutto nel dettaglio, diamo uno sguardo a quello che è successo ieri. Detto Fatto, riassunto ultima puntata – Si parte con i cocktail: gustose bevande per accompagnare i vostri aperitivi, sopratutto nel periodo delle feste. Il primo è il Sage cocktail: si unisce il rum bianco al te ai fiori, con succo di limone e lo zucchero di salvia. Il tutto va rigorosamente servito in un bicchiere con il ghiaccio. C’è anche la versione hot, che viene preparato con lo stesso procedimento, ma con il rum scuro. Scopo aver mescolato il tutto si passa alle spezie, scaldando il tutto. Ricetta anche per il cocktail all’ Aloe Vera. Si prende il succo di questa pianta e si mescola con il limone, a cui bisogna aggiungere lo sciroppo di salvia. Una volta terminato il procedimento si aggiunge la ginger beer. Dei consigli pratici e gustosi per portare in tavola delle bevande davvero particolari e gustose. Inoltre Mirna Casadei ci presenta come fare una coperta con la tecnica dell’arm Knitting. Servono due chili di lana di tre centimetri e le forbici. In poche parole si lavora la coperta come se fosse a maglia ma con le braccia. Si inizia formando un cappio che andremo ad inserite nel polso destro. Tramite una serie di procedure si crea un nodo come se si stesse lavorando a maglia. Così facendo potrete creare una coperta a mano da utilizzare nelle fredde giornate, magari accompagnando il tutto con un té caldo ed un buon romanzo. Arriva anche il momento di Morris Marigo, che spiega come realizzare un centrotavola con una stella di Natale, la tipica pianta presente in questo periodo. Una vera soluzione alternativa che può colorare le vostre tavole durante questi periodi. Spazio anche ad Alioscia Mussi: il make up artist spiega come evitare l’effetto panda con il make up che cola ovunque. In poche parole bisogna utilizzare prodotti resistenti all’ acqua oppure ombretti in polvere per fissare al meglio il tutto. Un vero e proprio consiglio indispensabile per chi ha questi problemi nel trucco home made e non sa come risolvere. Nel finale di puntata spazio anche ad un risotto davvero particolare, da portare in tavola durante il cenone della Vigilia di Natale. Stiamo parlando del risotto alle vongole e crema di cime di rapa. Si fanno ovviamente spurgare le vongole, mentre le cime di rapa si puliscono e si cuociono. Dopo aver spurgato le vongole si fanno aprire in un padella con olio e aglio, mettendo da parte l’acqua di cottura. Si tosta il riso, cercando di sfumarlo con un po’ di vino bianco, aggiungendo poi l’acqua di cottura delle vongole e il brodo, che prepareremo ovviamente prima di iniziare questa procedura. Nel frattempo si prepara la crema di cime di rapa: si frulla il tutto insieme alle spezie, in modo da creare la crema. Una volta preparato il tutto, aspettate la cottura del riso, ricordando che ci vuole una mezz’ora abbandonante. Aggiungete poi la crema e le vongole, insaporendo il tutto. Non dimenticate anche l’acqua di cottura delle vongole: proprio questo trucco vi aiuterà ad insaporire il risotto e a creare un piatto elaborato ma semplice, che vi farà fare un figurone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori