UNA PALLOTTOLA NEL CUORE 2/ Replica e riassunto ultima puntata 26 aprile 2016: come vederla in video streaming

- La Redazione

Una pallottola nel cuore 2, la replica e il riassunto dell’ultima puntata trasmessa il 26 aprile 2016: ecco come rivederla sul web grazie al servizio offerto da Rai.tv

pallottola_proietti_r439
Una pallottola nel cuore 2

Ieri sera, martedì 26 aprile 2016, è stata trasmessa su Rai 1 l’ultima puntata di Una pallottola nel cuore 2, la fiction che vede protagonista Gigi Proietti. Andiamo a vedere nel dettaglio che cosa è successo. Bruno si è recato nello studio di Stefano per sottoporsi alle analisi di routine prima dell’intervento chirurgico con il quale gli verrà estratto dal cuore quel proiettile, sparato trent’anni prima da un killer. Bruno è nello studio di Stefano con al proprio fianco Paola, pronta a sostenerlo in questa difficile e delicata fase. Enrico dopo aver chiarito con Carla, l’ex moglie, di non volere tornare con lei, va sul luogo dove è stato rinvenuto il cadavere di Rocco, il killer. Qui chiama Bruno e Maddalena per parlare con loro in quanto certo che l’assassinio possa avere a che fare con la vicenda dello stesso Bruno. Enrico, una volta rimasto da solo da Maddalena, rimarca come tra lui e Carla è tutto finito: la donna però non sembra tanto convinta. Tornati a casa, Bruno riceve dal nipote la richiesta di occuparsi del caso del padre di un suo amico di scuola, finito in galera per un omicidio. Bruno decide di aiutare l’amico del nipote anche perché dopo le prime ricerche si convince a sua volta dell’innocenza dell’uomo. Bruno ovviamente si avvale della collaborazione di Umberto: i due sono a pranzo ed analizzano il caso. Per Bruno è chiaro che il professor Marra, l’uomo incriminato dell’omicidio di una sua allieva, sia vittima di un vero e proprio complotto ordito alle proprie spalle da qualcuno. Maddalena ed Enrico accompagnano Giada, l’ex donna del killer e depositaria della verità su chi abbia commissionato il tentativo di omicidio di Bruno, all’obitorio per riconoscere il cadavere. La donna è in lacrime, ma non dice nulla. Intanto, importanti elementi arrivano dall’autopsia da cui emerge che l’assassino del killer sia stato molto abile in quanto gli ha assestato una coltellata con una precisione chirurgica. Bruno tenendo fede alla promessa fatta al nipote, si reca in carcere per parlare con il professore che gli fa presente con nella sua classe vi fosse il figlio di un boss che aveva dei validi motivi di astio nei confronti della vittima. Potrebbe essere questa la strada giusta. Bruno incomincia a fare delle domande tra i compagni di classe delle vittima e soprattutto incontra Lele, il figlio del boss, ma nessuno sembra disposto a collaborare per arrivare alla verità dei fatti. Mentre Enrico prova a convincere Maddalena della veridicità del proprio amore, Bruno scrive un articolo in favore del professor Marra, dandogli una grossa mano in quanto evidenzia tutti gli aspetti che sono a favore della sua innocenza. Nel frattempo, Giada, dopo aver lasciato l’ospedale, con una pistola si presenta a casa di Stefano per ucciderlo. L’uomo riesce con un pizzico di fortuna a scappare chiamando le forze dell’ordine. Quando nella casa del medico arriva Enrico, Stefano ovviamente non dice la verità parlando di un tentativo di rapina da parte di un personaggio che aveva un accento che lasciava presupporre essere dell’est Europa. Nel frattempo il boss incontra Bruno minacciandolo in maniera abbastanza diretta. Durante lo scambio di opinioni, arriva anche il ragazzo che tuttavia fornisce una nuova possibile pista da seguire per lo stesso giornalista. Enrico prova in tutti i modi a recuperare il rapporto con Maddalena, ma la donna non vuole saperne mentre Stefano assolda un investigatore privato per trovare Giada prima della polizia. La donna si è rifugiata dalla madre. Maddalena deve fare i conti con Gabriele, il suo direttore, il quale le parla della possibilità di andare a Milano per condurre un talk show e che lei le piace. Per la donna la confusione aumenta. Bruno intanto capisce che le ragazze, ex compagne della vittima, sembrano nascondere un terribile segreto. Intanto, per lui c’è la chiamata di Stefano che lo avvisa del fatto che si è liberato un posto in ospedale per cui tra pochi giorni avverrà l’operazione. Bruno quindi deve accelerare per scoprire la verità sul prof e riesce ad arrivare alla verità: ad uccidere la ragazza sono state due compagne di scuola. Il prof è libero. Bruno sta per sottoporsi all’intervento chirurgico che potrebbe essere la sua fine mentre Enrico riesce ad arrivare da Giada giusto in tempo per fermare l’investigatore inviato da Stefano per ucciderla. Il commissario scopre ogni cosa e quindi chiama Maddalena per metterla al corrente della cosa ma la sala operatoria è stata chiusa e non può essere aperta se non dall’interno. Enrico arriva sul posto e riesce in qualche in modo ad interagire con Stefano obbligandolo a fare il proprio dovere di medico ed ossia di salvare Bruno. Tutto va per il meglio: Stefano viene arrestato mentre Bruno si risveglia sano e salvo e senza la pallottola conficcata nel cuore che per tanti anni ha avuto con sé. Maddalena ringrazia Enrico ma tra loro c’è Gabriele che la invita a seguirla a Milano nelle vesti di caporedattrice. Alla donna spetta di decidere cosa fare.

Replica Una pallottola nel cuore 2, ultima puntata 26 aprile 2016: come vederla in video streaming – È possibile vedere o rivedere l’ultima puntata di Una pallottola nel cuore 2 grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori