SUCK/ Su Rai Movie il film diretto da Rob Stefaniuk con Jessica Paré

- La Redazione

Suck, il film in onda su Rai Movie, questa sera sabato 31 dicembre 2016. Nel cast: Jessica Paré e Alice Cooper, alla regia Rob Stefaniuk. Il dettaglio della trama

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Il film Suck è una commedia definita come rock and roll black commedy con degli elementi horror. La pellicola è stata scritta e diretta da Rob Stefaniuk. Il regista si è anche impegnato a scegliere gli attori per il film. Nel cast hanno fatto parte interpreti celebri su scala mondiale, come l’attrice canadese Jessica Paré, la sua compagna di cast della serie televisiva Catwalk Nicole de Boer, Malcolm McDowell in collaborazione con Alice Cooper, Iggy Pop, Alex Lifeson e Henry Rollis. La produzione del film è avvenuta a Toronto nell’ultima parte del 2008 grazie agli sforzi di Victoria Hirst, Robin Crumley e Jeff Rogers. Oltre ad aver diretto la pellicola, Rob Stefaniuk ha anche fatto parte del cast. Degli aspetti di cinematografia si è occupato D. Gregor Hagey, mentre il montaggio è stato effettuato grazie agli sforzi di Michele Conroy. Negli Stati Uniti d’America la pellicola è stata distribuita dalla Capri Films. Seppur realizzato in Canada, la lingua principale è l’inglese, mentre la data d’uscita è l’11 settembre del 2009. Rob Stefaniuk ha interpretato Joey Winner, Jessica Paré ha dato il volto a Jennifer, mentre Iggy Pop a Victor. Alice Cooper ha avuto il ruolo di Vampire Bartneder, Malcolm McDowel ha avuto modo d’impersonare Eddie Van Helsing e Dave Foley si è prestato per il ruolo di Jeff. Tra gli altri interpreti vale la pena ricordare Moby (nei panni di Beef Ballows), Henry Rollins come Rockin Roger, Alex Lifeson nelle vesti di Border Guard e Paul Anthony come Tyler. 

La trama del film si sviluppa intorno al gruppo rock canadese The Winners, che nonostante il nome sono dei falliti totali. Così continua finché la bassista del gruppo Jennifer non incontra in un bar Quiny, che riesce a modificare la sua natura. Così la ragazza riesce a ottenere dei grandi successi sul palcoscenico. Insieme a lei anche il gruppo acquista grande popolarità, ma vi è un prezzo da pagare. Difatti, per continuare a vincere la ragazza deve bere il sangue umano. Per questo durante i concerti lei uccide le persone e costringe Hugo a nascondere i cadaveri. A lungo andare anche gli altri membri del gruppo iniziano a capire ciò che accade e si chiedono se valga la pena di continuare così. Alla fine i musicisti decidono di scegliere una terza via, ma scelgono comunque il successo. Così arrivano al picco del successo e Jennifer decide di trasformare in vampiri anche il batterista e il chitarrista. Anche il manager si accorge di quanto succede, ma decide di non intervenire perché crede che il successo sia largamente la cosa più importante. Infine anche il leader decide di diventare un vampiro. Tuttavia, i membri del gruppo non riesco subito a entrare nelle nuova parte. E spesso si pentono anche degli omicidi commessi. Così il giovane incontra Eddie Van Helsing, un cacciatore di vampiri, che consiglia loro di uccidere Quini, il re dei vampiri, per tornare umani. Loro lo fanno e tornano umani ma trascorso mezzo anno scoprono che Quini era soltanto un vampiro che chiamavano il re, mentre il re vero era il barman del club dove si erano incontrati Jennifer e Quiny. Il barman rivela al gruppo che è lui il vero e consiglia alla band di tornare al successo. Per farlo, però, è necessario iniziare di nuovo a uccidere e nutrirsi con il sangue umano. Così dinnanzi ai protagonisti della pellicola si apre un altro dilemma. Cosa sceglieranno quindi? Restare umani oppure tornare alla vita da vampiri?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori