Michele Ghedini / Per il giovane cuoco la richiesta di osare di più (MasterChef Italia 6, oggi 19 gennaio 2017)

- La Redazione

Michele Ghedini, il 21enne studente di Porto Mantovano tra i concorrenti di questa edizione del talent Sky pronto per la nuova puntata (MasterChef Italia 6, oggi 19 gennaio).

Masterchef_6_concorrenti_comunicato
MasterChef Italia

Ritorna questa su Sky Uno il consueto appuntamento con il talent culinario MasterChef Italia 6 che vede la partecipazione in qualità di giurati, di grandi nomi del mondo della cucina italiana e non solo come Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco. Tra i concorrenti ancora in gara figura il giovane studente 21enne di Porto Mantovano, Michele G. che questa sera sarà nuovamente in lotta per ottenere il pass per la prossima puntata. In attesa di scoprire come se la caverà ricordiamo quanto fatto nella passata settimana.

Nella prima puntata i giudici del talent show hanno avuto il compito di effettuare una dura selezione: da quaranta concorrenti ne hanno dovuti scartare ben venti. La prima prova affrontata è stata la preparazione di un semplice purè di patate. Michele G. l’ha superata con estrema semplicità. Quindi gli è toccata la cottura in umido optando per un piatto a base di pesce. Purtroppo il buon Michele è stato colto in castagna in quanto non ha saputo riconoscere la tipologia di pesce. Questo lo ha costretto a cimentarsi con una ulteriore prova allo scopo di capire le sue reali qualità in cucina. Gli è stato chiesto di realizzare in un arco di tempo massimo di 10 minuti un buon pesto alla genovese usando solo il mortaio. Una prova superata alla grande con relativa promozione nella scuola di MasterChef Italia. Nella puntata della scorsa settimana Michele G. ha dovuto fare i conti con una Mistery Box in versione Safe dove ha preparato un piatto a base di trota e uova. Ha preparato una tartara di trota con una crema di spinaci. Una scelta troppo soft che ha fatto arrabbiare Cannavacciuolo. Infatti, il piatto non è stato inserito tra i migliori. Nella seconda prova, l’Invention Test, Michele e gli altri concorrenti hanno dovuto effettuare delle preparazioni usando come ingrediente comune il Blu di Morozzo (un formaggio a base di erbe). Michele ha optato per un piatto orientale ottenendo un buon giudizio da Bastianich. Nella prova in esterna se la cava egregiamente evitando l’eliminazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori