MARCO CARTA È SEAL / Le critiche di Alessandro Preziosi per l’esibizione (Tale e quale show 2017)

- Dario Ghezzi

Marco Carta è stato Michele Zarrillo nella scorsa puntata di Tale e quale show e nella prossima, del 20 ottobre, si cimenterà in Seal, cantante e compositore britannico. 

marco_carta_facebook_2017
Marco Carta (Facebook)

Il sesto protagonista di Tale e Quale Show è Marco Carta che interpreterà Seal. Ricordiamo che il cantante è secondo nella classifica generale. Il pezzo da cantare è Crazy. Ci sarà una grande trasformazione fisica che vocale come annuncia Carlo Conti parlando con Marco Carta prima di salire sul palco. La reazione del pubblico è tiepida dopo l’esibizione. De Sica fa i complimenti al trucco e al cantante che definisce unico e spettacolare. Alessandro Preziosi dice che nell’interpretazione c’è troppo Marco Carta e poco Seal. Loretta Goggi dice di aver sentito Seal di recente e quindi Carta si è avvicinato di più all’ultimo Seal, cantante di nicchia che non molti conoscono. La Goggi dice che l’interpretazione non era comunque facile. Enrico Montesano scherza sui segni sul volto e apprezza molto la trasformazione. (agg. Anna Montesano)

L’APPREZZATO RITORNO SUI SOCIAL

Anche se questa sera lo vedremo nei panni di Seal nel corso della quinta puntata di Tale e Quale Show 2017, Marco Carta non dimentica la sua passione per la musica e, di recente, attraverso il suo profilo social, ha pubblicato un’immagine che lo ritrae nuovamente in una sala di incisione: “Tornare in studio a cantare, che meraviglia”, ha detto il cantante, che per l’occasione ha salutato i suoi fan annunciando l’imminente arrivo di novità. Oggi, a distanza di qualche giorno da quello scatto, Carta è tornato sui social e, per la gioia dei tantissimi follower che seguono ogni aggiornamento, ha confermato la sua emozione di fronte alla nuova avventura che lo attende nel mondo della musica: “Io, in apnea, mentre riascolto la traccia che ho appena cantato e mi chiedo: emozionerà anche voi?”. Se vi siete persi il suo ultimo post, potete cliccare qui e visualizzarlo direttamente sul profilo ufficiale del cantante. (Agg. di Fabiola Iuliano)

INGIUSTO SECONDO POSTO

Marco Carta, in questa edizione di Tale e quale show 2017, sta dando prova di grande talento. Dopo aver convinto tutti con la sua esibizione di Riccardo Cocciante e Bon Jovi, si è cimentato con Michele Zarrillo. Marco Carta non sembra spaventarsi davanti alle sfide che gli si stanno prospettando davanti. In una recente intervista a Today.it ha detto come la scuola di Amici lo abbia aiutato molto nella vita, sia stata fondamentale per lui. Si impara veramente tanto in poco tempo e si capisce quando uno può fare questo mestiere oppure no” sono state le sue parole. Ha parlato anche di Sanremo, affermando come sia una vbella vetrina e un’esperienza straordinaria, non escludendo di poter salire nuovamente sul palco dell’Ariston. Intanto, ha rivelato di prepararsi per il meglio sperando che arrivi presto.

DUE MICHELE ZARRILLO A TALE E QUALE SHOW

Nella puntata del 13 ottobre di Tale e quale show, Marco Carta si è cimentato nell’imitazione di uno dei cantanti più amati del nostro patrimonio musicale e cioè Michele Zarrillo. La sua esibizione è stata molto toccante e ben fatta e Carta ha ricevuto anche una sorpresa. Il Zarrillo originale era, infatti, presente in studio ed è sceso sul palco per salutarlo: “Per me Zarrillo è un sogno, da bambino ascoltavo le sue canzoni” ha detto Carta. I giudici hanno detto che Marco Carta ha imitato perfettamente Zarrillo e Loretta Goggi ha detto che è stato bravissimo. “Stasera sei diventato una carta di credito Platinum” ha detto De Sica. Su Twitter, Carta ha convinto tutti e il pubblico della rete ha mal digerito che la vittoria sia andata alla Minetti anzichè a lui.

MARCO CARTA IMITERA’ SEAL

Nella puntata di questa sera di Tale e quale Show Marco Carta dovrà fare un grandissimo lavoro. Infatti, il cantante dovrà calarsi nei panni di Seal, nome d’arte di Seal Henry Olusegun Adeola Samuel. La carriera di Seal esplode negli anni ’80 quando si unisce ai Push, il gruppo musicale britannico funk. Nel 1990 incide Killer che arriva primo in classifica. Da quel momento in poi, per Seal è stato tutto un crescendo di riconoscimenti e successi, realizzando ben dieci album in studio. Nel 1996, la sua colonna sonora Kiss from a Rose è stata usata per il film Batman Forever di Joel Schumacher. Riuscirà Marco Carta a celebrare questo artista britannico? Sicuramente, affronterà la sfida nel migliore dei modi mettendoci l’impegno e la professionalità che lo contraddistingue.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori