Ognuno per sé/ Su Rai Movie il film Western di Giorgio Capitani. Curiosità

- La Redazione

Ognuno per sè, film in onda oggi, 18 agosto 2016, su Rai Movie. Nel cast del film: Van Heflin, Gilbert Roland e Klaus Kinski. Trama e curiosità sulla pellicola

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

È il film che andrà in onda oggi pomeriggio, nel preserale di Rai Movie. A livello internazionale il film è stato distribuito con il titolo The Ruthless Four. La regia è firmata da Giorgio Capitani, un regista e sceneggiatore dalla lunga carriera. Tra i titoli da lui diretti ci sono molti grandi successi del cinema nostrano, soprattutto appartenenti al genere comico, come Aragosta a colazione (1979) con Enrico Montesano, e Vai avanti tu che a me mi vien da ridere (1982) con Lino Banfi. Capitani ha anche diretto degli sceneggiati televisivi, tra i quali Il Maresciallo Rocca, con Gigi Proietti. In Italia il film ebbe il visto da parte della censura il 6 febbraio del 1968, e la prima cinematografica si tenne il 9 febbraio. Nel cast, invece, troviamo Van Heflin, il cui vero nome era Emmett Evan Heflin Jr. (1908 – 1971), è stato un prolifico attore hollywoodiano. Ha recitato in molti film western, tra cui Quel treno per Yuma (3:10 to Yuma, 1957). Uno dei suoi ultimi lavori è stata la pellicola catastrofica Airport (1971). Con lui ci sarà Klaus Kinski, il cui vero nome era Klaus Günter Karl Nakszynski (1926 – 1991), a sua volta ha avuto una lunga carriera. Attore di origini tedesche, ha recitato in film western come Quien Sabe? (1966) e per qualche dollaro in più (1965) di Sergio Leone, ed ha partecipato a grandi kolossal come Il dottor Zivago (Doctor Zhivago, 1965).

Oggi, Giovedì 18 agosto su Rai Movie in fascia preserale, alle ore 18:30, andrà in onda il film del 1967 Ognuno per sè. La pellicola appartiene al genere cosiddetto spaghetti western, ovvero è un western all’italiana. La regia è infatti di Giorgio Capitani; tra gli interpreti ci sono Van Heflin (Sam Cooper), Gilbert Roland (Mason), Klaus Kinski (Brent il Biondo), George Hilton (Manolo Sanchez) e Sarah Ross (Anna). Il film è una coproduzione italo-tedesca; le case di produzione che vi hanno partecipato sono le Produzioni Cinematografiche Mediterranee e la Richard Eichberg-Film GmbH. Le riprese si sono però svolte in Spagna, nella regione dell’Andalusia. Il lungometraggio dura 106 minuti ed è stato girato in Technicolor.

Sam Cooper ha scovato una ricca miniera d’oro, e insieme al suo socio potrebbe adesso godere il risultato delle sue fatiche. Il suo socio però non ha intenzione di dividere il bottino e cerca di uccidere Sam il quale, per salvarsi, fa brillare l’ingresso della miniera. Porta poi via con sè dei sacchi pieni di polvere d’oro e li nasconde al sicuro, raggiungendo poi la città. Qui chiede l’aiuto del suo figlioccio Manolo, del quale ha cieca fiducia. ma quando Manolo risponde alla sua chiamata arriva in città con un altro uomo, Brent, del quale invece Sam non si fida affatto. A quel punto però non può tirarlo fuori dall’affare, nel quale viene coinvolta una quarta persona, Mason. I quattro così tornano indietro, per recuperare i sacchi d’oro e raggiungere la miniera; ma le profonde differenze che ci sono tra di loro ben presto emergeranno causando guai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori