LITTLE BOY/ Su Tv8 oggi, il film con Jakob Salvati e Emily Watson, alla regia Alejandro Gomez Monteverde (oggi, 21 dicembre 2016)

- La Redazione

Little Boy, il film in onda su Tv8 oggi, mercoledì 21 dicembre 2016. Nel cast: Jakob Salvati e Emily Watson, alla regia Alejandro Gomez Monteverde. La trama del film nel dettaglio.

tv8_R439_new
film prima serata

, il film in onda su tv8 oggi, mercoledì 21 dicembre 2016 alle ore 21.15. Una pellicola dal genere drammatica che è stata prodotta nel 2015. La sua regia è stata affidata ad Alejandro Gomez Monteverde, che si è occupato anche della sceneggiatura con Pepe Portillona. Gli attori protagonisti che fanno parte del cast sono Jakob Salvati, Emily Watson, Cary-Hiroyuki Tagawa, Michael Rapaport, David Henrie, Ben Chaplin, Eduardo Verástegui, Ted Levine e Kevin James. Vediamo la trama del film nel detaglio.

La storia è ambientata nel 1941 in America. L’attacco a Pearl Harbor da parte delle forze aeree giapponesi spinge gli Stati Uniti d’America a entrare in guerra e molti uomini comuni sono chiamati ad arruolarsi. Tra essi c’è il padre di Pepper Flynt Busbee, bambino di otto anni deriso dai compagni di scuola perché troppo piccolo per la sua età. L’uomo decide di arruolarsi volontariamente per prendere il posto del figlio maggiore e salvarlo dagli orrori della guerra. Pepper, che ha fin dalla nascita un rapporto speciale con il padre, non prende bene la partenza per il fronte ma grazie alle parole cariche di speranza di Padre Oliver decide di credere fermamente nel ritorno a casa del genitore sano e salvo. Dietro consiglio del prete, che affida al bambino una lista di cose da fare, Pepper decide di diventare amico di Hashimoto, un bambino giapponese che vive nella sua città, O’Hare, in California. Tra i due nonostante l’iniziale diffidenza sembra nascere una profonda e sincera amicizia. Entrambi sono emarginato dagli altri bambini, Pepper per la sua bassa statura e Hashimoto perché è giapponese. Un giorno arriva la notizia che il padre è disperso al fronte e la famiglia cade nella più profonda disperazione. Come atto di ribellione e rabbia, London, il fratello maggiore di Pepper è un altro abitante della città che ha perso il figlio in guerra, vanno a casa di Hashimoto, in una spedizione punitiva. Il ragazzo finisce in ospedale a causa delle brutte ferite e London è arrestato dalla polizia. Nonostante le percosse, Hashimoto decide di non sporgere denuncia contro il fratello di Pepper, che così esce di prigione, pentendosi per il suo gesto. In città arriva un bollettino di guerra con le ultime vittime al fronte e sembra che il signor Busbee sia morto nelle Filippine. La famiglia decide di fare una piccola funzione con una bara vuota e al funerale si presenta anche Hashimoto che porge i suoi omaggi. I due amici hanno modo di chiarirsi e rinsaldare la loro amicizia nonostante abbiano perso entrambi dei famigliari al fronte, anche se in schieramenti opposti. Nel frattempo rimasta sola, la madre di Pepper è circuita dal dottor Fox che con la scusa di trovare un rimedio per la bassa statura di Pepper, invita la donna a casa sua. A casa Busbee arriva però un funzionario dell’esercito con una notizia sorprendente e inaspettata, James non è morto in guerra ma si trova in un ospedale ferito. A morire su un campo di battaglia nelle Filippine è stato un uomo che aveva rubato gli stivali al signor Busbee. Sugli stivali era inciso il nome dell’uomo e così al momento dell’identificazione dei corpi era stato fatto uno scambio di persona. Tutta la famiglia lascia la città e si reca nell’ospedale nel quale è stato trasportato James. Il piccolo Pepper porta al padre un paio di stivali nuovi, gli stessi che aveva acquistato quando era partito, come segno per iniziare insieme una nuova vita. Nel finale la famiglia può finalmente piangere di gioia e riabbracciarsi dopo aver tanto sofferto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori