The Last Ship 2 / Anticipazioni puntata 31 maggio 2016: sale a bordo un vecchio nemico della Scott. Chi sarà?

- La Redazione

The Last Ship 2, anticipazioni di martedì 31 maggio 2016, in onda su Italia 1 in prima Tv assoluta. Chandler cerca di portare dalla sua parte il futuro Presidente, Scott termina la cura?

the-last-ship
The Last Ship su Italia 1

A partire dalle 23:00 di oggi, martedì 31 maggio 2016, Italia 1 trasmetterà due nuovi episodi di The Last Ship 2, in prima Tv assoluta. Le puntate che andranno in onda sono la settima e l’ottava, dal titolo “Nella tana di Sean” e “Confessione“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Slattery (Adam Baldwin) riceve l’incarico di torturare il mercenario prigioniero, ma riesce solo a scoprire che i leader del suo gruppo sono inglesi. I radar non riescono ad individuare il sottomarino ostile, ma il capo di Ned (Nick Court) riesce a vedere la Nathan James e si prepara a sparare. Slattery capisce che mirano ad affondarli e preme perché Chandler (Eric Dane) dia l’ordine di attaccare per primi, ma il Comandante ha altri progetti. La Nathan riesce a sparire dal controllo dei mercenari e Sean (Brían F. O’Byrne) decide di virare verso le Bahamas per attenderli. Riferisce anche a Niels (Ebon Moss-Bachrach) che l’unica soluzione è farli affondare per evitare che diffondano la cura. Juan Carlos (Carlos Leal) convince Slattery a portarlo all’esterno, giurando di dargli tutte le informazioni che possiede sull’equipaggio. Subito dopo, il prigioniero inizia a vomitare sangue e Slattery capisce che ha una trasmittente addosso. La Scott (Rhona Mitra) si convince ad operarlo, mentre Chandler ordina all’elicottero di sorvolare la zona per individuare la nave. Messo alle strette, Sean ordina invece all’equipaggio di attaccare, ma per farlo è costretto a rendersi visibile al sonar nemico. La Nathan James riesce a schivare i siluri, ma Sean ordina l’immersione e scompare di nuovo dal sonar. Nel frattempo, Niels riesce ad individuare il dottor Hunter (Timothy Landfield), il mentore della Scott, e Sean spara dei siluri sul suo laboratorio, eliminando anche tutti gli altri presenti nei vari Stati. La Scott riceve l’ultimo messaggio del dottor Hunter prima che venisse ucciso. E’ convinta di poter fare una cura anche senza laboratorio, sfruttando la proprietà aerea e facendola inalare alle persone. Chandler vuole però impedire che i mercenari prendano il possesso dell’America, oltre che dell’Europa. Intanto, i contrasti fra Sean e Ned non fanno che aumentare per via delle divergenze sul da farsi. Chandler crede che la squadra che ha colpito il laboratorio sia stanziata nelle vicinanze e mette in piedi una squadra per effettuare i controlli, lasciando Slattery al comando della nave. Individuato il campo, nota che gli uomini presenti sono in contatto con il sottomarino, ma il segnale risulta criptato. Decide anche di immischiarsi fra i civili presenti e salire a bordo degli scuolabus che sono diretti verso il luogo in cui si trova Sean. Nel frattempo, il segnale criptato permette all’equipaggio di individuare il sottomarino. Sean comunica al fratello che il compito di Niels sarà infettare i diversi territori con il virus e lasciare che gli immuni siano gli unici sopravvisuti. Di nascosto dal fratello, Ned prende il comando della ciurma in mare e fornisce delle direttive diverse. La Nathan scopre che il segnale conduce in realtà ad un ripetitore e Slattery decide di farlo esplodere per limitare i contatti radio dei nemici. Arrivati all’altro campo, Chanler scopre che Sean è a capo di una setta di fanatici che si credono immuni al virus. Sean presenta inoltre il Segretario Jeff Michener (Mark Moses) come loro leader, annunciando che in base ai decessi dei suoi predecessori, sarà il nuoco Presidente americano.

Chandler decide di avvicinarsi a Michener, proponendosi come bodyguard personale del futuro Presidente. Intanto, Greene viene a conoscenza dell’esperimento raccapricciante di Niels, mentre Wolf cerca ancora di creare un punto di ritrovo per dare il via all’estrazione.

Chandler cerca di invertire il lavaggio di cervello subito da Michener, reclutandolo per la missione della Marina. La Scott è ancora alle prese con la creazione della cura ideata dal dottor Hunter, mentre si fa strada la consapevolezza che ancora una volta il suo acerrimo nemico si trova a bordo della Nathan James.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori