YANIS VAROUFAKIS/ L’ex ministro delle Finanze greco ospite di Massimo Giannini (Ballarò, puntata 22 marzo 2016)

- La Redazione

Yanis Varoufakis: il politico greco, ex Ministro delle Finanze del suo Paese, parteciperà al dibattito del talk show di Rai 2 "Ballarò" condotto da Massimo Giannini.

YanisVaroufakises_R439 Yanis Varoufakis (Infophoto)

Nella puntata di Ballarò di martedì 22 marzo 2016, tra gli ospiti ci sarà anche Yanis Varoufakis. Il politico greco, ex Ministro delle Finanze del suo Paese, parteciperà al dibattito del talk show di Rai 2 condotto da Massimo Giannini.

Nato ad Atene il 24 marzo del 1961, Yanis si laurea nella Facoltà di Statistica Matematica, prima di frequentare l’Università dell’Essex e ottenere un dottorato in Economia. Inoltre, diventa lettore nell’Università di Sydney, in Australia. Dopo molteplici studi in giro per il mondo, sceglie di tornare nella sua Grecia ed professore di Teoria Economia presso l’ateneo della sua città natale. L’anno 2002 coincide con la fondazione del The University of Athens Doctoral Program in Economics, seguito dall’insegnamento presso l’Università di Austin nello Stato americano del Texas. Nel 2012, arriva la svolta definitiva. Dopo aver conquistato una cattedra onoraria a Torino, si accosta al mondo della politica avvicinandosi al partito Syriza, guidato da Alexis Tsipras. Sceglie di candidarsi come deputato ed entra a far parte del Parlamento greco. Quindi, diventa uno dei personaggi simbolo del referendum del 5 luglio 2015, nel quale si parla del debito greco da estinguere da parte dell’Unione Europea. Varoufakis si oppone fin da subito alla chiusura delle banche della sua nazione definendola come un atto di terrorismo. Dopo essere stato scelto come Ministro dell’Economia, decide di dimettersi il 6 luglio dello scorso anno. La versione ufficiale di questa scelta parla di un aiuto alle trattative con il resto dell’Europa. Secondo altre fonti, le sue dimissioni sarebbero dovute al desiderio di fare in modo che il mercato greco riesca a salvarsi da una crisi che va avanti da troppi anni. In realtà, aveva proposto un piano per favorire la Grecia nelle trattative con l’UE, poi bocciato dal parlamento ellenico. 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie