Offagna/ Marche, dal museo delle armi al mangiar bene: l’evoluzione demografica (Borgo dei Borghi 2016)

- La Redazione

Offagna, Marche: Borgo dei Borghi 2016. Il comune in provincia di Ancona si trova tra i monti sibillini e la riviera del Conero. Il nome dervia dal toponimo Ufania. (27 marzo 2016).

Offagna
Offagna

Offagna è un Comune che si trova in Provincia di Ancona nelel Marche e partecipa al Borgo dei Borghi 2016. Il Sindaco è Francesca Piccolo e si trova a 306 metri sul livello del mare. Questo si estende per una superficie di 10.36 chilometri quadrati e conta poco meno di duemila abitanti con una densità di 181,66 abitanti per chilometro quadrato. L’evoluzione demografica del Comune ci parla di una netta diminuzione rispetto al milleottocento. In quel periodo infatti gli abitanti erano vicini ai duemilacinquecento e si viveva una costante crescita. Il calo però non deve far preoccupare, perchè negli ultimi quaranta anni si sono registrate delle crescite importanti. Basti pensare che negli anni settanta gli abitanti erano circa milletrecento quindi ben settecento meno di oggi.

Un paese di grandi tradizioni, anche gastronomiche, Offagna può vincere al Borgo dei Borghi? Offagna è un comune di 1.800 abitanti in provincia di Ancona, tra i monti sibillini e la riviera del Conero. Il nome deriva dal toponimo Ufania che viene fatto risalire alla massa freniana, un vasto latifondo costruito in epoca romana, da parte del generale Afranio. La villa si traformò in un castrum e Ancona costruì la rocca di Ofagna, che serviva soprattutto per controllare il grande rivale Osimo. Viene chiamato Andrea Vici per ridisegnare l’assetto urbanistico della città, come la Chiesa del Sacramento e il monastero di Santa Zita, che doveva mostrare l’austerità per un conformarsi alle suore che ospitava. La Chiesa del Sacramento presenta una facciata con caratteristiche neoclassiche e barocche, con rigorose simmetrie come le due sacrestie, i due altari laterali, la pianta a base ottagonale, e due absidi. Offagna ospita il museo delle armi antiche, dall’età della pietra all’età napoleonica. Prodotto tipico di Offagna è il ciavuscolo ogp (un particolare tipo di insaccato) e la porchetta. La crescia è un piatto antichissimo (simile alla piadina romagnola) con acqua, farina, strutto, sale, cucinato alla brace e viene mangiato con le verdure o con gli affettati. E’ possibile praticare camminate in percorsi chiamati, la via dell’acqua e la via del maniero, per una lunghezza di 10 km, a piedi o in mountain bike.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori