THE FOLLOWING 3 / Anticipazioni puntata 23 maggio 2016: Ryan a un passo da Mark. Chi è Strauss?

- La Redazione

The Following 3, anticipazioni di lunedì 23 maggio 2016, in prima Tv su Top Crime. Mark è sempre un passo avanti rispetto a Ryan e decide di attaccare Max. Daisy e Kyle non possono fuggire.

the-following-R439
The Following 3, in prima Tv su Top Crime

Nella prima serata di oggi, lunedì 23 maggio 2016, Top Crime trasmetterà due nuovi episodi di The Following 3, in prima Tv. Le puntate che andranno in onda sono la terza e la quarta, dal titolo “Smascherato” e “La casa“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: è passato un anno dagli ultimi eventi e Joe Carrol (James Purefoy) è nel braccio della morte, in attesa di giudizio. Ryan ha conosciuto Gwen (Zuleika Robinson), la sua nuova compagna, mentre Mike (Shawn Ashmore) è rientrato in città dopo la caccia infruttuosa a Mark  (Sam Underwood). Una sera, Ryan viene preso di mira da un uomo che dichiara di essere il padre di Sherry Miller e gli getta addosso una fiala di sangue, accusandolo di averla uccisa. Intanto, due nuovi seguaci di Mark uccidono una coppia e ne assumono l’identità. Ryan individua la casa dei Miller, ma scopre che il padre di Sherry ha un altro aspetto. In quel momento, l’uomo misterioso, Andrew Jacobs (Michael Irby) e Daisy (Ruth Kearney) mettono in piedi una scenetta per Ryan, catturando altre vittime. Quando Mike risale all’indirizzo di Jacobs, trova al suo interno la rappresentazione della morte di Luke (Shan Agish). Ryan capisce che Mark ucciderà ancora e che questa volta raffigurerà la morte della madre. Questo lo porta molto vicino al follower, ma lo manca di poco e trova solo Jacobs. Ryan viene informato che il sangue lanciato da Jacobs corrisponde a qualcuno schedato dall’FBI. Intanto, Mark elimina la macchina del seguace e si prepara a colpire l’FBI, uccidendo uno dei suoi agenti. Daisy ed il marito Kyle (Hunter Parrish) iniziano a credere che Mark non sia sano di mente, ma sono sicuri che li ucciderebbe e decidono quindi di assecondare il suo volere. Ryan scopre che Jacobs è l’uomo misterioso che ha fatto fuggire Mark la notte della cattura di Carrol. Mike cerca di fare pressioni su Jacobs e scopre che in realtà la famiglia fa parte solo della sua copertura. Ryan capisce quindi che l’uomo era stato scelto per diventare il padre dei gemelli Mark e Luke. Jacobs svela la richiesta di Mark: Ryan e la sua squadra devono chiedere scusa per aver nascosto di essere degli assassini. Trovato il furgone, Ryan è in grado di individuare anche Mark, ma durante la sparatoria riesce a fuggire. Sul posto, Ryan trova una foto che ritrae Anna Clarke (Joy Osmanski) e capisce che il bersaglio sarà quindi il marito Jeff (Felix Solis), ma la squadra riesce a salvare solo la donna. Più tardi, Mark contatta Ryan e gli impone di dire la verità alla stampa, altrimenti Jeff morirà. La Mendez (Valerie Cruz) scopre che in realtà Jacobs è stato seguace di Carrol e che si conoscevano dai tempi in cui seguivano le lezioni di un professore. Mark fa parlare Jeff alla televisione e gli impone di confermare le accuse all’FBI. Poco dopo, l’agente viene ucciso in modo brutale. 

Ryan è costretto a giustificarsi pubblicamente per le accuse di Clarke, ma l’opinione pubblica è già contro l’FBI. L’agente accusa Mark degli ultimi delitti, scatenando una forte rabbia nel criminale. Per contrastare le sue parole, Mark rapisce due giornalisti con cui impronta una messa in onda. Il timore di Daisy e Kyle che possa essere pazzo aumenta e contattano un Procuratore, da cui ricevono i codici di sicurezza della casa di Max. L’FBI scopre che Jacobs è stato ucciso da un certo Neil, ma Max è costretto ad ucciderlo. 

Mark attacca la caserma dei pompieri in cui lavorava il padre di Max. Nel frattempo, Daisy e Kyle inviano all’FBI delle immagini perché possa individuare dove si nasconda Mark. Il leader riesce però a fiutare l’inganno. Sul posto lascia un video su Max che scuote il fidanzato Tom. Ryan e la squadra scoprono che il prossimo obiettivo di Mark è una studentessa, ma non capiscono quale collegamento ci sia fra loro. Anche se Ryan raggiunge il tetto del college, Daisy riesce a fuggire con Kyle che nel frattempo è stato ferito. Più tardi, Ryan scopre che la vittima è la figlia del giudice che sta gestendo il processo a carico di Strauss, il vecchio professore di Carrol. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori