IRENE FORNACIARI/ Video: “Voglio far riflettere sul dramma dei migranti” (Festival di Sanremo 2016, prima serata 9 febbraio)

- La Redazione

Irene Fornaciari con la canzone “Blu” al Festival di Sanremo 2016 è tra i Big in gara in cerca di vittoria. Vedremo come se la caverà e come si piazzerà in classifica

irene_fornaciari_fb
Irene Fornaciari (Facebook)

Sarà protagonista del Festival di Sanremo 2016 Irene Fornaciari: la cantante toscana porterà sul palco dell’Ariston la canzone Blu che tratta il tema di forte attualità dei migranti. E’ lei stessa a raccontare come è nata la canzone in un’intervista a La Stampa: “La prima volta che ho sentito questa canzone mi sono commossa perché si parla del dramma dei migranti, un tema attuale che riguarda tutti noi. Penso di avere una grande fortuna di cantare questo argomento per far riflettere la gente. Con l’esibizione a Sanremo posso arrivare a milioni di italiani e sono molto contenta”. Il nuovo disco di Irene Formaciari uscirà il 12 febbraio e si intitola Questo tempo: si parla di relazioni personali, Dio. La cantante a proposito spiega: “Manco dalla scena discografica dal 2012 e questo disco è molto importante. Lascio da parte i sentimentalismi e mi interrogo sui dubbi della vita. Il titolo fotografa il momento che sto vivendo, sono un’Irene diversa da quella che ero qualche anno fa” (clicca qui per vedere la video intervista) 

Dopo un’assenza sanremese di 4 anni, Irene Fornaciari torna sul palco dell’Ariston: è del 13 dicembre, infatti, la notizia che la cantante toscana sarà tra i protagonisti della 66ª edizione del Festival di Sanremo nella sezione Campioni. Irene Natalie Fornaciari nasce in Toscana a Pietrasanta, la vigilia di Natale del 1983 dal noto cantante Zucchero “Sugar” Fornaciari (Adelmo Fornaciari) e da Angela Figliè. Completamente immersa nel mondo della musica, Irene fin da piccola cresce al ritmo del soul e dell’R&B, appassionandosi alle cantanti storiche della black music come Aretha Franklin e Tina Turner. L’esordio di Irene si può far risalire al 1998 quando, a soli 15 anni, collabora con il padre all’album “Bluesugar” cantando con lui nel brano “Karma, stai calma”. È di questo periodo anche la canzone “Puro amore” scritta per il padre, a quattromani con la sorella Alice Fornaciari. Due anni dopo, la carriera di Irene comincia a prendere il volo e con la sua Band segue il padre Zucchero nei suoi concerti fino al 2005, esibendosi anche alla Royal Albert Hall accanto a personaggi del calibro di Eric Clapton, Dolores O’Riordan (Cranberries), Brian May e Luciano Pavarotti. L’anno seguente debutta ufficialmente sul mercato discografico con il suo primo singolo “Mastichi aria” e apre i concerti di alcuni famosi cantanti italiani tra cui Paola Turci, Niccolò Fabi, Luciano Ligabue, Edoardo Bennato e Alex Britti. A ottobre 2006 la Fornaciari pubblica un nuovo singolo da titolo “Io non abito più qua” scritto da Brian Adams.

Il 27 aprile del 2007 Irene Fornaciari esce con il suo primo disco “Vertigini in fiore“, a cui seguirà un tour di successo in tutta Europa. Nel 2009 esordisce al Festival di Sanremo, nella categoria Proposte con la canzone “Spiove il sole” e il 20 febbraio 2009, arriva è il secondo album Vintage Baby. Nel 2010 Irene è di nuovo a Sanremo insieme ai Nomadi con “Il mondo piange” e anche l’anno seguente esibendosi in un duetto con il concorrente Davide Van De Sfroos che per lei scriverà anche “Grande mistero”, il brano con il quale Irene parteciperà a Sanremo nel 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori