Tu si que vales 2017 / Pagelle terza puntata: ondata di allegria social

- Jacopo D'Antuono

Tu sí que vales 2017: ecco le pagelle della terza puntata. Considerazioni generali sulle esibizioni della serata. Le prove migliori e peggiori di sabato 14 ottobre.

gerry_scotti_the_winner_is_cs_2017
Gerry Scotti

Tu Si Que Vales ha portato un’ondata di allegria sui social network, intrattenendo i suoi fan nel sabato sera di Canale 5. Pe gli appassionati del programma, la puntata è promossa a pieni voti. I like e le condivisioni fioccano sui post pubblicati dalla pagina uffciale su Facebook. Sarà che dove c’è Belen Rodriguez c’è il gradimento del pubblico: la modella argentina appare poco durante la trasmissione, ma ha un seguito numerosissimo e i risultati si vedono. Siamo quindi convinti che l’elevata interazione sui social network sia un ottimo segnale in ottica dei dati Auditel. Qualche critica ai concorrenti chiaramente non manca, ma la sensazione è che il popolo di Tu Si Que Vales sia più attaccato alla giuria e alla conduzione, sentimentalmente parlando. Le risate sono garantite con Gerry Scotti e Teo Mammucari, sempre tra i più acclamati. Rudy Zerbi divide maggiormente, mentre Maria De Filippi e la Venier riscuotono come sempre consensi.

POCHI SUSSULTI, TANTA NOIA

La terza puntata di Tu Si Que Vales 2017 scivolerà nel dimenticatoio molto presto e questo non è un bene per il programma di Canale 5. Tralasciando la prevedibilità della serata, condita da un mucchio di esibizioni viste e riviste, lo show di Mediaset ha annoiato parecchio. Tu Si Que Vales forse comincia a sentire il peso delle edizioni e sente la mancanza di talenti veri. C’è davvero poco da salvare, anche se le risate non sono mancate e senza dubbio esistono programmi peggiori. Le dinamiche dello show non appassionano più: Gerry Scotti ripropone costantamente battute scontate sulla sua scuderia, in difesa dei ‘talenti’ presi di mira dai colleghi della giuria. Insomma, il sabato sera preferiremmo vedere altro in tv. Sul palco di Canale 5 ormai non ci si impressiona più: salgono diversi personaggi volenterosi, ma spesso si cade nel trash. A nostro avviso bisognerebbe rinnovare un po’ lo schema delle puntate, altrimenti risulterà difficile arrivare alla finale senza addormentarsi.

ESIBIZIONI TU SI QUE VALES: CHI SI E’ SALVATO 

Come dicevamo, però, non tutto è da buttare. Qualche elemento di talento è apparso nelle tre lunghe ore di trasmissione. Ci è piaciuto Patrick Pambianco, il concorrente che ha proposto un medley degli U2 e ha raccontato i suoi trascorsi piuttosto travagliati. Originale la performance de I Baby Let me fly, che hanno coinvolto direttamente i giurati come ostacoli viventi. Come non citare l’appasionatissima Sonia, ragazza down che ama il canto e Grease. Ha trasmesso tutto quello che aveva dentro con amore: davvero brava. Nella nostra top list c’è anche il bambino di tre anni che ha cantato Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani. Ancora ci chiediamo come abbia fatto. Infine premiamo ‘quelli dell’ultimo banco‘, i ragazzi che hanno improvvisato una divertente battaglia navale prima dei titoli di coda. E le altre esibizioni? Viste e riviste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori