BILLIONS / Anticipazioni del 19 luglio 2016: quale sarà la vendetta di Axe?

- La Redazione

Billions, anticipazioni di martedì 19 luglio 2016 su Sky Atlantic in prima Tv assoluta. Donnie muore e Chuck viene bandito dal suo funerale; lo scandalo si ripercuote su Lara ed i figli. 

billions_1_facebook
Billions 2, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic

Nella prima serata di oggi, martedì 19 luglio 2016, Sky Atlantic trasmetterà due nuovi episodi di Billions, in prima Tv assoluta. Andranno in onda la nona e decima puntata, dal titolo “Donnie” e “Qualità di vita“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la pressione dei federali su Axe (Damian Lewis) inizia ad aumentare l’aggressività nel miliardario. Sfoga infatti tutto su un collaboratore, Bruce Layner (Kahan James), non appena scopre che ha guidato ubriaco mentre riaccompagnava i suoi figli a casa. Intanto, Wendy (Maggie Siff) riceve un’altra proposta di lavoro, ma prende tempo. Rhoades (Maggie Siff) invece viene rimesso in riga da Spyros (Stephen Kunken) che pretende di avere il dominio dell’operazione, mentre Connerty (Toby Leonard Moore) riesce a trovare un informatore interno alla Axe Capital, Donnie Caan (David Cromer). Le cose si complicano per Axe quando Dimonda (Sam Gilroy) entra in possesso di un video con la scena dell’aggresione. Axe nota però che il filmato non è completo ed in base ai ricordi di quel momento individua chi potrebbe averlo girato. Nel frattempo, Lara (Malin Akerman) si accorge che i figli la ignorano e decide di rinforzarli, educandoli come ha fatto la madre con lei. Rhoades decide di far capire a Spyros che è lui a comandare e raccoglie la deposizione di Martina Slovis (Sarah Grace Wilson), una donna che ha stuprato qualche anno prima, con l’intenzione di usarla se oserà ancora pestargli il piede. Axe trova alla fine il modo per ribaltare la situazione con Layner, diffondendo il video integrale su youtube e ritornando al proprio posto di eroe pubblico. Connerty pressa di nuovo Donnie perché non sta dando alcuna informazione utile, ma un addetto delle pulizie ascolta la loro conversazione e riferisce subito tutto a Wags (David Costabile). Intanto, Wendy riferisce al marito di essere sul punto di valutare un’offerta di lavoro da un cacciatore di taglie, soprattutto dopo aver capito che Chuck le ha mentito su come si è svolta realmente la riunione con il miliardario. Più tardi, il capitolo del manoscritto di June (Melissa Errico) salta all’occhio della Procura, ma Connerty è diffidente sul poterlo usare e vorrebbe invece premere per avere una confessione diretta. Inoltre il padre di Kate (Condola Rashad) lo ha fatto riflettere sulla possibilità che le sue azioni non siano corrette. In quel momento, Wags viene informato di uno scambio pericoloso di email fra alcuni dipendenti, fra cui c’è anche Donnie, ed Axe decide di mettere tutti sotto torchio. Rhoades invece spinge Connerty ad assicurarsi che Connie non venga scoperto per non bruciare la talpa, ma il suo discorso non sembra fare molta presa. Incontra così un socio maggioritario di un’altro studio che gli offre uno stipendio milionario. Connerty fa alla fine la sua mossa e sfrutta un finto mandato per far ricadere le accuse su un altro collaboratore di Axe. Il giorno dopo, Dimonda pubblica un articolo con cui insinua che abbia approfittato in realtà dell’11 settembre per speculare al ribasso su tutte le società che avrebbero subito dei danni. Rhoades decide allora di non abbandonare il posto in Procura, ma sottolinea alla moglie di sentirsi in secondo piano rispetto ad Axe nella sua vita.

Dopo la batosta subita da Axe e dopo il licenziamento di The Punch, la domanda del momento per tutta la Axe Capital e la Procura si concentra su ‘dove si trova Donnie?’ Il pericolo che possa essergli successo qualcosa diventa sempre più forte, salvo poi finire nelle mani della Polizia. Mentre racconta di aver avuto una crisi mistica, Donnie inizia a sentirsi male. Intanto, l’opinione pubblica si rivolta contro il miliardario, ma non prendendolo di mira di petto, quanto rifacendosi sulla sua famiglia. Axe entra in contrasto con Donnie, ormai fortemente compromesso dalla malattia. Il miliardario è inoltre sul punto di mettere in atto la sua vendetta e restituire a Rhoades la stessa carta che gli ha riservato in precedenza. Con il supporto del giudice Wilcox, entra a tutti gli effetti negli uffici della Procura. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori