MOZART IN THE JUNGLE 2 / Anticipazioni del 27 luglio 2016: Rodrigo perderà l’orchestra? (finale di stagione)

- La Redazione

Mozart in the Jungle 2, anticipazioni di mercoledì 27 luglio 2016, su Sky Atlantic in prima Tv assoluta. Le trattative saltano; un nuovo Maestro mette in difficoltà Hailey e Rodrigo. 

mozart_in_the_jungle_facebook
Mozart in the Jungle 2, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic

Nella prima serata di oggi, mercoledì 27 luglio 2016, Sky Atlantic trasmetterà gli ultimi due episodi di Mozart in the Jungle 2, in prima Tv assoluta. Le puntate sono la nona e la decima, intitolate “Amusia” e “Home“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo rimasti la scorsa settimana: Rodrigo (Gael García Bernal) strappa una lettera dall’ex moglie Anna Maria (Nora Arnezeder), con cui gli chiede di firmare le carte del divorzio. Più tardi, l’orchestra festeggia i 35 anni di carriera di Betty (Debra Monk) ed Hailey (Lola Kirke) si fionda subito sull’alcool. Confida poi alle amiche di aver avuto un riavvicinamento con Rodrigo, ma che ancora una volta il Maestro ha fatto qualche passo indietro. Nel frattempo, Pembridge (Malcolm McDowell) ha diverse difficoltà a terminare la sua nuova sinfonia, ma grazie a Bradford (Jason Schwartzman) si accorge di averla già finita. Alla riunione con il Consiglio, Gloria (Bernadette Peters) scopre che sono state introdotte delle clausole di cui non era a conoscenza, mentre Rodrigo capisce che qualcosa rimasto in sospeso lo sta opprimendo e cerca di sfrutttare la realtà virtuale per liberarsene. Nel frattempo, Alex (Peter Vack) torna a casa e rivela di essere fuggito dal reality con un dispositivo dello show. Edward (Brennan Brown) spinge invece perché gli artisti compaiano cattivi per poter rifarsi sul contratto, riuscendo ad ottenere una lite fra i Maestri. Il giorno seguente, Pembridge porta all’ormai ex moglie Claire (Margaret Ladd) la nuova sinfornia, ma interpreta male le sue espressioni e non capisce che sta avendo un infarto. Il giorno del funerale, Rodrigo raggiunge il convento e scopre che Anna Maria vuole in realtà prendere i voti. Uno strano fischio all’orecchio, lo porta però a credere che il malocchio si stia aggravando, provato dalla caduta improvvisa di un uccellino morto nelle vicinanze. Gloria invece scopre che il Consiglio sta giocando alle sue spalle ed ha diffuso delle foto che potrebbero far saltare le trattative. Edward approfitta del funerale per chiedere a Pembridge di ritornare a dirigere la sinfonia ed anche per fargli notare l’assenza di Rodrigo. Il Maestro lo raggiunge poco dopo e viene pressato perché dia il suo vero parere sulla sinfonia che ha scritto, sicuro che non vorrà mai dirigerla come ha detto. Quella sera, Hailey esce di nuovo con Erik Winkelstrauss (Aaron Moten), con cui passa un’ottima serata e ci scappa anche un bacio.

Rodrigo si prende qualche giorno di pausa per andare a fare visita a dei bambini di una scuola e viene sostituito temporaneamente da un nuovo Maestro che entrerà subito in contrasto con Hailey. Il professionista crede infatti che sia troppo flemmatica rispetto al suo modo di dirigere furioso ed appassionato. A sua volta Hailey si riverserà ovviamente sul primo oboe, con cui la rivalità diventa più accesa. Rodrigo non ci metterà molto prima di togliersi dai piedi Lennox, soprattutto quando definirà i musicisti pigri. Intanto, Cynthia si accorge che la perizia di Nina potrebbe mandare all’aria l’intera orchestra. La cerchia di protezione attorno ai musicisti sembra ormai arrivata sul punto di rottura. Andrà così?

Rodrigo fa di tutto per salvare l’orchestra dalle trattative dei soci, tanto da arrivare a sfoderare qualsiasi arma a sua disposizione. La simbiosi fra l’andamento dell’orchestra e la relazione che ha con Hailey si fa sempre più forte, nonostante sia proprio con quest’ultima che il Maestro non agisce. A trattative concluse, l’orchestra è ormai sconfitta, ma i musicisti decidono di non farsi abbattere dalle nuove difficoltà. Anzi, Hailey parte per una settimana bianca con il suo nuovo spasimante, lasciando a piedi Rodrigo ed i suoi sogni. Questo non le impedirà però di salutare il Maestro con un bacio, come se in realtà il loro rapporto, o potenziale rapporto, potesse di nuovo prendere il volo. Dal canto suo, Rodrigo deve pensare a cosa fare del proprio futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori