Elementary 4 / Anticipazioni puntate del 21 e 14 maggio 2016: Holmes e Watson indagano su due omicidi collegati con un misterioso college e…

- La Redazione

Elementary 4, anticipazioni puntata di oggi, sabato 14 maggio 2016, su Rai 2 in prima Tv assoluta. Morland fissa un appuntamento segreto con Watson, Sherlock indaga sulla mafia russa.

Elementary
Elementary 4, in prima Tv su Rai 2

Tornerà il prossimo sabato, 21 maggio 2016, l’appuntamento consono con ”Elementary 4”. L’episodio sarà per la prima volta trasmesso in Italia, mentre è stato proiettato in America il ventotto gennaio scorso su CBS. La puntata si intitola in lingua originale ”Alma Matter” mentre in Italia ancora non è noto come hanno voluto tradurla. Nell’episodio in questione Holmes e il suo tentativo di riconociliarsi col padre subirà una brusca battuta d’arresto. Watson ha mantenuto il segreto che minaccia la loro sicurezza. I due insieme indagheranno invece su due omicidi collegati a un collegio dove avvengono delle pratiche a scopo di lucro e un reclutamento sospetto e illegale di studenti.

ELEMENTARY 4, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI – Nella seconda serata di oggi, sabato 14 maggio 2016, Rai 2 trasmetterà in prima visione un nuovo episodio di Elementary 4, La puntata che andrà in onda è la nona, dal titolo “Delitto ex machina“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Sherlock (Jonny Lee Miller) trova Marcus (Jon Michael Hill) nel proprio appartamento e dato che Watson (Lucy Liu) si trova dotto la doccia, inizia a credere che i due siano amanti. I discorsi vengono terminati grazie alla chiamata di Gregson (Aidan Quinn) per l’indagine di un omicidio. Una donna è stata uccisa all’interno della propria auto ed in base ad un messaggio registrato in segreteria, gli investigatori possono conoscere qualche dettaglio dell’attimo della sua morte. Sherlock inizia ad essere ossessionato dalla registrazione, riuscendo a capire, in base ad alcune inflessioni della voce, che Ellen Jacobs (Heidi Germaine Schnappauf) conosceva il suo assassino. L’autopsia rivela che la donna si era sottoposta alla legatura delle tube, ma che era rimasta comunque incinta. Ne era anche consapevole perché i livelli di acido folico nel sangue dimostrano che assumesse vitamine prenatali. Il marito Ernie (Seamus Mulcahy) riferisce di trovarsi fuori città al momento del crimine e dimostra di non essere a conoscenza della gravidanza. Sherlock inoltre capisce subito che il bambino non era suo perché il corpo del ragazzo è completamente glabro, segno che ha una sindrome che lo rende sterile. Mentre Watson cerca di scoprire chi fosse il vero padre del bambino, Sherlock affronta Marcus perché ha capito ha chiesto l’aiuto di Watson per prepararsi per l’esame da Sergente. L’investigatore gli offre subito il suo sostegno, credendo di poter avere più competenze dell’assistente. In base ad un account email segreto di Ellen, Watson risale fino al carcere della città, scoprendo che la donna era la figlia del killer di Treborg. Harris Waylon Greer (Michael O’Keefe) rivela di non vedere la figlia da diversi anni e che sia lei che il fratello avevano cambiato identità per riuscire a vivere un’esistenza tranquilla. Craig Crismond (Noah Bean) riferisce di aver visto alcuni giorni prima la sorella in compagnia di un uomo, all’interno di un ristorante. Più tardi, Sherlock scopre che in realtà Marcus non vuole diventare Sergente e che aspira all’avanzamento di carriera per riuscire a coprire le spese mediche della madre. Risalgono così a Warren Clift (David Alan Basche), l’agente immobiliare che aveva venduto la casa attuale ai Jacobs. Sherlock scopre che Clift aveva scoperto la vera identità di Ellen e che è il figlio di una delle vittime di Greer. I moventi sono tanti, ma non appena Clift viene aggredito, le indagini si spostano di nuovo verso il marito della vittima. Ernie confessa l’aggressione, ma non l’omicidio della moglie. Sherlock si concentra di nuovo sulla registrazione e scopre che in realtà uno dei “no” di Ellen era in realtà il diminuitivo del vero nome del fratello, Nolan. Craig confessa l’omicidio, riferendo di aver dovuto uccidere Ellen perché in passato avevano stipulato un patto con cui avevano giurato di non avere mai figli, per paura che il gene malato del padre si trasferisse alle generazioni future. Nel frattempo, Sherlock mette Marcus a lavorare su un caso ed ottenuta la taglia sull’arrestato, decide di dargli tutta la ricompensa.

Morland si presenta a casa di Sherlock ed invita Watson ad una cena per testare uno chef particolare che dimostra di poter essere un astro nascente, ma le chiede di non dire nulla al figlio. Intanto, gli investigatori devono indagare su un triplice omicidio in cui anche gli assassini sono stati uccisi grazie al comando remoto dell’auto su cui viaggiavano. Le indagini si concentrano su una delle vittime, un uomo d’affari russo, ma molto presto Sherlock e Watson scoprono che Zolotov non è stato ucciso a causa dei suoi giri loschi. Per riuscire a risolvere il caso, Sherlock chiede l’aiuto di Fiona, la programmatrice del software intelligente, affetta da una sociopatia acuta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori