L’ISPETTORE COLIANDRO 6 / Anticipazioni seconda puntata 20 ottobre: simpatia e goffaggine conquistano tutti

- Fabiola Iuliano

L’Ispettore Coliandro 6, commento prima puntata: indagini improbabili e vecchi protagonisti, abilmente conditi dallo straordinario talento di Giampaolo Morelli, fanno da contorno a…

ispettorecoliandro6_2017_facebook
L'Ispettore Coliandro 6, in prima Tv assoluta su Rai 2

L’Ispettore Coliandro è tornato, con il suo carattere goffo e pasticccione al quale va unità la sua caparbietà nel portare a termine le indagini a lui assegnate. Questa volta i telespettatori non hanno dovuto attendere a lungo prima di rivedere in televisione il personaggio nato dalla penna di Carlo Lucarelli. A distanza di poco più di un anno dalla quinta stagione, infatti, ieri sera Rai 2 ha trasmesso il primo dei sei episodi che caratterizzeranno la sesta spassosissima serie. Al fianco dell’attore Giampaolo Morelli, ieri sono riapparsi anche i confermatissimi Paolo Sassanelli nel ruolo dell’Ispettore Gamberini, insieme a Veronika Logan nei panni del Sostituto Procuratore Longhi. Gradite anche le nuove entrate ed in particolare i due vigili interpretati da Syusy Blady e Patrizio Roversi. Tanti i commenti divertiti dei telespettatori nei social network: “utto completamente bello dalla prima all’ultima battuta…due ore di totale spensieratezza che ti fanno dimenticare tutti i problemi almeno per un po’ …grazie a tutti voi” , ” il nostro Ispettore rischia e gli altri si prendono i meriti… comunque sempre divertente !!!” (Agg. di Dorigo Annalisa)

TUTTI PAZZI PER LA FICTION

Aria di giubilo sui social, dove ieri sera tutti i fan de “L’ispettore Coliandro” si sono dati appuntamento per commentare le vicende di uno dei protagonisti più attesi della nuova stagione di Rai Due. “Una delle poche ragioni per pagare il canone #coliandro @GiampaoloMorelli”, “È tornato il Coliandro marpione che tanto noi amiamo. Mi commuovo”, “#Coliandro is back. Un CULT. La fiction alternativa in cui il male è una parodia. Ed il bene involontariamente trionfa sempre”, scrivono i fan, che a quanto pare, dopo un’attenta visione della prima puntata, sembrano apprezzare le nuove avventure dell’Ispettore più amato della tv. Fra i cinguettii anche le lodi alla nuova serie: “Ogni stagione è sempre meglio! #ispettorecoliandro #coliandro #tv #rai2”, e al sapiente lavoro della regia: “Sempre colonne sonore di livello superiore perché i #ManettiBros sanno andare oltre anche lì, top #Coliandro”. Il gradimento sui social anticipa il successo in termini di share? (Agg. di Fabiola Iuliano)

PARTITA SPECIALE

Dovremo attendere una settimana per assistere ad una nuova puntata de L’Ispettore Coliandro 6, la storica fiction con Giampaolo Morelli tornata ieri sera a fare capolino Rai 2. Il prossimo venerdì 20 ottobre, infatti, andrà in onda l’episodio intitolato ‘Partita speciale‘ e che riporterà in scena le indagini relative al gioco d’azzardo. Coliandro, infatti, crederà che Gamberini sia ancora vittima del vizio del gioco e cercherà di aiutare l’amico anche se userà i suoi soliti e poco congeniali metodi per raggiungere il suo scopo. Al suo fianco questa volta ci sarà Giacomino, un vero e proprio genio della matematica, che insieme a lui riuscirà ad infiltrarsi in un pericoloso giro di scommesse clandestine. Ma non tutto potrebbe andare come previsto: l’Ispettore sarà sulla buona strada? Come in ogni punta, l’affascinante personaggio interpretato da Giampaolo Morelli si avvicinerà ad una splendida ragazza: nella puntata del prossimo venerdì la fortunata sarà Ambra, interpretata dall’attrice Catrinel Marlon. (Agg. di Dorigo Annalisa)

IL TALENTO DI GIAMPAOLO MORELLI

Stralunato, irriverente e a tratti maldestro: l’Ispettore Coliandro è tornato in tv con tutte le sfumature che ormai da molti anni rendono il personaggio ideato da Carlo Lucarelli un cult del mondo del piccolo schermo. Il ritmo è sempre lo stesso, con una storia che fa da leitmotiv alle indagini del protagonista, che inciampa sul puzzle da ricostruire quasi per caso e ne diventa l’ignara vittima. Solo e del tutto inconsapevole di ciò che lo circonda, l’ispettore porta avanti le sue analisi quasi per caso, in una disperata ricerca del nulla che finisce quasi sempre per metterlo nei guai. Fanno da contorno a ogni scena personaggi più o meno improbabili divisi fra buoni, buffi e cattivi e fra i quali spunta sempre una donna, motivo principale dei problemi di Coliandro. Anche in questa serie c’è il ritmo giusto, c’è una storia che funziona e come sempre c’è il protagonista, che ancora una volta, grazie allo straordinario talento di Giampaolo Morelli, è riuscito a regalare al suo pubblico una nuova ed esilarante avventura.

LA PRIMA PUNTATA 

Giampaolo Morelli è l’attore che ormai da molti anni presta il volto all’amatissimo Ispettore Coliandro e anche in questa serie, fra indagini improbabili, nuovi incontri e vecchi protagonisti, riesce a portare in scena la sua straordinaria capacità di prendersi in giro. Ironicamente serio, Coliandro crede fermamente in tutto quello che fa e non si lascia frenare neanche dal parere contrario dei suoi più stretti collaboratori. Nel corso della prima puntata, infatti, l’ispettore si è lasciato guidare principalmente da un “luogo comune”, una mera intuizione che lo ha avvicinato sempre di più alla verità dei fatti: “Giovane, slavo, clandestino e con i soldi”. Questo mix di ingredienti letali ha indotto Coliandro sin da subito a dubitare, contro tutto e tutti, della veridicità delle congetture ipotizzate in un primo momento dalla Polizia. E, ancora una volta, il suo intuito ha avuto la meglio, conducendolo in una torbida vicenda che quasi per caso si è intrecciata con l’indagine fallimentare dei suoi colleghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori