#AFIANCODELCORAGGIO/ Il corto sulla lotta ai tumori che ha vinto il concorso sbarca al cinema e in tv

- Bruno Zampetti

La lotta al tumore passa anche da un cortometraggio che Maria Sole Tognazzii ha realizzato partendo dal racconto scritto da Fabio Glionna e che ha vinto il concorso organizzato da Roche

film da vedere in streaming gratis
Immagine di repertorio

L’INIZIATIVA DI ROCHE

La lotta al tumore passa anche da un cortometraggio che Maria Sole Tognazzi, con il doppiaggio del fratello Gianmarco, ha realizzato partendo dal racconto scritto da Fabio Glionna e che ha vinto il concorso letterario #afiancodelcoraggio promosso da Roche. L’idea era quella di raccogliere le storie degli uomini che quotidianamente sostengono le donne nella lotta contro la malattia. Fabio, ingegnere aereospaziale, ha raccontato la lotta della sua compagna Laura paragonandola a un torneo di tennis. “Un torneo che esiste da sempre – scrive Fabio nel suo racconto – ma oggi c’è più gente che gioca, e ci sono più possibilità di non essere eliminati al primo turno”. “Il match è duro, il torneo ha regole strane. Se vinci il primo ciclo giochi il secondo. Se vinci il primo match non giochi più, se ti chiamano per la seconda partita è perché non avevi vinto la prima”. 

L’IDEA DEL VINCITORE

Adnkronos riporta le parole di un emozionato Fabio che spiega come “gli uomini hanno un modo di rendersi utile diverso rispetto alle donne. A me sembrava di non fare abbastanza per Laura, pareva di essere nell’ombra. L’importante è dare forza, supportare e sopportare la donna che ami perché è molto più semplice affrontare la malattia insieme ad un’altra persona”. Grazie ai produttori e distributori cinematografici Lotus, Circuito cinema e Massimo Ferrero cinemas il cortometraggio di doli 30 secondi è stato realizzato ed è già in distribuzioni nei circuiti cinematografici nazionali partner dell’iniziativa e sulle reti tematiche Mediaset (La5, Iris e Top Crime). Maria Sole Tognazzi ha spiegato di aver partecipato “in doppia veste a questo concorso: da giudice e da regista. Il messaggio che vorrei si diffondesse è che vincere da soli è molto più difficile”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori